Assalto al cielo: dal 24 settembre a Napoli la festa della comunicazione indipendente

Assalto al cielo è la festa della comunicazione indipendente, che si terrà a Napoli all’ex cinodromo di viale Kennedy dal 24 al 26 settembre.

La manifestazione ha lo scopo di promuovere la nascita di un canale digitale terrestre campano, che avrà un carattere no-profit e comunitario. I contenuti del canale saranno focalizzati sulle dinamiche sociali, attraverso una facilità di accesso agli strumenti per creare una consapevolezza partecipata.

Il progetto risponde anche alla necessità di differenziare e ampliare i contenuti delle trasmissioni televisive sulla piattaforma digitale terrestre, dando la possibilità di esprimersi a quelle minoranze che per limiti di costi di accesso ai mezzi di comunicazione si sono trovati fino a questo momento in disparte.

I soggetti coinvolti saranno quelle entità che incoraggiano forme di cittadinanza attive dal punto di vista dello sviluppo sociale, dal singolo cittadino alle associazioni, passando per gli attanti della scena culturale e comunicativa.

All’interno della web community sarà possibile identificare realtà editoriali ed economiche, sia di natura collettiva che individuale, che intendano sostenere il progetto e avanzare proposte, per dare vita al progetto.

Il canale vuole essere indipendente, cioè non legato a nessun potere forte sul piano economico o politico, dando così spazio a culture ed esperienze che normalmente non sono presenti o lo sono in modo limitato sui media mainstream e sull’emittenza locale. In particolare il riferimento è all’area  ambientalista, antirazzista, alle battaglie sui beni comuni, a quelle forme di democrazia partecipata che poi a Napoli forse più che altrove – basti pensare alla cosiddetta “crisi rifiuti” –  si misurano con un senso di democrazia bloccata.

Il progetto prende vita a partire da un’esperienza, quella di una tv di strada InsuTv, che ha trasmesso per qualche anno in maniera pirata, ma del tutto no-profit, nell’etere napoletano, che ha prodotto il documentario Una montagna di balle proprio sull’emergenza rifiuti in Campania.

L’idea è di partire da un modello diverso di fare comunicazione, che si incrocia con quella che è della realtà dei media indipendenti, che parallelamente si sta sviluppando in tante città e anche a Napoli, con la consapevolezza che ormai la battaglia per il pluralismo dell’informazione è sempre più una battaglia per l’accesso all’informazione, alla capacità di produrre informazione, e che qualunque cosa non si attesti su questo piano sconta un indiscutibile arretratezza.

La manifestazione è ricca di eventi. Di seguito ne riportiamo alcuni fra i più interessanti:

– Venerdì 24 settembre verrà proiettato il film di Andrea Segre, Il sangue verde, all’interno del forum antirazzista, al quale seguirà il concerto dei 99 Posse.

– Sabato 25 settembre sarà la volta del dibattito Videomakers in movimento con interventi provenienti anche da progetti francesi e spagnoli. Si assisterà poi alla proiezione di Russulella, di Margherita Pescetti con la presenza della regista e Ladyfilmine, Un’istantanea sulla prima edizione romana del Ladyfest.
Seguirà il concerto dei 24 Grana.

– Domenica 26 sarà la volta del dibattito sul progetto Assalto al cielo. La sera si concluderà con il concerto dei Mescla.

Per il programma dettagliato, siete invitati a visitare la web ufficiale della manifestazione: www.assaltoalcielo.net.

Scritto da

Martha Burns

Editor at large

Mi chiamo Martha con l’h per via della mia bisnonna americana e non per la mancanza di buon gusto da parte dei miei genitori. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della ... continua

Condividi questo articolo


Segui Aliki su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it