DIESEL Island: in esclusiva per Ninja Marketing i banner interattivi della nuova campagna!

Giovanna Napolano

Marketing Manager

    C’è chi è stato ammaestrato e subisce col capo chinato, chi invece consapevole della propria stupidità cerca rifugio in zone “deserte” del mondo, che si scoprono poi più affollate di piazze d’estate. Nasce Diesel Island , il luogo in cui libero coincide con stupido. E l’intelligente è tutto tranne che interessante.

    Chiunque, almeno 12.000 volte nella vita, ha pensato di fuggire su un’isola deserta di Chissadovebastachesialontanodaqui,  per lasciarsi alle spalle problemi e abitudini che ormai hanno un solo, unico, angosciante nome: ROUTINE!

    Se essere stupidi vuol dire essere fuori dagli schemi allora qui sono in pochi a volersi limitare in una cornice con il viso inespressivo da manichino stanco. Essere liberi, lasciarsi asciugare dal vento, affrontando ogni scelta con passionalità. E’ questo lo spirito di Diesel che continua ormai da più stagioni a proporre più che uno stile un life style, sintetizzabile nell’ormai celebre slogan Be Stupid.

    Questa volta l’idea non è solo concettuale, invade uno spazio virtuale di origine spirituale che pare avere più sostanza delle formalità materiali che indossiamo. Diesel sente il bisogno di conquistare un territorio vissuto in maniera ideale, fatto di pensieri, forti, che superano il capitalismo, il socialismo, il comunismo… perchè non c’è “ismo” che tenga,  alla libertà d’essere.

    Un concetto di vivere lo stile completamente decontestualizzato nelle scelte di media planning; per la prima volta un marchio fashion sovverte le abitudinarie regole di comunicazione ed esce dai soliti canali stereotipati: la campagna invita tutti gli utenti ad “abbandonare” la terraferma per recarsi appunto nella Diesel Island e lo fa con banner posizionati non in portali dedicati al lifestyle, ma nei principali portali dedicati ai viaggi.

    Il sogno di creare una Nazione dal nulla o meglio partendo da zero con la consapevolezza degli errori passati per non soccombere a sistemi tirannici e leggi economiche opprimenti. Il desiderio di creare una convivenza basata sulle idee e non su avidi contraccambi.

    Tutto questo cosa c’entra con lo stile? Vestire è essere e Diesel non vuole che vestire un’ utopia perchè in quello che fai ci metti l’anima e con Diesel metti la tua anima in un contenitore pieno già di suo.

    E se qualcuno dall’altro fronte risponde Be Intelligent (Zara) allora c’è ancora qualche speranza; o non è chiaro il senso della stupida libertà d’essere o la libertà di essere semplici e di lasciarsi trasportare dalle idee è troppo complessa e quindi è meglio ritrovarsi convenzionalmente e intelligentemente, negli schemi.

    Scritto da

    Giovanna Napolano

    Marketing Manager

    Giovanna Napolano nasce a Napoli nel 1988 e si laurea in Scienze della comunicazione con una tesi in marketing.A diciotto anni scopre tra i banchi di scuola la materia che ... continua

      Condividi questo articolo


      Segui Kiyoshi .

      Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it