Startup Weekend Torino 2012 [EVENTO]

A due settimane dallo Startup Weekend di Catania è sbarcato anche a Torino l’evento di business idea generation preferito dagli startupper di tutto il mondo.

Startup Weekend Torino, sponsorizzato da I3P, Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, Microsoft BizSpark, Top-ix – Torino Piemonte Internet Exchange, ha riunito 120 partecipanti provenienti da tutta europa, da Torino, a Verona, da Oxford a Parigi.

Tra le 46 idee presentate durante la serata iniziale di venerdì, ne sono state selezionate 15 dagli stessi partecipanti, per essere sviluppate nel corso dei due giorni di intensa programmazione e design.

Gli interventi

Oltre allo sviluppo di idee e progetti, nell’arena creativa di SWTorino, si sono succedute presentazioni di imprenditori e investitori.

Adriano Marconetto, Co-founder di Electro Power Systems, ha raccontato le sue esperienze imprenditoriali, da Vitaminic alla sua ultima impresa, dimostrando al pubblico in sala che in Italia si possono creare imprese (digitali e non) di successo anche internazionale.

Andrea Baldini, Principal di Earlybird, ha invece spiegato agli startupper quali sono gli errori da non commettere nella presentazione della propria idea imprenditoriale.
Ad esempio ha sottolineato il fatto che i numeri relativi al proprio mercato, non devono essere necessariamente esatti, ma coerenti. Ha inoltre messo in luce come i VC considerino il team imprenditoriale come l’elemento fondamentale quando scelgono se investire o meno in una startup.

Infine è intervenuto uno special guest inatteso, Mitch Pirtle, cofunder di Joomla!. Mitch ha raccontato come, da una metropoli come New York, ha sentito il bisogno di trasferirsi a Torino, per diventare CTO di Sounday. A spingerlo a trasferirsi è stato il fatto che: “A New York si fa parte di un ecosistema, mentre a Torino, in Italia, ci si sente parte di una comunità. Quindi è una questione di qualità della vita.

I team vincitori

E dopo 54 ore di lavoro, finalmente domenica è giunto il momento della premiazione.

Tra le idee sviluppate hanno raggiunto il podio, Spring Time di Gaia Costantino (servizio che consente di trovare persone con cui realizzare attività offline, quali ad esempio il rafting, il parapendio e lo snowboard); Intoino, idea proposta da Marco Besonzo e Burst, sviluppata da Devin Gaffney, Stefano Paluello, Russell Verbeeten, Graham Gannon e Andrea Gaiardo.

Burst, il progetto vincitore, è un servizio che consente di aggregare informazioni personalizzate dai social network, elaborarle algoritmicamente e quindi presentarle attraverso un’interfaccia innovativa di information visualization.


Intoino si è anche aggiudicato il premio del pubblico. Per questa edizione di Startup Weekend, Fabio Sferruzzi e il suo team di Echocreative hanno infatti sviluppato un servizio che consente di aggregare le votazioni fatte dagli utenti di Twitter.

I partecipanti di SUW Torino hanno così dato la sua preferenza a Intoino, la piattaforma mobile che consente anche ai non esperti di utilizzare la tecnologia Arduino per realizzare oggetti intelligenti (ad esempio nell’ambito dello domotica) sfruttando il codice già creato da altri.

Infine, il premio speciale creatività messo a disposizione dall’Istituto Europeo di Design è stato vinto da Linked Green, proposto dalla designer Carla Martins.
Linked Green è una piattaforma partecipativa in cui, fotografando il codice a barre dei prodotti è possibile ottenere informazioni relative all’ecosostenibilità del loro packaging.

ARTICOLI CORRELATI

La torinese INTOINO vince la Global Startup Challange al Webit di Istanbul

La spesa al supermercato con “Milk, please!” diventa social [INTERVISTA]

Trasferimento tecnologico e incubatori d’impresa: intervista a Marco Cantamessa

Torna a Milano tutta l’energia di Startup Weekend

Startup Labs: un nuovo fondo di investimento per i giovani startupper!

Commenta

Nessun commento

RSS feed dei commenti di questo post.

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo post.

adv
Corso Online in Marketing Turistico