Top 5 Horror – Maggio 2011

La vostra razione mensile di orrori pubblicitari

Nei nostri post di solito cerchiamo di mostrarvi le idee più belle trovate in rete, le più interessanti o quelle stilisticamente realizzate meglio.

Ma spesso nelle nostre ricerche ne vediamo anche altre veramente brutte, schifose e stupide e siccome non vogliamo privarvi di nulla, ecco la Top Horror di Maggio, la classifica con gli orrori del mese.

Se non avete paura dei pubblicitari, beh dovreste averne!

Questo mese avremmo voluto fare la Top Horror degli spot elettorali, ma probabilmente non mi sarebbero bastati tre mesi per scriverla, quindi Top Horror classica.

Una schifezza d’uomo e un uomo di m…. per spiagge più pulite!

Ebbene sì, la SAS (Surfers Against Sewage) ha scelto come testimonial due frasi usate nel linguaggio comune personificate per battersi contro l’inquinamento marino e delle spiagge. Il gruppo ambientalista inglese, appoggiato dalla M&C Saatchi & Coy! Communications ha prodotto questi ad che vogliono mettere in guardia la popolazione contro la spazzatura, i liquami e le scorie tossiche presenti in mare.

Probabilmente il concept è anche giusto, e devo dire che l’uomo fatto di rifiuti non è neanche un’idea malvagia, ma c’è sempre modo e modo: il mostro di “melma” (chiamiamola così, per essere politically correct) è una schifezza di proporzioni epocali… e diciamolo, che pubblicità di m…. (in senso letterale)!

I veri uomini non guardano i video dei bambini su internet

Questa forse non avrebbe bisogno di commento, visto che si mette abbastanza in ridicolo da sola. Ma è una perla che meriterebbe davvero una menzione nella Hall of Fame della nostra Top Horror (se esistesse una Hall of Fame ovviamente).

Questo omaccione palestrato e tatuato (e quindi per stereotipo molto virile in teoria) fa un rinvio degno del miglior Dino Zoff con un bimbo innocente che stava lì seduto in terra a giocare, e poi vi urla in faccia in tedesco, per sembrare ancora più incazzato: “Il bambino più carino di tutti, incredibile. State guardando il bimbo carino su internet?Quanto è carino, quanto è bello, quanto è felice. Che cavolo state combinando? Smettete di voler fare gli uomini moderni e andate a mangiarvi un Ricky Royal”. Ah, il Ricky Royal per la cronaca è un hamburger: chissà cosa ci mettono dentro per partorire queste idee… voi lo mangereste?

Lo spot di Frutta nelle Scuole

Pubblicità progresso, cito da Youtube: “Spot del Programma comunitario Frutta nelle scuole , promosso dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, in collaborazione con le Regioni, le Province Autonome, il ministero della Salute e il ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, finalizzato ad aumentare il consumo di frutta e verdura da parte dei bambini e ad attuare iniziative che supportino più corrette abitudini alimentari e una nutrizione maggiormente equilibrata”. Farebbe già ridere così, ma magari subito dopo è stata trasmessa una pubblicità di McDonald’s.

Famiglia perfetta, tutti pettinati e truccati in modo impeccabile, anche il bambino di più o meno 7 anni. Aiuto, sembra una scena di Pleasantville! La mamma, a cui forse non hanno spiegato di sembrare naturale, domanda: Cosa avete fatto a scuola oggi? La sorellina ha imparato le equivalenze, ma la mamma non contenta chiede anche al fratellino, il quale invece spiega esprimendosi a gesti che ha imparato a riconoscere una fragola e mordere una pera, probabilmente una pera finta visto quanto è lucida. Complimenti per lo spot, ma veramente complimenti!

La gomma che dura un’eternità

Vi siete mai chiesti quale marca di chewing gum usassero dei personaggi televisivi per farsi 10 stagioni di telefilm masticando? Forse abbiamo avuto finalmente una risposta, dovevano essere assolutamente Stride! Ebbene, queste gomme, prodotte evidentemente con una mescola speciale, resistono a qualsiasi cosa, anche ad una cremazione… bah, saranno le gomme di Highlander. E alla vecchina che ha spaccato le ceneri del marito resta pure un ricordino, cosa volete di più?

Tezenis e gli annunci equivoci

E’ proprio vero che nelle stazioni di Milano si vende di tutto e di più. Comunicazione infelice (e pure rettificata a quanto pare, pensate se non l’avessero rettificata cosa ne sarebbe venuto fuori) di Tezenis per i suoi clienti, con forse un messaggio velato.

Cari disperati dell’amore, perchè non trovate il partner giusto, o magari perchè non vi interessano storie impegnative, non disperate! Tezenis, oltre ai capi d’abbigliamento, vi offre la soluzione a tutti i vostri problemi, ed a prezzi stracciati tra l’altro! Direttamente dall’agenzia di Lele Mora, parti basse uomo e donna a soli 3 Euro! Ma solo le parti basse poi? Ci sarà un supplemento se uno vuole pure il resto del corpo? Sapete com’è, qualcuno ci tiene anche alla testa…

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?