Il design come comunicazione non verbale del web

Ecco perchè il web design si può considerare il linguaggio del corpo della rete per eccellenza

Il design non si ferma quasi mai alle apparenze, il messaggio che si comunica all’utente è decisamente più importante dell’estetica. Questo vale a dire che per un web designer è essenziale progettare un sito che permetta per prima cosa agli utenti – che siamo geek o che non abbiamo mai visto un tablet – di trovare tutte le informazioni di cui hanno bisogno, preoccupandosi solo in un secondo momento dell’ aspetto grafico.

In questo senso, il web design può essere considerato una sorta di linguaggio del corpo della rete per eccellenza con le sue regole e i suoi dogmi.

Un designer non è solo un creativo dotato di straordinarie abilità tecniche ma anche un buon comunicatore, in grado di esprimere e diffondere il suo messaggio instaurando un dialogo costruttivo con coloro che lo ricevono.

Il design e il linguaggio del corpo hanno molte sfumature in comune, che li rendono più simili di quanto si possa credere.

Nel mondo virtuale la comunicazione non verbale, usata correttamente in pochi siti, ha lo stesso ruolo che il tono della voce, il contatto visivo ed la gestualità hanno nella vita reale e che fanno di noi buoni – o cattivi – comunicatori.

Nello specifico un sito che utilizza in modo corretto la comunicazione non verbale deve essere per prima rispondere alle necessità degli utenti, andando loro incontro e facilitando in tutti i modi possibili la consultazione e la ricerca di informazioni.

Questo vuol dire – prendendo in prestito un termine dal giornalismo – andare a ribaltare la piramide delle informazioni comunicando prima le informazioni essenziali e andando poi ad aggiungere dettagli, curiosità e sfumature in grado di dare colore. Il risultato sarà un sito semplice ed intuitivo, che non confonderà gli utenti.

Un ulteriore – non certo meno importante – metodo di comunicazione sfrutta i principi del linguaggio del corpo: si tratta del contatto visivo. Un bravo web designer cercherà sempre di concentrare tutte le informazioni essenziali nel punto in cui lo sguardo dell’utente andrà a cadere prima.

Infine è essenziale ottenere l’attenzione dell’utente senza forzarlo a fare nulla, tenendo conto che la maggior parte di noi usa il linguaggio del corpo senza quasi rendersene conto, spontaneamente.

Abbiamo bisogno di molto più delle parole per comunicare, per questo ci affidiamo al linguaggio del corpo, trascinandolo dentro le immagini e al design. Non bastano i migliori contenuti di internet a fare di noi dei buoni comunicatori.