Nest Learning Thermostat: un termostato in stile iPod

Come divertirsi con un termostato! :)

Bello, cool, futuristico ed intelligente. Questi sono i primi quattro aggettivi che mi vengono in mente guardando il Nest Learning Thermostat. A progettarlo è stato Tony Fadell ed il suo team della Nest.

Lui è l’ex Ingegnere Apple padre dell’iPod che ha rivoluzionato il modo di vivere la musica (e gli mp3) e chissà se riuscirà anche a rivoluzionare il mondo della termoregolazione, già ad un buon livello grazie alla domotica, ma ancora con termostati che sembrano arrivare dall’era paleolitica (soprattutto a livello di style e design).

Quando parliamo del Nest Learning Thermostat non possiamo parlare di domotica, perché non lo è. Possiamo però parlare di efficienza energetica e non di un vero e proprio risparmio energetico perché il nuovo termostato può farti gestire in modo più efficiente il tuo impianto di riscaldamento (o raffreddamento) ma per poterti far risparmiare dovrebbe essere interfacciato con un impianto domotico (il quale non fornisce nemmeno lui un vero e proprio risparmio ma piuttosto una vera efficienza energetica) in un contesto abitativo all’altezza.

Dopo questa breve digressione filosofico-esistenziale guardiamo da vicino il gioiellino Nest. Il Nest Leraning Thermostat è bellissimo, con quella ghiera che ricorda tanto l’iPod (ndr) e quel display LCD da 1.75″ a 24 bit (risoluzione di 320×320 pixel) e vari sensori che, almeno in linea teorica, permettono di tenere sotto controllo più o meno tutti i parametri di nostro interesse: temperatura, umidità e luce ambiente.

Il Nest Thermostat oltre che bello e funzionale è anche estremamente connected, essendo WiFi ed utilizzando anche il protocollo Zigbee @ 2.4GHZ.

Questo Next Big Thermostat è estremamente semplice da utilizzare e soprattutto lo possiamo pre-ordinare ad un prezzo non troppo alto perchè si aggira intorno ai 179 Euro e per quello che promette di fare e di essere non è per niente un prezzo elevato, anzi. La parte forse più interessante dell’oggetto è la multimedialità dato che, registrandosi sul sito Nest, sarà possibile interfacciarsi direttamente con il nostro termostato. Ma non è finita qui, lo potremo fare anche utilizzando l’apposita App per iPhone e per device Android.

Tony Fadell ha creato probabilmente il termostato più cool della storia, il Nest Learning Thermostat.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?