Mangiamo 3496 litri d'acqua al giorno: questa infografica ci spiega come

Il problema dello spreco dell'acqua spiegato in modo originale e interattivo

Durante gli ultimi anni – caratterizzati dalle difficoltà economiche globali, da sconvolgimenti climatici e dalla sempre più acuta sensibilità dei consumatori riguardo tutto l’etichettato con i vari eco, bio e green – i brand si sono fatti in quattro per poter apporre le suddette etichette ai loro prodotti.

Nonostante questa sempre crescente sensibilità, sia dell’offerta che della domanda, per questi temi, è sempre bene ricordare quanto impatto noi esseri umani, con i nostri bisogni, abbiamo sull’ambiente.

Lo ha fatto Angela Morelli, designer impegnata sul tema della conservazione e del risparmio idrico, realizzando questa bellissima infografica con la quale ci racconta come ogni giorno mangiamo 3.496 litri d’acqua.

Ve ne accenniamo il contenuto.

Mangiamo 3496 litri d'acqua al giorno: questa infografica ci spiega come

L’infografica divide all’inizio l’uso di acqua in visibile e invisibile.
La parte visibile è quella relativa all’uso domestico, 137 litri.

Quella invisibile è a sua volta divisa in 2 parti: la prima è costituita dalla quantità necessaria alla produzione dei beni che consumiamo quotidianamente (167), mentre la seconda dai litri che servono a produrre il cibo di cui ci nutriamo (3.496).

Utilizzando il termine Virtual Water, coniato da Tony Allan (Geografo britannico) spiega quanta acqua sia necessaria a portare sulle nostre tavole una singola bistecca.

Qualche numero?

Per ottenere più o meno 200 kg di carne bovina, da un singolo animale, questo deve vivere almeno 3 anni. In questi tre anni la mucca in questione mangerà all’incirca 1300 Kg di cereali e 7200 Kg di fieno.

Per ottenere queste quantità sono necessari 3.060.000 litri di acqua a cui dobbiamo sommare quelli che l’animale berrà e che saranno necessari alla macellazione: rispettivamente 24.000 e 7.000 litri.

L’infografica continua quindi illustrando il calcolo dei litri necessari per ottenere la singola tagliata al sangue che potreste aver mangiato ieri sera e, con semplicità, mostra quanto la routine quotidiana del singolo essere umano abbia un impatto del tutto non trascurabile all’interno del mare magnum dello sfruttamento delle risorse.

Ma vegani e vegetariani non esultino troppo presto perchè, purtroppo, anche evitando la carne l’acqua scorre a migliaia di litri alla volta.

Il rapporto “litri per chilo” vede in testa il caffè. Per produrne un solo chilogrammo sono infatti necessari 15.900 litri d’acqua.

 

 

Scorrendo col cursore verso il basso, questo sito web regala qualche piccolo consiglio utile a ridurre questo nostro impressionante impatto ambientale quotidiano e ci invita a diffondere il messaggio.

 

 

Essere green non è mai stato tanto di moda quanto lo è oggi. Il problema dello spreco dell’acqua non è mai stato spiegato in maniera più semplice, esemplificativa e divertente di questa.

Non vi resta quindi che darci un’occhiata per bene e, tra un selfie e l’altro (al bagno, al ristorante, al supermercato, in cucina, in giardino), ricordarvi quanto, anche voi, pesate sul mondo. A voi: Water. Angela Morelli

Spread the message!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?