#Facebookdown è finito. Il mondo è stato costretto a parlarsi di persona per alcune ore

Facebook è andato in down in pausa pranzo scatenando diverse polemiche in rete, a favore dei rapporti reali rispetto a quelli virtuali

La prima buona notizia del #facebookdown (per tutti coloro che si sono allarmati e sono andati in crisi di astinenza): Facebook è tornato!

In pausa pranzo, infatti, Facebook è andato in down in tutto il mondo. Molti profili si sono ritrovati di fronte questo messaggio, scatenando il panico nel web. Beneficiario (senza dubbio) Twitter, dove l’hashtag #facebookdown ha dominato i trend topic.


La spiegazione ufficiale di Facebook a questo tipo di problema è la seguente:

Fatto sta che si è scatenato il panico (l’iperbole è d’obbligo) negli utenti – costretti proprio nella pausa pranzo a parlarsi di persona senza poter sbirciare nei profili altrui – e nei social media manager che si sono ritrovati programmazioni di post mancanti, che ora dovranno riorganizzare.

La seconda buona notizia del #facebookdown? Esite una vita fuori da Facebook, viviamola!