Nuova sfida per Jimmy Turrell: fondere design e video-grafica

Fustellati, inchiostri metallici e strati fluorescenti, tutto per la custodia di un disco

Jimmy Turrell è un illustratore di Londra, incredibilmente bravo a stupire la gente. Il suo lavoro si caratterizza per l’unione di stili differenti: collage fotografici e pittura digitale, colori che colpisco al primo sguardo, texture acquarellate e tratti decisamente fluorescenti.

Se i suoi vecchi lavori vi hanno colpito, sappiate che la sua ultima fatica –  che ha impiegato ben sei settimana di intenso lavoro prima di vedere la luce –  vi lascerà di stucco. Si tratta di un sorprendente lavoro che unisce grafica e produzione video, il tutto per il nuovo cd degli Yellowire, naturalmente stampato in edizione limitata.

Per l’occasione l’unica direttiva che l’artista doveva seguire era di non avere direttive, il meglio che un designer spera di sentirsi dire: libero sfogo alla fantasia ed un brief sintetico. Il risultato – che potete vedere con i vostri occhi – sono fustellati, inchiostri metallici e fluorescenti, sovrapposti nella stessa opera d’arte, per dare così origine uno strano mix che nasce dall’unione di due immagini.

Questo incredibile cofanetto, destinato a diventare un vero e proprio pezzo da collezione, è legato in modo indissolubile al video, anch’esso realizzato dall’artista londinese. In particolare, Jimmy Turrell è stato in grado di creare un’istantanea di ognuno degli oltre 60.000 frame che compongono il video. Un lavoro davvero enorme.


Il tema che si ritrova in questa straordinaria grafica è quello dell’introspezione e della riflessione circa le relazioni, sia passate che future, senza dimenticare il potere dell’unità e della famiglia. L’idea che sta alla base del lavoro dell’artista è un progetto emozionale, d’impatto, che metta bene in evidenza il carattere determinato e deciso della giovane band esordiente.

Della creatura di Jimmy Turrell, come già accennato, sono stati creati solo duemila esemplari che la band venderà esclusivamente online. La corsa per aggiudicarsene uno è già partita.

 

 

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?