I dieci nuovi curiosi lavori che faremo nel 2030

Come le scoperte scientifiche e tecnologiche rivoluzioneranno il mondo del lavoro

Il susseguirsi di scoperte scientifiche ed evoluzioni tecnologiche portano continue trasformazioni nella società e nell’ambiente che ci circonda. Il Canadian Scholarship Trust Plan si è interrogato su come queste rivoluzioni sociali ed ambientali modificheranno il mondo del lavoro, dando vita a nuovo professionalità, nuovi lavori che prenderanno piede da qui al 2030 e che ora andremo a scoprire insieme.

Lavori del futuro: allevatore di pesci ed ortaggi in modalità acquaponica

L’acquaponica è un sistema che permette contemporaneamente di allevare e pesci e coltivare specie vegetali, grazie ad un apposito sistema idrico che consente il passaggio dell’acqua dalla vasca per l’acquacultura alle serre i cui vengono coltivate piante ed ortaggi. L’allevatore di pesci in modalità acquaponica si impegnerà a vigilare l’intero percorso di produzione ed allevamento. Questo innovativo sistema è stato già messo a punto da Roman Gaus a Basilea, che attraverso un contratto con Migros (fra le maggiori catene di ditribuzione in Svizzera) riesce a distribuire i propri prodotti in un negozio della città a prezzi competitivi.

Designer per il riciclo dei materiali

Il designer per il riciclo dei materiali si occuperò di trasformare la spazzatura, trasformando gli oggetti per dare loro nuova vita, con un occhio sempre rivolto alla sostenibilità di questi. Già dal 2009 a Milano alcuni ragazzi con questa sensibilità hanno sviluppato il marchio Garbage Lab, la cui filosofia è “Assembled with re(f)used parts”. Nelle loro collezioni propongono borse, zaini e pochette eco-friendly realizzati con PVC di recupero dalla affissioni pubblicitarie.

Guida al sistema sanitario

Per destreggiarsi all’interno di un sistema sanitario sempre più complesso occorrerà rivolgersi ad una guida, punto di congiunzione fra le aziende sanitarie ed il paziente. Per intraprendere questa carriera occorrerà intraprendere il percorso di studi di infermieristica, o in alternativa ne verrà creato uno ad hoc. Negli Stati Uniti, AdvoConnection ti permette di trovare l’avvocato dei pazienti più vicino a te, si tratta di persone con una grande passione per il proprio lavoro e con il desiderio di rendersi disponibili per aiutare i malati e le loro famiglie a districare tutto i loro dubbi.

Ufficiale addetto alla vigilanza del quartiere

Nel futuro piccoli droni verranno utilizzati per pattugliare le città ed offrire così ai cittadini una maggiore sicurezza e libertà di movimento. Ci saranno droni buoni ma anche droni cattivi, legti alla criminalità locale. L’ufficiale addetto alla sorveglianza del quartiere vigilerà sui droni buoni e sugli imput che questi gli fornirà, ed insieme con loro combatterà la lotta alla criminalità.

Lavori da nostalgico

Il nostalgico sarà l’interior designer del futuro e verrà chiamato a riportare alla vita scene d’interni appartenenti ad epoche e periodi passati. Si ipotizza che tale professionista troverà impiego anche all’interno delle case di riposo del futuro, creando ambienti che permettano agli anziani di vivere letteralmente all’interno dei loro ricordi. Peri nostalgici di “fifties” in Italia sono già presenti ristoranti come American Diner in Toscana, basta varcare la soglia del locale per fare un tuffo nel passato accolti da cameriere su pattini a rotelle.

Renaturalizzatore

Erano gli anni ’60  e Celentano cantava “là dove c’era l’erba ora c’è una città (…) non so perché continuano a costruire le case e non lasciano l’erba (…) e non so se andiamo avanti così chissà come si farà“. Il renaturalizzatore nasce con l’obbiettivo di sopperire ai danni dell’urbanizzazione, strappando via il cemento delle strade per riportarvi il verde degli alberi e dei prati. Da qualche anno sono arrivati anche in Italia i guerrieri dal pollice verde, che nel nome del Guerrilla Gardening compiono “attacchi verdi” per riqualificare l’ambiente urbano.

Robot HR

Pensate a quanto sia ponderata la scelta di acquistare un determinato computer piuttosto che un altro. Provate ora ad immaginare quanto possa essere ancora più complessa la scelta di un robot che ci seguirà nelle nostre case e/o in ufficio. La figura del Robot Hr nasce proprio per affiancarvi in questa decisione, aiutarvi a capire qual’è il robot che meglio risponde alle vostre esigenze e rimanere poi a fianco durante tutto  il periodo di vita condiviso insieme a lui, sempre pronto ad intervenire in caso di malfunzionamenti e problemi di ogni sorta.

Il semplificatore

Parola d’ordine: snellire! Di questo si occuperà il semplificatore in ambito business: arrivare dritti all’obiettivo senza perdere tempo, ottimizzando le procedure amministrative e burocratiche, riducendo le telefonate, impattando così sui “giorni lavorativi sprecati”. Possiamo identificarlo come un esperto di logistica-umana, poiché andrà a razionalizzare tutti i processi che coinvolgono dipendenti e dirigenti.

Ingegnere in tecnologia solare

Le fonti di energia rinnovabile come il sole verranno sfruttate sempre di più. L’ingegnere in tecnologia solare sarà chiamato non oslo a migliorare gli odierni pannelli solari da un punto di vista di sostenibilità e design, ma anche a gestirne la manutenzione. Dovrà inoltre occuparsi della progettazione di nuovi metodi di raccolta energetica, andando ad abbattere i costi di tali impianti.

Chirurgo robotico

La chirurgia robotica è già realtà, solo in Italia nel corso di 2 anni sono stati operati 600 pazienti in 13 diversi centri ospedalieri. Le nuove frontiere tecnologiche prevedono che in futuro possano esistere dei chirurghi robotici, in grado di comandare le console a distanza, così da permettere ai grandi luminari della medicina di operare pazienti dall’altro capo del mondo.