Andrea Bettini: ecco come anche le piccole imprese possono usare lo Storytelling [INTERVISTA]

© Alfredo Montresor www.alfredomontresor.com

Storytelling: un termine molto in voga (perché molto efficace!) in ambito marketing, HR, comunicazione e non solo, sempre più citato come risposta a tante delle sfide che coinvolgono le aziende del nuovo millennio verso i differenti target di stakeholder.

Spesso, però, con questo termine vengono anche citate realtà strutturate e di respiro globale, capaci senza ombra di dubbio di utilizzare la metodologia dello Storytelling con successo, ma a fronte spesso di grandi investimenti (economici, di tempo, di risorse).

Cosa possono fare allora le realtà più orizzontali e di minori dimensioni? Risponde a questa e ad altre domande il libro "Non siamo mica la Coca-Cola, ma abbiamo una bella storia da raccontare. Usare il Corporate Storytelling senza essere una multinazionale". E per saperne di più sul tema, abbiamo il piacere di intervistare l'autore Andrea Bettini. Non perdete questa interessante chiacchierata sul legame tra PMI, storytelling e narrazione!

Cosa si intende per corporate storytelling? Una definizione "ufficiale", una in un tweet e una... for dummies ;)

Come definizione "ufficiale" ti fornisco quella che utilizzo durante le mie presentazioni che consiste in questa: "il Corporate Storytelling (CS) è l'applicazione strategica della tecnica narrativa alle diverse funzioni aziendali". In questa definizione sottolineo sempre due aspetti:

  • "l'applicazione strategica", elemento fondamentale sul quale spesso si sorvola, ma senza il quale non si potrebbe parlare di CS. La strategia è alla base per una corretta applicazione di questa metodologia. Senza di essa, si possono raccontare belle storie, ma il rischio è quello di limitarsi ad un esercizio puramente creativo.
  • Il secondo aspetto invece è l'applicazione del CS alle "diverse funzioni aziendali". Questo cerco sempre di rimarcarlo, perché il CS viene associato immediatamente in ambito Comunicazione, mentre si ha qualche difficoltà ancora a percepirne le sue potenzialità anche in ambito Prodotto, Risorse Umane o Marketing Strategico - ad esempio.

In un tweet, "Puntare il riflettore su tutti coloro che ogni giorno si prodigano nella costruzione di un nuovo capitolo della storia della loro impresa".

For dummies... "raccontare cosa c'è dietro un prodotto o un servizio" ;)

 

 

© Alfredo Montresor www.alfredomontresor.com

Tradizionalmente, il Corporate Storytelling viene avvicinato a realtà globali e strutturate come - appunto - Coca-Cola. Perchè è importante anche (soprattutto?) per organizzazioni di piccole e medie dimensioni?

Perché il tessuto economico e sociale del nostro Paese è fatto da una miriade di piccole e medie eccellenze. Straordinarie realtà imprenditoriali, talentuose nel loro "fare", ma che spesso non si soffermano sull'importanza di raggiungere il loro pubblico. Purtroppo non è condizione sufficiente quel "saper fare". Come non è più efficace una comunicazione tradizionale e patinata di un prodotto. Occorre invece entrare in empatia con una nuova figura di consumatore, che non si limita più semplicemente ad acquistare, ma vuole essere parte di un processo di realizzazione. E cosa c'è di più empatico di raccontare una storia? Questa leva non può e non deve solo essere appannaggio delle grandi organizzazioni aziendali, anzi proprio piccole realtà, singoli artigiani spesso hanno già straordinari canovacci, si tratta solo di raccontarli e farli giungere ad un pubblico sempre più vasto.

LEGGI ANCHE: Digital, Storytelling, Gamification: 5 Libri da Leggere Sotto l'Ombrellone

Non solo web: quale è il "medium" e/o lo strumento che ti diverte di più utilizzare, nella tua professione quotidiana di Storyteller?

Parlare oggi di Storytelling senza prendere in considerazione il web sarebbe anacronistico e sbagliato. Il web con in particolar modo il sopraggiungere dei social media e il loro utilizzo mobile, ha completamente rivoluzionato il modo di comunicare e perciò anche di fare Storytelling. Personalmente sono molto legato alle parole e mi diverte molto la sfida di utilizzarle in maniera e forme differenti a seconda del medium utilizzato. Sono pure affascinato dal linguaggio fotografico, sintetizzare in un'immagine una storia è straordinario, com'è straordinario l'utilizzo del video in grado di racchiudere in una manciata di fotogrammi una miriade di emozioni. È per questo motivo che è sempre divertente e stimolante lavorare con professionisti diversi in grado d'interpretare attraverso le loro diverse soggettive situazioni differenti.
Questi sono solo alcuni esempi, ricordiamo che non ci sono limiti nell'utilizzo degli strumenti che si possono utilizzare in un progetto di CS; anzi, è spesso dalla loro coralità che ne esce il risultato migliore.

I passi fondamentali per strutturare un progetto efficace con la metodologia dello Storytelling.

  1. Ascoltare
  2. Fissare gli obiettivi
  3. Definire una strategia
  4. Presentare un piano operativo
  5. Ascoltare ancora
  6. Iniziare a raccontare

L'errore che invece noti più spesso.

Partire subito con il punto 6.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY