C'eravamo tanto amati: Burger King molla Crispin Porter

Terremoto finanziario-amministrativo in casa BK: il Whopper licenzia l'agenzia che ha rilanciato il brand. E adesso? Nell'attesa di sapere che strada percorrerà il Re, i ninja ricordano le campagne che hanno reso celebre il sodalizio con CP&B.

L’amore è eterno finchè dura. Questo avrà pensato il Re che, dopo sette anni di amore&adversiting, divorzia dall’agenzia che ha saputo rilanciare al meglio il marchio Burger King. Sarà che la vita di coppia mette a dura prova l’amore, fatto sta che alla Crispin Porter avranno digerito male il laconico comunicato con cui è stata trasmessa la notizia: “Burger King Corp. & Crispin Porter & Bogusky hanno goduto di una relazione incredibilmente fruttuosa, durante tutti gli ultimi sette anni. In questo tempo, la nostra società creativa ha prodotto innumerevoli campagne per il brand Burger King. Siamo molto orgogliosi di tutto ciò che abbiamo fatto assieme, ma di comune accordo abbiamo deciso che è il momento giusto per separarsi. Stimiamo l’uno il lavoro dell’altro e ci auguriamo un futuro ricco di successi.”

La separazione avviene in un momento di profondo rinnovamento all’interno di BK. Il colosso dei fast food negli ultimi tre anni ha ridotto sensibilmente gli investimenti sui media, portandoli dai 327mln di dollari del 2008 ai 301mln del 2010. Questa scelta ha condotto verso un’inevitabile ristrutturazione dei vertici aziendali e dell’intera area marketing, in primis con l’allontanamento a Febbraio di Natalia Franco, Exec VP-Global CMO, dopo soli nove mesi di incarico.

E adesso? Che ne sarà del Pollo Servizievole? Il Re continuerà ad essere l’emblema del brand? Non è ben chiaro quale strada seguiranno le altre agenzie legate a BK, come Wunderman e Edelman, e nemmeno se le prossime campagne riprenderanno i vecchi e gloriosi personaggi del passato. Credete che l’azienda abbia preso la decisione giusta? Staremo a vedere. Intanto, mentre rimuginate sul destino del Whopper, godetevi le migliori campagne Crispin Porter, raccolte per voi da NM!

Whopper Virgins

La missione di ogni azienda è portare il proprio prodotto ovunque. BK c’è riuscito (scatenando grandi ire).

Simpsonize Me

“Aaaah, Whopper!” (da leggere con la voce di Homer Simpson, nda).

Il pollo più un-conventional del web

Cosa non dareste per vedere un pollo fare la moonwalk? The Subservient Chicken è qui per questo (e anche per altre 200 cose).

 

King of the Road

Un Re sa anche essere generoso con il suo popolo! Ecco perchè Sua Maestà ha deciso di girare in tour per un mesetto a distribuire Xbox360 a destra e a manca. Cosa non si fa per il popolo!

Whopper Sacrifice

Tra i vari difetti di Facebook ci sono le amicizie inutili. Quelli che ci aggiungono senza un perchè. BK ha preso al volo l’occasione e ti propone di sacrificare dieci amici in cambio di un buono sconto per un Whopper. D’altronde, chiunque l’avrebbe fatto anche solo per una barretta di cioccolato.

Eau de Fast Food

BK non si lascia sfuggire niente e ha lanciato sul mercato anche il suo profumo, Flame! Grazie a questa strepitosa fragranza, con soli 3,99 $ si può conquistare nientemeno che la sensualità di una braciola di carne alla griglia. Per essere più sexy, BK suggerisce anche di spalmarsi di maionese (o ketchup a seconda dei gusti).

Toglietemi tutto ma non il mio Whopper!

Cosa succederebbe se BK togliesse dal menù il suo Whopper? I creativi di CP ci hanno provato (e per poco non scoppiava la rissa): ecco a voi il Whopper Freakout!

{noadsense}

Scritto da

Angelo Di Pietro

Da bambino, il piccolo Kojiro non avrebbe mai immaginato di diventare un giorno un temibile ninja. Gli eccessi della gioventù, corrotta da uno spinto fancazzismo, lo ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Kojiro Sasaki .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it