Gli auguri non-convenzionali della Lowe Pirella Fronzoni

Perchè un'agenzia deve essere creativa anche quando fa gli auguri di buon anno

Massimo Sommella

Managing Editor @ Ninja Marketing

L’agenzia pubblicitaria di Roma del gruppo Interpublic ha un unico augurio per il 2012: “Nessuno spreco di tempo”. Per diffondere il messaggio era necessario un NON comunicato stampa (che non uscirà mai, per non farvi sprecare altro tempo) e un video che riassumesse questa necessità.

Sul sito No Waste of time troverete video-auguri brevissimi seguiti da un cartello abbastanza esplicito “WE WISH YOU A NO-WASTE-OF-TIME-2012”.

È questa la filosofia dietro la campagna “No-Waste-of-Time 2012”, ideata da Daniele Dionisi (copywriter) e Alessandro Izzillo (art director) con la direzione creativa di Francesco Taddeucci, Laura Sordi e Luca Albanese.

Non poteva mancare un manifesto che riassumesse questa filosofia, di cui vi proponiamo alcuni estratti:

Volevamo consegnarlo alle testate, poi ci siamo detti: ma chi ha tutto questo tempo da perdere, nel 2012? Se non lo aveste notato, uno degli effetti più brutti del momento che stiamo vivendo è che non c’è più tempo. Sparito, insieme ai soldi. O hai un’infinità di tempo intorno (e devi preoccuparti), o non ne hai affatto (e devi preoccuparti). Non ci sono alternative (devi preoccuparti). Quelli con più memoria tra voi diranno: “Ma il tempo, nelle agenzie di pubblicità, non c’è mai stato!” In effetti sappiamo tutti che c’è stato un tempo in cui il tempo c’era. Erano gli anni celebrati da Mad Men, l’epoca della moviola nelle agenzie, ma anche delle grandi campagne che incidevano sui costumi e sui consumi. Le persone che c’erano allora oggi sono quasi tutte in pensione, parliamo di quelle sopravvissute, ovviamente.

Oggi si marcia scandendo altri motti. Siamo tutti più concreti, non a caso nel vocabolario sono entrate parole come Asap, e altre abbreviazioni da brivido, stemperate da battute già arrugginite, come la celebre “Per quando ti serve?” “Per ieri!” che ancora strappa sorrisi di circostanza, quando a farla è il cliente.

Opporci a tutto questo sarebbe sano, ma andrebbe contro il progresso.

[…]Noi però crediamo ancora in una piccola variante, ed è proprio questa variante che vogliamo augurarvi per il prossimo anno: noi vi auguriamo di perdere meno tempo possibile nelle cose inutili, e investirne di più nelle cose utili. Ma niente più perdite di tempo, non ce le possiamo più permettere.

Il manifesto integrale è disponibile quì

Noi Ninja ci muoviamo velocemente e di certo non amiamo perdere tempo quindi condividiamo appieno l’augurio della Lowe Pirella Fronzoni e rinnoviamo i nostri auguri di buon anno!