Startup

Movieday, la startup che porta la sharing economy al cinema

Arriva la piattaforma che consente agli spettatori di organizzare proiezioni scegliendo il film, la sala e la data preferita

Rocco Iannalfo 

Web Marketing & Social Media Manager, Blogger

Movieday è la startup italiana che ha vinto il bando IC Innovazione Culturale 2014 ed è stata sostenuta dalla Fondazione Cariplo, da FICE, ACEC ed Europa Cinemas.

Seguendo i principi della sharing economy, la piattaforma web permette a chiunque di organizzare proiezioni al cinema: gli spettatori possono scegliere dal catalogo opere di ogni epoca, film in anteprima e pellicole indipendenti, decidere la sala e organizzare le loro proiezioni al cinema con amici e appassionati.

Il web e la sharing economy

Movieday, la startup che porta la sharing economy al cinema

La sharing economy non è di per sé innovativa: la condivisione delle risorse è stata alla base di molte civiltà ed è ancora in voga in varie organizzazioni sociali costituite perlopiù da pochi individui.

La globalizzazione, che ha limato le differenze culturali, e internet, che è allo stesso tempo un medium ed uno spazio d'incontro, oggi rendono possibile estendere questo modello economico anche a realtà sociali più grandi e strutturate.

LEGGI ANCHE: Sex, drugs and Tienanmen: tutti gli annunci vietati su Google

Favoriti dalla crisi economica, sono molti i servizi nati per soddisfare l'esigenza di ottimizzare determinate risorse mediante la fruizione condivisa.

Le piattaforme virtuali permettono di trovare persone con gli stessi bisogni e le stesse passioni ed offrono come garanzia i feedback degli altri membri della community.

Il tuo film al cinema con Movieday

La startup Movieday porta la sharing economy al cinema

Ogni anno nel mondo vengono prodotti circa 50.000 nuovi film. In Italia ne sono distribuiti solo lo 0,9% (circa 450) a causa degli accordi commerciali tra le grandi case di produzione e le società che gestiscono le sale cinematografiche.

Molti film indipendenti o facenti parte di differenti culture cinematografiche, come ad esempio i film del nord Europa o di Bollywood, non arrivano nelle sale o vi restano per poco tempo. Altre pellicole invece trovano posto solo nelle sale indipendenti e nelle rassegne cinematografiche e sono quindi accessibili ad un pubblico ridotto.

Movieday ha ideato un sistema che personalizza l’offerta delle sale, consentendo la distribuzione diretta dei contenuti cinematografici attraverso le richieste del pubblico, che può così organizzare eventi unici scegliendo via web quali film vedere, in quali cinema e in quale giorno.

Movieday cerca nuovi Campaigner

Per meglio promuovere questa modalità di self-publishing cinematografico i gestori di Movieday hanno ideato la figura del Campaigner, che dovrà occuparsi di progettare, gestire e promuovere le campagne degli eventi con l'obiettivo di riuscire ad ottenere e superare il quorum necessario per confermarle.

A breve verrà creata una rete territoriale di Campaigner con il compito di creare vere e proprie community locali, aumentando sia il numero di spettatori che quello delle proiezioni e delle sale aderenti.

Questa nuova modalità di fruizione del mercato cinematografico cambierà le nostre abitudini? Meglio non spoilerare la risposta!

Ogni anno nel mondo vengono prodotti circa 50.000 nuovi film. In Italia ne sono distribuiti solo lo 0,9%

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy