Startup Revolutionary Road, nuove possibilità per i giovani

Presentato da Microsoft Italia, Fondazione Cariplo e Fondazione Filarete, il progetto ha già creato più di 1.500 occasioni di lavoro e 280 startup durante le prime due edizioni

Federico Gambina

Web Editor & Social Media Specialist


Al via la terza edizione di Startup Revolutionary Road, un progetto che si pone l’obiettivo di creare opportunità per i giovani nel campo della formazione, dell’occupazione e della nuova imprenditorialità. Presentato da Microsoft Italia, Fondazione Cariplo e Fondazione Filarete ha avuto, negli anni, il merito di accumulare grandi risultati. Oltre 50.000 giovani raggiunti con attività di formazione, più di 5.500 ragazzi formati durante le Startup School, 280 startup nate e oltre 1.500 occasioni di lavoro create.

Il progetto si inserisce nell’iniziativa globale di Microsoft, YouthSpark, impegnata dal 2012 a eliminare il divario economico-sociale tra coloro che hanno accesso alle competenze e alla formazione per avere successo, e quelli che non lo hanno.

Gli obiettivi di Startup Revolutionary Road

Microsoft, Fondazione Cariplo e Fondazione Filarete hanno come primo ambizioso scopo quello di supportare la strategia di occupazione del Paese. Per questo motivo hanno introdotto tre nuovi partner, raggiungendo quota nove: a ItaliaCamp, Fondazione Filarete, TechGarage, Polihub, I3P Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino e InnovAction Lab si aggiungono Giardino dei Talenti – TAG, presente in 8 città italiane e europee, CYFE – Center for Young and Family Enterprise e il Parco Tecnologico Padano.

Grazie a questa serie di importanti partner, Startup Revolutionary Road ha la possibilità di raggiungere un gran numero di giovani su tutto il territorio nazionale. A questo proposito interessanti le parole dell’Amministratore Delegato di Microsoft Italia, Carlo Purassanta:

“Abbiamo visto triplicare il numero delle startup nate grazie a Startup Revolutionary Road, segno di come il nostro Paese sia ricco di giovani talenti che hanno bisogno di essere supportati e indirizzati. Una volta avviate le startup, i ragazzi hanno la possibilità di entrare a far parte del programma BizSpark attraverso il quale hanno accesso gratuito alle tecnologie più all’avanguardia, utili a far crescere la loro impresa, ed anche al network di contatti necessari per sviluppare più velocemente il proprio business”.

Startup Revolutionary Road: le stratup presenti nel progetto 2014

Tra le tante Startup create grazie al progetto abbiamo preso ad esempio alcuni casi particolarmente significativi. Filo Track, la startup che ha creato un piccolo ed elegante dispositivo bluetooth che si attacca agli oggetti che vengono spesso persi: l’hardware è abbinato ad una app che ci avvisa mostrando l’ultima posizione GPS nota dei nostri oggetti.

Pandora Group, che si occupa di ricerca e sviluppo per migliorare prodotti esistenti o inventarne di nuovi. L’azienda si interessa di utilizzi di materiali innovativi e materie prime seconde, trattati per essere riutilizzate nei cicli produttivi.

Menuale è invece il sito che aiuta a trovare il piatto di cui si ha voglia. Si può interrogare il motore di ricerca interno al sito chiedendo dove preparano la nostra ricetta preferita, ma anche cercando informazioni su un ristorante di cui abbiamo sentito parlare. E se non abbiamo un’idea precisa in testa, è lo stesso Menuale a suggerire cosa cercare.