Dakota Fanning Lolita per Marc Jacobs, l'adv censurata

L'ultima campagna pubblicitaria per il profumo "Oh Lola!" ritrae una Dakota Fanning troppo provocante e infantile.

Al “Ragazzo del Village” piace provocare, si sa.
Tutti ci ricordiamo quando, per promuovere il profumo “Bang”, posò personalmente lascivo e senza veli, coperto solo da una replica gigante del flacone.
O quando infilò una scheletrica e imbronciata Victoria Beckham in una shopper con il suo logo.
Ma stavolta per la British Advertising Standard Authority pare che Marc Jacobs abbia oltrepassato il limite.
Nell’ultima campagna per il profumo “Oh Lola!” lo stilista ha fatto posare l’attrice diciassettenne Dakota Fanning con un vezzoso e cortissimo abito rosa e una riproduzione gigante della boccetta della fragranza tra le gambe.

Secondo l’autorità britannica, l’attrice sarebbe stata ritratta in modo da dimostrare meno dei suoi anni e la posizione e l’espressione suggerirebbero un’idea sessualizzata dei minori.

La Coty, casa produttrice del profumo, ha replicato che l’immagine non contiene nè nudità, nè atti sessuali. Ma evidentemente ciò che è stata giudicata negativamente non è la realtà oggettiva ma la potente suggestione che l’immagine pubblicitaria può offrire.

E voi cosa ne pensate? Amate lo spirito fuori dagli schemi del direttore della Maison Vuitton o lo trovate inutilmente eccessivo e volgare?

Mentre ci meditate sù, vi lasciamo alla visione dell’incipit della graffiante docu che Loic Prigent girò su di lui qualche anno fa.

Scritto da

Valeria Mantegazza

Dopo le prime esperienze come critico di cinematografico e studioso di audience, durante il suo dottorato viene folgorata sulla via di Damasco dal rutilante mondo della TV. ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui VideogirlKitty .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it