500 Abarth: non tutti i bad boys sono uguali [VIRAL VIDEO]

Testimonial "cattivi" per auto aggressive: e allora Fiat sceglie Sheen.

Intramontabile Charlie Sheen, volto noto holliwoodiano famoso per i due “demenziali capolavori” Hot Spot 1 e 2 e per l’esilarante sit-com “Due uomini e mezzo”, scelto dalla Fiat come testimonial della 500 Abarth negli States. E’ stato Olivier Francois, responsabile marketing di Chrysler Group, a sceglierlo per questa campagna, il cui claim recita “not all bad boys are created equal” ovvero “Non tutti i cattivi ragazzi sono uguali”.

Di recente infatti Sheen non si è proprio comportato da bravo ragazzo: dall’arresto per violenza domestica, al licenziamento da parte della Warner per diffamazione, fino al programma di recupero per abuso di alcol e droga.

Lo spot “House Arrest”, arresti domiciliari appunto, mostra la villa di Sheen in cui ha organizzato un party e per l’occasione non si fa mancare derapate e accellerazioni mozzafiato nei corridoi dell’abitazione con la sua Abarth, non potendola testare fuori dalle mura domestiche.

Scendendo dall’auto, con tanto di cavigliera elettronica, guarda in camera e soddisfatto di essere ai domiciliari mostra a tutti cosa guadagna in caso di buona condotta: Catrinel Menghia, la modella rumena che ha fatto impazzire mezza America nello spot 500 Abarth trasmesso durante il Super Bowl.

È già polemica negli States sull’inappropriatezza dell’analogia, ma in casa Chrysler/Fiat sono sicuri che Sheen sia il volto giusto per comunicare il lato tagliente e divertente della nuova 500 Abarth definita da Francois una “ragazzaccia” o meglio una “bad girl”.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?