Marketing non-convenzionale: è uscita la versione aggiornata, lo sapevi? [RECENSIONE]

Impressioni e novità della nuova versione del best seller divenuto un punto di riferimento per gli studenti e gli addetti al Marketing.

Dallo scorso novembre forse avrete notato sugli scaffali in libreria questo libro, simile ad un altro Best Seller, ma un po’ diverso.

Una svista? No, no, cari guerrieri avete visto bene, si tratta proprio di Marketing non-convenzionale: Viral, guerrilla, tribal, societing e i 10 principi fondamentali del marketing postmoderno” solo in una versiona completamente aggiornata!

Da Novembre 2011, infatti, è in vendita il libro scritto da Bernard Covà, Alessandro Giordano, Mirko Pallera – autore del recentissimo Create! – e la collaborazione di Gregorio Fuschillo, in nuova versione.

L’abbiamo letto per voi e, sperando vi farà piacere, vi lasciamo qualche riga in merito a questo libro diventato ormai un punto di riferimento sul Marketing non-convenzionale.

Il marketing oggi è soprattutto un fatto sociale e non più, o non solo, di mercato. Marketing non-convenzionale è nato con l’esplicita volontà di rimarcare una distanza dal modo tradizionale di fare marketing, quello della convenzione kotleriana, del marketing pensato da pochi eletti per il grande pubblico, delle imposizioni aziendali di prodotti e marche verso consumatori imbrigliati in categorie astratte come i segmenti.

Già nel titolo, infatti, è evidente lo spirito del non-convenzionale, con quel “non” che nega la convenzione ma che non la supera, legandosi ad essa per potersi definire. Il marketing non-convenzionale, insomma, è il tentativo di uscire dalla vecchia logica del marketing soprattutto negandola, ponendosi in antitesi rispetto ad essa.

In questa nuova edizione, interamente aggiornata in tutte le sue parti, si cerca di andare oltre nella definizione del nuovo marketing, sganciandosi sempre più dalla vecchia convenzione (e dalla sua negazione), proponendo una nuova visione del marketing e del consumo che metta al centro la società e la cultura generata in maniera collaborativa dalle persone anche attraverso gli  oggetti del consumo nel reticolo delle loro interazioni sociali.

Anche se si è deciso di lasciare nel titolo l’aggettivo “non-convenzionale”, il tentativo è di proporre una nuova convenzione – o semplicemente un nuovo approccio – del marketing più in sintonia con le dinamiche della società e dei consumatori attuali, Il Societing appunto.

Nella prima parte si è data un’organizzazione alle panacee di marketing offrendo un modello manageriale semplice e di facile lettura degli approcci non-convenzionali. Nella seconda parte, oltre al decalogo del non-convenzionale, le dieci sacre regole degli approcci non-convenzionali, sono state aggiunte nuove case histories e nuovi spunti teorici e pratici utili per tutti gli appassionati di marketing e gli addetti al settore.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?