Re:route. Pedala e vinci buoni sconto!

L'applicazione di Recyclebank che eco-ricompensa tutti gli utenti.

@www.thinkstockphotos.com

RecycleBank, la società americana diventata famosa per aver trasformato in un business giocoso la raccolta differenziata, è tornata alla ribalta con Re:route, un’originale applicazione che incoraggia i londinesi a spostarsi con altri mezzi alternativi all’auto. E quale è il miglior mezzo per non inquinare e muoversi comunque in velocità: la bicicletta! 

Grazie alla collaborazione con Transport of London, dall’app è possibile controllare le biciclette disponibili presso le stazioni di Barclays Cycle Hire, che è appunto la società di bike sharing attiva a Londra e sponsorizzata da Barclays.

Grazie a Re:route, si può inoltre consultare le previsioni meteo prima di scegliere come viaggiare.

L’agenzia di mobilità cittadina è da anni impegnata in progetti per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica e ha colto l’occasione di quest’applicazione e delle prossime Olimpiadi per affondare le radici del suo percorso.

 

@www.recyclebank.com/reroute

Sin dalla creazione del proprio account su RecycleBank.com ogni utente riceve 75 punti che verranno sommati a quelli che i viaggi oil free garantiscono.

Dopo aver inserito il punto di partenza e quello di arrivo, l’applicazione raccomanda una serie di opportunità di viaggio percorribili. Gli spostamenti vengono memorizzati da un GPS che calcola, inoltre, l’anidride carbonica “risparmiata” e persino le calorie bruciate.

Raggiunta la destinazione finale ogni utente riceve un eco-ricompensa di 5 punti RecycleBank. E’ possibile convertire questi punti accumulati in buoni sconto alimentari, per soggiorni in alberghi, per tagli di capelli, per lo shopping, i centri benessere e molto altro. D’altronde, Recyclebank gode di diverse partnership con Marks & Spencer, Planet Organic, i Champneys ed altri.

@www.recyclebank.com/reroute

 

Una delle caratteristiche più interessanti del progetto è l’incremento dei cambiamenti nella vita reale che avviene prima su scala locale per poi spandersi ad ampio raggio.

In effetti, Jonathan Hsu, CEO dell’azienda, sostiene che “la creazione di questa piattaforma digitale possa coinvolgere un’enorme fascia di utenti, apportando benefici prima di tutto a loro stessi e, nel contempo,  anche agli obiettivi di eco-sostenibilità che tutte le città si propongono”.

L’adattabilità dell’applicazione a molti Paesi fa ben sperare che presto anche l’Italia sia coinvolta nel progetto di RecycleBank: in sostanza è quello che a noi Ninja piace definire un’idea contagiosa!

Nel frattempo, conviene iniziare  ad allenarsi con del buon esercizio fisico, per non farci cogliere impreparati!

Per tutti i nostri lettori che  vivono a Londra,qui sotto trovate il link al download dell’applicazione. Diteci cosa ne pensate!