STICKERING – Don’t Kill: Se puoi sognarlo, puoi farlo. Passion For Life!

Don’t KillAppena ultimato il mio giretto mattutino nel quartiere milanese dove abito, torno a casa e, incuriosito dall’azione di stickering appena vista, vado subito su www.dontkill.it per capire di cosa si tratta.

Bellissimo, spettacolare, entusiasmante!

Questo è il concept dell’iniziativa, che vi ritroverete nell’Intro del sito:

don’t kill /dount/kil/

1. stop war, violence, lying,
consumerism, or anything
like that.

2. passion for life.

Finito l’Intro vi ritroverete di fronte una sequenza di pagine meravigliose: un volto, una frase, e il link Invia questo messaggio ad un amico.

Da Nietzsche a Pound, da Fellini a Totò, da Luther King a Ghandi, da Che Guevara a Robespierre, da John Lennon a Jim Morrison: una sfilata di scrittrori, poeti, musicisti, scienziati, rivoluzionari e visionari che hanno lottato e vissuto per la Pace.

Un sito che ambisce a far riflettere sul concetto della vita e, soprattutto, sulla passione per la vita. Grandi menti, grandi personaggi, grandi e profondi pensieri hanno ispirato la realizzazione di questo sito che presenta una collezione d’abbigliamento del marchio Don’t Kill.

Il sito è diviso in cinque sezioni:

Pensare;

Essere;

Vivere;

Vestire;

Trovare.

Le sezioni Pensare, Essere e Vivere presentano dei libricini da sfogliare, ognuno sulla tematica della rispettiva sezione; la sezione Vestire presenta le collezioni Men e Women, mentre, la sezione Trovare è in costruzione.

Bell’iniziativa, bell’idea, bel progetto, anche se il sito non lascia molta libertà d’azione: non ha piattaforma di e-commerce per vendere la linea d’abbigliamento e presenta una sezione ancora in costruzione. Forse, bisognava aspettare solo che il sito fosse del tutto pronto per partire con l’azione di stickering, anche se, son sicuro che molta gente invierà una frase ad un amico.

N.B. Conversando con un amico dell’azione di stickering e di Don’t Kill, mi ha fatto notare come il logo – dai colori al disegno – possa richiamare facilmente ad una simbologia nazi-fascista ovvero ad una croce celtica. Non so, voi che ne pensate ?

Don’t Kill Dont’t Kill

Scritto da

Giancarlo Catucci

Laureato in Scienze della Comunicazione e masterizzato in Marketing e Comunicazione Web e Nuovi Media, Giancarlo Catucci è Account Manager dei continua

    Condividi questo articolo


    Segui Sukàmi .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it