SPONSORED CONTENT

Youtubers Summer Party, la case history di successo di Aqualandia

Tra i protagonisti di questa II edizione Leonardo Decarli, Dread, Zoda, Matt & Bise: alcuni dei più seguiti Youtuber d’Italia

Qualche tempo fa vi abbiamo parlato di Aqualandia e del suo innovativo progetto di comunicazione: tramite uno strategico mix di intrattenimento e tecnologia il parco ha infatti intercettato un pubblico giovane a cui molte aziende cercano di rivolgersi online.

Punta di diamante di questo progetto è l'evento Youtubers Summer Party, la cui seconda edizione si è svolta lo scorso 9 luglio ad Aqualandia. Centinaia di teenager sono accorsi al parco cogliendo un'occasione imperdibile per conoscere i loro beniamini ed interagire con loro dal vivo.

Aqualandia Jesolo

LEGGI ANCHE: Aqualandia, tra esperienzialità e social network

Grazie anche all'utilizzo di strumenti di live coverage social, come Facebook live, l'evento è stato reso accessibile anche a coloro che non hanno potuto raggiungere Aqualandia. Una scelta che si traduce in una maggiore percezione di valore del brand da parte del pubblico interessato, e al tempo stesso estende alla dimensione digitale le occasioni di contatto con quest'ultimo.

Con Massimo Lanza, Direttore Marketing e Comunicazione del parco, abbiamo discusso dei risultati di questa iniziativa e della comunicazione del Parco:

Quali risultati ha portato, in termini sia numerici che qualitativi, la II edizione del YouTubers Summer Party?

Devo ammettere che quando ho ideato questo evento il mio obiettivo era prettamente di marketing e legato al fatto di poter contattare un elevato numero di teenager difficilmente raggiungibili con altre forme di comunicazione. Speravo di ottenere 700.000 contatti e, con piacere, i risultati sono stati straordinariamente superiori, superando i 3 milioni, cifra che siamo certi di essere riusciti a replicare anche in questa seconda edizione.

Quello che nella prima edizione non mi aspettavo era invece il fortissimo indotto commerciale, generato dalla partecipazione all’evento di un elevatissimo numero di fan che, grazie alle speciali caratteristiche della nostra location, ha reso questa iniziativa veramente unica e speciale. Forti di questi numeri, nel 2016 abbiamo creato i presupposti per rendere ancora più speciale la giornata passata dagli oltre 2.000 giovani presenti, coinvolgendoli in varie attività che si sono concluse con un divertente Beach Party a Shark Bay, la nostra bellissima spiaggia caraibica, a cui hanno partecipato tutti gli YouTuber presenti.

piscina onde aqualandia jesolo

Che ruolo ricopre nella comunicazione di brand di oggi l’utilizzo di tecnologie video? E nell'esperienza di Aqualandia?

Ad Aqualandia cerchiamo da sempre di essere all'avanguardia in tutte le nostre attività e anche a livello marketing continuiamo ad innovare, creando spesso forme di comunicazione che ci vedono come primi sperimentatori.

Per fare alcuni esempi realizzati quest’anno, allo YouTubers Party, abbiamo affiancato la prima diretta su Facebook Live realizzata con un drone (una iniziativa che ha avuto un grandissimo successo e che ha generato oltre 12.000 visualizzazioni) e la creazione di Jungle Jump, la prima attrazione Social al Mondo, in cui i nostri ospiti hanno l’opportunità di ricevere gratuitamente al proprio indirizzo di posta elettronica (e condividere facilmente) un video con la registrazione di una loro dedica montata automaticamente al filmato del loro spettacolare tuffo finale. Grazie a questa importante innovazione tecnologica, i nostri ospiti diventano i primi (e più credibili) testimonial social del Parco.

insegna aqualandia

Come siete riusciti a passare da una comunicazione tradizionale ad una comunicazione social ad ampio raggio per il Parco Tematico?

In realtà non abbiamo abbandonato la comunicazione tradizionale, in quanto ritengo che per il raggiungimento di certi obiettivi sia ancora la strada più efficiente. Sono però altrettanto convinto del fatto che un media plan, al giorno d’oggi, debba imprescindibilmente integrare anche campagne ed attività web e social che non siano fine a sé stesse, come purtroppo spesso accade, ma legate ad una ben definita strategia di comunicazione e di integrazione col prodotto.

Aqualandia ha la fortuna di essere una location social in maniera naturale. Tuttavia, grazie all'esperienza maturata in tutti questi anni ed al costante aggiornamento che manteniamo sulle nuove forme di comunicazione e sulle nuove tecnologie (anche grazie a Ninja Marketing) non ci siamo limitati a godere di questo vantaggio ma abbiamo trovato il modo di potenziarlo con progetti innovativi e efficaci.

"Sono però altrettanto convinto del fatto che un media plan, al giorno d’oggi, debba imprescindibilmente integrare anche campagne ed attività web e social che non siano fine a sé stesse, come purtroppo spesso accade, ma legate ad una ben definita strategia di comunicazione e di integrazione col prodotto" - Massimo Lanza, Direttore Marketing e Comunicazione Aqualandia

SPONSORED CONTENT

Condividi questo articolo


Segui Elena Silvi Marchini  .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy