Ecomagination: il progetto di eco-crowdsourcing di General Electric

Sono sempre di più le aziende che cominciano a fare della sostenibilità ambientale il proprio core business. Il green marketing è una di quelle strategie che le imprese cominciano ad usare per incrementare il proprio business, come vera e propria politica d’impresa. E’ vero che i consumatori più attenti sono sempre meno disposti ad avere a che fare con aziende che dimostrano poca sensibilità per le tematiche ambientali. Ma non è solo per “piacere ai consumatori” che le aziende si stanno convertendo al green. C’è molto di più. C’è che finalmente si trasforma quella che prima veniva vista solo come minaccia di costi più alti nell’opportunità di creare nuovi e innovativi business,  facendo del bene al pianeta.

Oggi vogliamo parlarvi di una bella campagna crossmediale di General Electric: Ecomagination. Si tratta di un grande progetto contenitore, che si propone di aggregare tutti quei progetti che fanno dell’eco-sostenibilità il proprio “super potere” per rendere migliore questo mondo. Di fatto siamo di fronte ad un innovativo esperimento di eco-crowdsourcing e i numeri parlano di quanto il progetto conti per GE: dal 2005 al 2009 sono stati investiti più di 5 miliardi di dollari nello sviluppo di tecnologie verdi, e altri 10 miliardi sono previsti entro il 2015.

Attraverso i canali social vengono condivise nuove idee e progetti di innovazione ambientale che vengono scovati in giro per il pianeta.

Nell’account twitter, che conta più di 45.000 followers, e nella pagina di Facebook Ecomagination si definisce come una sorta di braccio bionico di General Electric, con l’obiettivo di immaginare e costruire soluzioni innovative alle sfide ambientali che ci  troviamo davanti.

E’ proprio così, i cambiamenti sono sotto agli occhi di tutti. Possiamo far finta di non vederli e farci trascinare in avanti passivamente..oppure possiamo scegliere di cavalcare l’onda, l’onda della crescita economica.

Per questo è stata creato creato anche Ecomagination Challenge, un concorso internazionale realizzato per progetti e idee nel campo dell’energia pulita.

Molte altre aziende, oltre a General Electric, stanno scoprendo che dal Green possono nascere davvero nuove idee, nuovi modi di ampliare il proprio business e nuovi segmenti di mercato. Insomma, i cambiamenti accadono e le strategie proattive di green marketing ci permettono di trarne beneficio.

Il progetto Ecomagination, dal 2005 ad oggi, ha già realizzato più di 90 progetti, grazie anche al continuo impegno  (anche finanziario) di General Electric.

Ma, come dicevamo, GE ha creato una vera e propria campagna crossmediale perché l’obiettivo non è solo  “essere green”, ma anche e soprattutto “condividere il tuo essere green”! :)

Nella sezione del sito “Tag your Green” troviamo diversi canali attraverso i quali condividere il nostro essere green. Su Flickr, con Photo Project, possiamo caricare le foto di progetti sostenibili, realizzati da noi o che scopriamo in giro per il mondo. Grazie a Foursquare possiamo esplorare i posti a noi più vicini che attuano quotidianamente pratiche ecosostenibili.

Ma Ecomagination usa soprattutto i video per condividere le “best green practices”. Oltre al canale su Youtube, troviamo, infatti, Howcast, un insieme di video “how-to”, ovvero  su come costruire le nostre azioni green.

Molto interessante, infine, l’iniziativa Filmaker project, dove GE invita i giovani registi a condividere le loro visioni creative sui benefici che ogni piccola azione sostenibile, unita alle altre, può portare a tutti per il futuro.

E allora, cosa aspettate? Share your ideas!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?