MoleScope, quando lo smartphone parla al vostro dermatologo

MoleScope permette di individuare l??insorgere di eventuali malattie

Con l’arrivo dell’estate e le ripetute esposizioni al sole, aumenta il rischio di malattie alla pelle, tra le quali c’è la più terribile di tutte: il melanoma. Per questo è buona norma utilizzare una crema solare in grado di proteggerci dai pericolosi raggi UV. Detto questo, non siamo qui per dare consigli di bellezza ma per dimostrare come, da anni, la tecnologia sta facendo passi da gigante nel settore sanitario (tant’è che ormai si sente sempre più parlare di medicina 2.0).

LEGGI ANCHE: Arriva l’app AgendaDottori e la sanità diventa 2.0

Un caso fresco fresco arriva dal lontano Canada, precisamente Vancouver, e si chiama MoleScope: un servizio che permette alle persone di monitorare la salute della loro pelle direttamente da casa. Come?

MoleScope, come funziona?

MoleScope funziona attraverso tre diversi elementi: un mini-microscopio che si attacca alla fotocamera dello smartphone, un’applicazione Dr. MoleScope ( attualmente disponibile solo per iOS ma a breve anche per Android ) ed una piattaforma di analisi cloud-based chiamata DermEngine.

Attraverso il mini-microscopio, dotato di lente a zoom ottico e illuminazione di precisione, basta posizionare la fotocamera sulla parte del corpo desiderata e fotografare. Le immagini ottenute, di alta definizione, possono essere condivise con i dermatologi di fiducia oppure con una rete di specialisti della pelle disponibili sulla piattaforma online, pronti ad offrire l’assistenza di cui si ha bisogno. Una volta ricevute queste immagini, i medici si attivano per analizzarle nei loro laboratori e fornire informazioni più dettagliate. Qualora ci fosse un accenno di un problema, lo scoprirai subito.

MoleScope, da chi nasce l’idea?

L’idea nasce da Mayriam Sadeghi che, diversi anni fa, durante il suo dottorato di ricerca in Scienze Informatiche ha progettato questo dispositivo. Oggi finalmente il progetto è diventato realtà, grazie alla sua presentazione ufficiale al Congresso Mondiale di Dermatologia a Vancouver.

Mi piace lavorare con la gente per aiutarla a gestire la loro salute” afferma Sadeghi. “Questo è esattamente quello che ho immaginato di fare come studente e ora la mia visione si è realizzata, attraverso il lancio di MoleScope e della mia azienda MetaOptima Technology”.

Molescope, tanti vantaggi in un unico dispositivo

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=SWtmZYNhydw’]

Oltre al fatto di prevenire e controllare l’insorgere del cancro alla pelle, numerosi sono i vantaggi che derivano da questo dispositivo. Sicuramente un notevole risparmio di tempo in caso di lunghe attese all’ospedale per prenotare visite mediche che, a volte, non possono aspettare tutto quel tempo. Con MoleScope chiunque può tenere sotto controllo la salute della pelle da casa o comunque può avere una risposta ad ogni dubbio o preoccupazione nel breve periodo. E non finisce qui!

Una grande aspirazione per Sadeghi, è quella di aiutare con MoleScope le comunità che non hanno facilmente accesso a specialisti della pelle. Grazie a questo dispositivo, infatti, sarà finalmente possibile mettere in contatto aree remote con i centri maggiori e all’avanguardia nel settore sanitario.

Attualmente sono disponibili due versioni di MoleScope: uno “basic” al prezzo di 149,00 dollari ed un altro più “professional” in quanto dotato di ulteriori funzioni al prezzo di 200,00 dollari.
È importante sottolineare come MoleScope non nasce come dispositivo terapeutico ma come strumento finalizzato alla produzione d’immagini e alla loro comunicazione presso i centri specializzati in materia. Saranno loro poi a consigliarci, qualora ci fosse bisogno, il modo migliore per agire.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?