Android Market: pronto l'aggiornamento per gli APK multipli

Un'efficace prima mossa per risolvere il problema. Google è sulla buona strada

 

La frammentazione dei dispositivi Android è un problema ormai molto noto. Ora passiamo alle soluzioni: Android multiple APK.

E’ apparso da poco tempo sul blog di Android un articolo che potrebbe rappresentare il primo passo per Android nella risoluzione di uno dei suoi maggiori problemi. Credo che tutti ormai abbiano sentito parlare del problema della frammentazione, ma per chi se lo fosse perso lo riassumo in poche righe.

 

Frammentazione

Per frammentazione di Android ci si riferisce all’alto numero di device differenti che sono equipaggiati con il sistema operativo di Google: questo fatto genera non pochi problemi agli sviluppatori e alla vendita delle applicazioni. Nello specifico, al momento è necessario o scegliere per quale device produrre un app, o produrre diverse versioni da posizionare sul market, cosa che si ripete a ogni aggiornamento di piattaforma o hardware.

Si può dire con sufficiente certezza che questa frammentazione è il difetto principale di Android, quello che tiene lontani investimenti e sviluppatori dal market. Siamo però  davanti solo a un primo passo perchè, come vedremo, questa novità non risolve il problema tecnico ma solo quello legato alle vendite e al market.

Vediamo nel dettaglio cosa dice il post, le frasi che seguono sono prese direttamente dall’articolo. Trovate il link originale a fondo pagine, nella sezione approfondimenti.

La situazione attuale

Fin’ora, ogni prodotto in lista sull’ Android market includeva un solo APK file (N.D.R. sono i file specifici di Android) un pacco universale che è distribuibile a tutti i device compatibili, attraverso tutte le versioni di piattaforma, dimensione schermo e chipsets. L’ampia distribuzione di un singolo APK funziona molto bene per quasi tutte le applicazioni e ha il vantaggio di semplificare la manutenzione di un singolo prodotto

Novità di Multiple APK

Con il supporto per APK multipli, potete ora caricare versioni multiple di un APK per un singolo prodotto in lista, ognuna dedicata a un differente sottoinsieme dei vostri clienti. Questi APK sono file completi e indipendenti che condividono lo stesso nome del pacchetto ma contengono codice e risorse dedicate a diverse versioni della piattaforma Android, dimensioni dello schermo o formati GL texture. Quando gli utenti scaricano o acquistano la vostra app, Android market sceglie il corretto APK da consegnare, in base alle caratteristiche del device.

Un primo passo

Dunque siamo davanti al primo passo per combattere la frammentazione, che risolve però solo in parte la questione. Non si tratta infatti di un aggiornamento tecnico, ma un miglioramento della gestione del Market.

Si possono vedere indubbiamente alcuni vantaggi, un market intelligente consentirà una migliore distribuzione delle applicazioni, risolvendo la maggior parte dei commenti negativi relativi a crash o malfunzionamenti dovuti a incompatibilità fra versioni. In particolare questa modifica rende possibile sfruttare miglioramenti hardware o nuove API senza dover rifare i caricamenti dell’app sul market.

Non è certo da sottovalutare anche la possibilità di mantenere customers e commenti in un’unica pagina del market, cosa che sarà certo apprezzata sia dagli sviluppatori che dagli utenti.

Purtroppo però Android costringe ancora gli sviluppatori a pensare i loro prodotti per piattaforme multiple, ciò significa dover attuare diversi progetti contemporanei o scegliere per quale device sviluppare.  Il robottino verde è sulla  buona strada, ma ha ancora diversi passi da compiere!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?