Apple e Samsung hanno il 50% del mercato degli Smartphone

I due mobile brand più "state of mind" del mercato vendono da soli quanto tutti gli altri concorrenti messi insieme. Qual è la strada per il futuro: cooperare o competere?

Apple & Samsung

Realizzano entrambi mobile devices e utilizzano strategie totalmente opposte, ma ugualmente valide; stiamo parlando di Apple e Samsung che, secondo gli ultimi rilevamenti di IDC, detengono da soli il 50% di tutto il mercato degli smartphone.

L’analisi sulle vendite totali di smartphone aggiornate al Q4 2011 (ultimo quarto del 2011) danno infatti Apple al primo posto con un 23,5% e Samsung appena un passo indietro con il 22,8% delle vendite, entrambi in netta crescita rispetto agli anni precedenti. Nell’immagine seguente sono riassunte, in estrema sintesi, le strategie di Apple e Samsung. Si tenga conto che le rilevazioni sono valide per gli smartphone; nelle vendite dei classici cellulari, invece, la leader incontrastata rimane ancora Nokia.

Apple vs Samsung

Lo stesso obbiettivo da due punti di vista

Se due strategie molto diverse tra loro portano praticamente allo stesso risultato, esiste ancora un competitor con più vantaggio rispetto all’altro? E addirittura, si può ancora parlare di competizione tra i due brand?

  • Apple produce un solo modello di smartphone, sostituendolo una volta all’anno, in virtù dell’esclusività del brand; Samsung invece fonda la propria strategia su più linee di prodotti, per conferire a più target di scegliere il modello ideale per prestazioni e per prezzo;
  • Il sistema operativo è l’anima di un device. In linea con la strategia dell’esclusività, per avere iOS bisogna necessariamente comprare un iPhone. Samsung, invece, adotta sui propri modelli Android, Windows Phone e Bada. Anche qui si rafforzano le identità dei due brand: esclusività contro multifunzionalità;
  • Apple, inoltre, valorizza la propria brand identity attraverso una rete di rivendita dedicata (gli Apple Store), mentre Samsung in questo senso mantiene una linea più classica, preferendo puntare sull’impeccabilità costruttiva e sull’ottimizzazione dei prezzi.

Alla luce di tutto ciò possiamo dedurre che, in realtà, Apple e Samsung hanno dei target totalmente differenti; l’unico punto di contatto tra le due case è tra l’iPhone e il Galaxy S II, mentre per i tablet non c’è storia: l’iPad regna incontrastato su tutti i concorrenti.

Apple e Samsung: competizione o collaborazione?

Le due case mobile hanno una relazione molto travagliata: dalla guerra dei brevetti fino alla collaborazione per la fornitura di microchip e schermi touch, non è sempre chiaro il rapporto tra Apple e Samsung. Cosa accadrà nell’immediato futuro? Il 3 Maggio a Londra verrà presentato il Galaxy S III, e quest’estate Apple presenterà un nuovo prodotto direttamente da Cupertino; bisognerà verificare, attraverso le caratteristiche dei device, le mosse strategiche e i dati di vendita, se il Galaxy S III costituirà una minaccia reale nel lungo termine per Apple, e se converrà condividere informazioni e risorse per migliorare i propri device o continuare a farsi guerra “formale” su tutti i fronti!