Top 6 Mobile Brands: Come scegliere il tuo prossimo cellulare

La nostra top 6 mobile di Natale, per guidarvi all'acquisto dei migliori device!

Dicembre chiude l’anno solare ed è un mese decisivo per le vendite: si tratta di un periodo di festività ed acquisti impegnativi,  rappresentando l’occasione giusta per tirare le somme. Durante le feste di Natale, dunque, alcuni produttori gioiscono mentre altri tremano, ed il mobile non fa differenze. Vi piacerebbe trovare un mobile device nuovo fiammante sotto l’alberello di Natale? Avete un amico fortunato a cui ne regalerete uno? Bene, avete fatto un’ottima scelta: secondo i dati di ConfCommercio, il 23,3% degli italiani regalerà un cellulare, uno smartphone o un tablet per Natale.

La settimana scorsa vi avevamo lasciato alcuni preziosi consigli, introducendovi alla scelta del miglior smartphone per le proprie esigenze. Questa settimana vorremmo invece stilare una lista dei produttori Mobile più buoni del 2011, in parte per riassumere gli eventi di quest’anno e “fare i conti”, in parte per orientarvi alla scelta del regalo più azzeccato per il vostro Natale. Visti i tempi, per un acquisto così importante sarebbe meglio andare a colpo sicuro; vi presentiamo dunque la nostra personale classifica dei Mobile brand più affidabili del mercato 2011!

6) BlackBerry: intramontabile classe Business

BlackBerry- 8520

Ques’anno il brand canadese è sceso un po’ in classifica: il problema tecnico che ha impedito agli utenti business di utilizzare i servizi BlackBerry per qualche giorno ha lasciato molti pregiudizi su BlackBerry. Per fortuna, nonostante le previsioni, BlackBerry ha reagito bene, facendosi perdonare regalando contenuti e servizi ai suoi clienti. Ma la piccola ripresa di fine anno è dovuta anche ad una buona strategia di pricing: adesso si può trovare un 8520 (come quello in foto) a 169 eurini. Un unico difetto di questo mobile device è duro da accettare (almeno per me, che amo le foto mobile): la fotocamera da soli 2 megapixel. Per il resto, si tratta di un valido alleato mobile!

5) Lg: forte price marking e grande ampiezza di vedute

LG Optimus 7

Tra tutti i Brand, Lg rappresenta forse la sorpresa più inaspettata: in poco più di un anno il gruppo ha incrementato la qualità produttiva a livelli più che soddisfacenti, garantendo allo stesso tempo un prezzo altamente competitivo; ricordiamo infatti che, con l’Optimus Dual, Lg è stato il primo produttore ad aver inserito un Dual Core su uno smartphone! Un’altra nota positiva a favore di Lg è l’ampiezza di vedute del brand: come apprendiamo dalla pagina Facebook ufficiale, Lg è l’unico produttore che assicura la garanzia ai propri device Android anche se viene “Rootato” (si tratta di un tipo di hack). L’Lg che ci è piaciuto di più dopo averlo provato è l’E900 come quello in foto, conosciuto anche come “Optimus 7”, perchè monta Windows Phone; il prezzo di listino è sceso intorno ai 200 euro, ma lo trovate ancora in offerta sui 169.

4) Nokia: nuova partnership con Windows, ma Symbian vive ancora

Nokia Lumia 800

Fino a qualche mese fa Nokia stava perdendo terreno nel settore degli smartphone, rimanendo però in testa nella distribuzione dei cellulari basici. Poi, poco prima dell’estate, giungono rumors che riguardano un’accordo tra Nokia e Windows per rivedere il sistema operativo. In pochi giorni l’accordo diviene ufficiale, ed ora la qualità dei device finlandesi incontra uno dei sistemi operativi principali dell’attuale panorama (forse l’ultimo tra i sistemi operativi più grandi, ma sempre uno di essi). Noi ci sentiamo di consigliarvi il Nokia Lumia 800: con il suo processore da 1,4 ghz, la fotocamera da 8 megapixels con possibilità di video in HD e Windows Phone Mango vi si aprirà un mondo mobile. L’unico neo? Il prezzo: 499 euro ci sembrano un pochino troppi per questo device che, certamente, è molto all’avanguardia, ma non offre nulla in più rispetto ai suoi concorrenti blasonati e dallo stesso prezzo. Se siete dei nostalgici del Symbian e volete spendere poco, invece, potete dare un’occhio al nuovo Asha 303, che costa solo 150 euro ma è un ottimo telefono per chi non ha pretese estreme.

3) Motorola: ritorno con stile e prestazioni

Ci eravamo quasi dimenticati dell’esistenza di Motorola, storico produttore mobile presente sul mercato sin dai primi cellulari. Negli anni scorsi ha commesso il fatale errore di sottovalutare la “guerra degli OS”, rimanendo indietro con il tempo. Recentemente Google ha acquisito Motorola Mobility, la divisione di produzione Motorola. In seguito è uscito sul mercato questo favoloso Motorola Droid Razr, un device tanto sottile quanto potente che, insieme al Motorola Xoom, uno dei tablet Android più apprezzati, concede alla Motorola il terzo posto nella nostra classifica. In questo caso il prezzo di 599€ (scontato a circa 494 su Amazon) è più che giustificato dalla presenza di Android ice cream, del processoe dual core e dal design davvero unico.

2) Apple: il sogno di tutti i device owner

Vedere la Apple in seconda posizione sbigottisce un po’, perchè non siamo abituati a vedere i device della mela se non al primo posto: è uno “state of mind”, non si può non conoscerlo; ed in effetti, se questa fosse stata una classifica relativa solo al device, avremmo avuto forti indecisioni su iPhone, Droid e Nexus, ma probabilmente avremmo piazzato l’iPhone 4s al primo posto. Quello che ci ha impedito di piazzare la Apple al primo posto, invece, è il fatto che questo non è l’iPhone che le persone aspettavano: identico esteticamente al modello precedente, non invoglia nuove fette di mercato ad entrare in Apple, mentre gli incrementi hardware, seppur ottimi, non sono sufficienti a giustificare un upgrade da un iPhone 4. In altre parole, l’evoluzione dal modello precedente ha tradito le aspettative forse troppo alte degli appassionati, che preferiscono aspettare il 5. Nota d’eccellenza invece per iPad, che, nonostante gli sforzi di Android, rimane sempre IL Tablet.

1) Samsung: evoluzione pragmatica e dinamica

Samsung Devices

Il risultato era scontato già da un po’ di tempo, ormai: Samsung, negli ultimi due anni, ha fatto proprio un bel lavoro di progettazione dei dispositivi e gestione dei costi e delle vendite, arrivando ad una capacità costruttiva impeccabile e ad un giusto rapporto di prezzo. Cosa rende Samsung un gradino più in alto dei suoi concorrenti? Il fatto di poter vantare una gamma di prodotti così vasta da accontentare ogni utente, arrivando a concepire il Note: un device a metà tra il tablet e lo smartphone. Dal novizio all’esperto, passando per il businessman, il grafico, lo scrittore, l’uomo comune, il geek, l’appassionato di fotografia, chiunque troverebbe in samsung un device per i propri scopi. Non solo: ogni device è organizzato, oltre che per utilizzo, anche per fascia di prezzo; così chi si accontenta tornerà a casa con un Galaxy Next, con Android e contenuti di qualità a soli 149 euro (in questo periodo è molto scontato: arriva anche a 99), mentre chi non accetta compromessi può prendere un Nexus o l’intramontabile serie S. Un difetto? Samsung non è Apple e non gode di quell’unicità che solo Apple può avere: dovrà differenziarsi molto dai tanti device Android per continuare a distinguersi dalla massa!

Il 2011 Mobile si chiude così; qual è la vostra opinione? Dovevamo invertire l’ordine della classifica? Siete dei BlackBerry addicted o degli Apple lover? Dateci qualche consiglioi per il regalo perfetto! 😀