Bookliners: il social network dei libri

Biblioteca, libreria, sala di lettura virtuale, comunità di lettori: uno spazio online per la lettura social.


E’ nato da poco Bookliners, un social network made in Italy dedicato alla lettura social.

Bookliners integra il sistema di passaparola e raccomandazione online già sviluppato nei virtual bookstore e su social networks come Goodreads, ma permette inoltre scambio di informazioni e l’interazione all’interno delle pagine stesse del libro, andando quindi oltre la semplice raccomandazione 2.0 e creando un’esperienza di lettura aumentata da contenuti social prodotti da altri lettori.

Come funziona? Bookliners permette di sfogliare la versione digitale dei libri in catalogo, in tutto e per tutto uguale alla versione cartacea. Lettering, impaginazione, contenuti… tutto corrisponde. Ma in più, all’interno di questo spazio di lettura virtuale è possibile interagire con altri lettori, sottolineare e allegare contenuti direttamente nelle pagine dei libri in catalogo.

Oltre ad essere una biblioteca virtuale che permette di avere sempre a portata di web i propri libri preferiti annotati, Bookliners è anche un libreria virtuale dove, dopo aver letto estratti del libro, è possibile l’acquisto diretto del volume all’interno della piattaforma.

Negli obiettivi di Bookliners c’è la voglia di usare il potenziale del web 2.0 per trasformare il piacere della lettura in un’attività collettiva attraverso la quale è possibile creare discussioni, scambi di idee, insomma un social network, sulla lettura.

Una versione tablet e una mobile sono in sviluppo. Viste le difficoltà e la pochezza dell’esperienza di lettura su schermo, sarà questo passo necessario che potrà fare la differenza.

{noadsense}
VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?