Artribune e Toyota raccontano la Street Art a Roma in un palmo di mano

StreetArtRoma: l'app che mancava alla Capitale vi guida in modo intelligente nella scoperta di grandi e piccole opere di street art



di Giuseppe Arnesano

Streetness è nuovamente in pista per seguire un interessantissimo caso che riguarda in particolar modo la città di Roma e che unisce, nel segno combinato della Street Art e dell’innovazione tecnologica, differenti partner creativi. Tutti pronti per salire in auto con Toyota per ammirare i volti, le ambientazioni, gli stili e i colori della Street Art a Roma, insieme ad Artribune.

Da qualche giorno gira infatti su App Store, Google Play e direttamente su tutti gli smartphone e tablet StreetArtRoma. Un’applicazione gratuita che permette di scoprire e conoscere le più rappresentative opere di Street Art realizzate nella Capitale da decine e decine di artisti italiani e internazionali.

StreetArtRoma, nata da un progetto di Artribune con il supporto di Toyota Motor Italia S.p.a. e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Roma, è una vera e propria guida disponibile sia in italiano che in inglese dove è possibile trovare, attraverso la geolocalizzazione, oltre 100 opere murarie eseguite tramite le tecniche più variegate e di diverse dimensioni.

L’idea di Artribune, brillante piattaforma editoriale italiana, non è solo quella di mappare tutte le opere di Street Art nella capitale, ma anche quella di approfondire in maniera frizzante la questione documentaria.

La giovane testata, che dal 2011 affronta con energia e spirito di innovazione il campo dell’arte e della cultura contemporanea applicata alla comunicazione, vanta una ben strutturata esperienza già con la propria app su tutto il territorio nazionale. Così anche StreetArtRoma è organizzata in diverse sezioni ricche di foto, testi, schede e link utili per navigare nel migliore dei modi nel mainstream urbano.

All’interno dell’agile app troverete anche tre filtri, come a dire quando, chi, dove e perché cosa ce l’avete sotto il naso: il primo filtro è classificato per anni e va dal 2009 ad oggi; il secondo è per autore nel quale viene elencato un corposo numero di street artisti; l’ultimo riguarda i quartieri romani,intesi come scenari simbolo della Street Art e delle arti urbane che dal centro si spingono fino alla periferia.

Proprio percorrendo in tutte le direzioni le strade della capitale, alla ricerca delle note e meno note opere murarie e degli interventi di creatività urbana, la multinazionale giapponese Toyota raccoglie la sfida e lo stile della Street Art e presenta la nuova AYGO Street Art, monovolume giovanile dal carattere dinamico e accattivante.

Come la neonata app StreetArtRoma fa rete nella multiculturale espressione artistica tra la comunità degli interessati, dei curiosi e degli ignari cittadini, così la Toyota AYGO sfodera tutto un repertorio innovativo e intelligente, come nel cambio “x-shift” e nel sistema “x-touch”, per proporre ai più tecnologici ed aggiornati appassionati delle quattro ruote delle nuove soluzioni meccaniche e multimediali.

StreetArtRoma è allora l’app che mancava ad una città, un ampio scenario, un palcoscenico mondiale dove le opere oramai non si contano e il territorio è organizzato per punti di densità del fenomeno, anche per via dell’estro organizzativo delle associazioni che continuano incessanti a favorire una straordinaria coloritura, che fa decoro, fa arte, fa turismo, fa fruizione a passo d’uomo o, appunto, in auto.

Cosa aspettate, quindi, scaricate subito StreetArtRoma sui vostri smartphone e tablet e visitate gli showroom di Toyota. Tutto il meglio della Street Art su migliaia di metri quadri è ora racchiuso e aumentato in pochi centimetri e aspetta soltanto di essere vissuto.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?