Yellow e McCann Erickson regalano un coupon all'amico più triste su Facebook

Sempre più spesso il mondo delle agenzie pubblicitarie si trova a ideare campagne pensate in modo specifico per Facebook. Il popolare social network, infatti, non è più solo un veicolo di informazioni, ma può diventare il “core media” per i brand che vogliono promuovere in modo creativo e interattivo i propri prodotti.

Facebook Studio è veramente una riserva preziosa di ottime case histories e oggi vogliamo parlarvi di una campagna ideata dalla McCann Erickson di Tel Aviv (vedi anche “Il gioco dell’oca di McCann Erikson per scovare nuovi talenti“) per il brand Yellow, la più importante catena di negozi a basso prezzo in Israele, in occasione del lancio di una propria linea di prodotti, Yellow Fun to Go. L’idea creativa è stata quella di attuare per la prima volta la segmentazione attraverso lo stato emotivo del target.

E’ stata creata un’applicazione per iPhone integrata con la pagina Facebook con un algoritmo in grado di scansionare gli status degli amici, ordinandoli per gradi di tristezza, fino ad individuare l’amico con lo status più triste. Your Saddest Friend, questo il nome scelto per l’applicazione, inviava una notifica e un coupon sul cellulare del più triste, che avrebbe, così, ricevuto gratis uno dei nuovi prodotti di Yellow Fun to Go.  In questo modo si poteva riuscire a strappare un sorriso all’amico più triste :)

“Facebook ha un’ampia penetrazione in Israele ” dice Nir Refuah, VP Creative di McCann Erickson, “su 7 milioni di abitanti, più di 3 milioni e mezzo usano abitualmente il social network. La facilità con cui le persone si sono abituate  ad accedere alle diverse applicazioni collegate con Facebook, utilizzando lo stesso login, fa sì che questo social network venga preferito nella realizzazione di una campagna online, proprio perché permette di raccogliere per ogni utente il nome, gli amici, le preferenze, etc.”

Alla domanda sul perchè sia stato scelto Facebook come media principale, Nir risponde con una sua bella definizione personale di fan page “La fan page è la zona di conversazione con i clienti dei brand. È un mix di CRM, di attività sociali, di benefit del prodotto e di campagne creative, come Your Saddest Friend.” Ecco perchè un brand non può più permettersi di restare fuori da Facebook.

La campagna ha generato un enorme buzz in Israele e nel resto del mondo. L’applicazione, infatti, nonostante il budget ridotto, ha avuto 50.000 download solo nella prima settimana di lancio della campagna.

Come sempre, i limiti agli usi creativi di Facebook, anche per il mondo del business, sono solo quelli della fantasia e, a volte, anche della lingua: l’app, infatti, è solo in ebraico.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?