Ritorno al Futuro IV? Ecco la verità sul video dell'Hoverboard

Emozionati ma allo stesso tempo diffidenti alla vista dell'hoverboard?

Alessio Sarnelli

Managing Editor @NinjaMarketing

La notizia sta facendo in queste ore il giro del mondo, virale come poche, con oltre 2 milioni di visualizzazioni.

L’hoverboard, lo skate antigravitazionale col quale Marty McFly compiva acrobazie per le strade di Hill Valley nel 2015 è diventato realtà… e con un anno di anticipo rispetto alle “previsioni” del film di Zemeckis !!!

Partiamo innanzitutto col proporvi, nel caso in cui non l’aveste già visto, il video pubblicato dalla HUVrTech, un’azienda hi-tech nata da alcuni studenti del MIT nel 2010, ispirati dalla trilogia di Ritorno al Futuro:

Nel video ci sono molti dei protagonisti di quella vicenda, dal mitico Christopher Lloyd “Doc” Emmett L. Brown ad un irriconoscibile Thomas F. Wilson, quel Biff Tannen antagonista (lui o i suoi antenati/discendenti) di Michael J. Fox. A questi si aggiungono personaggi famosi come Moby, entusiasta di essere tra i primi a provare il prototipo di hoverboard.

Ci sono molti elementi che sin da subito hanno fatto drizzare le orecchie a tutti i fan della serie della nostra redazione. Innanzitutto tutto troppo ben curato, i protagonisti della saga in bella mostra in una ricorrenza speciale (i 25 anni dall’uscita di Ritorno al Futuro parte II N.d.R.), testimonial di peso per dare corpo alla viralità dell’iniziativa, insomma tutto lasciava intendere che si trattasse di content marketing creato ad hoc per rivitalizzare il progetto Back to the Future, magari con una campagna di lancio per il quarto episodio.

A questo punto dispiace dover spezzare il cuore di tutti i fan ma un buon Ninja dice sempre la verità, anche quando fa male:

L’hoverboard non esiste!

Niente skateboard volante, niente McFly, niente “un latte, al cioccolato”, l’almanacco che vi siete affrettati a comprare per i vostri nonni del 1955 non vi serve e dobbiamo anche aggiungere che nulla di quello che avete visto è strettamente legato alla produzione di Ritorno al Futuro.

I primi segugi a dare la cattiva notizia sono stati quei geniacci di Mashable che sono riusciti a trovare un video col backstage postato online da una designer che ha preso parte alle riprese, Lauren Biedenharn.

Purtroppo i contenuti rivelatori, come potete vedere andando sul suo CV online, sono stati prontamente rimossi. Ciò nonostante siamo in grado di dirvi chi c’è dietro questo viral video da antologia: si tratta di Funny Or Die, un sito che si occupa di video comedy fondato tra gli altri dall’attore Will Ferrell.

Il sito propone sempre contenuti ad alto tasso di comicità unito ad una certa raffinatezza in termini di qualità, facendo leva anche su collaborazioni illustri come quelle di James Franco, oltre che alle produzioni degli utenti iscritti.

In sintesi, tutti coloro che avete visto sono attori messi insieme dal FOD team per mettere in atto uno degli scherzi di Carnevale più virali di sempre… con buona pace di ogni McFly in giro per il mondo.

Sorry ragazzi, c’avevamo sperato pure noi!