Facebook racconta la storia della vostra amicizia

I più attenti di voi se ne saranno già accorti. Da qualche giorno Facebook ha introdotto una nuova funzione sotto la foto del profilo, che in italiano si chiama “vedi i dettagli amicizia tra”, grazie alla quale è possibile ricostruire la storia della vostra amicizia con un vostro amico o tra due vostri amici.

La nuova funzione è un’evoluzione del vecchio “botta e risposta”, attraverso il quale era possibile vedere i post di due bacheche amiche.
Con “vedi i dettagli amicizia tra” è possibile non solo vedere i post, ma anche gli amici in comune, le foto in cui i due amici sono stati taggati insieme, le pagine di cui sono entrambi fan, gli eventi a cui hanno partecipato o parteciperanno insieme. Il tutto in un’unica panoramica, nella quale è possibile poi cliccare su “mostra tutto” per vedere interamente i dettagli che ci interessano di più.

La Friendship Page, come l’ha chiamata il suo creatore Wayne Kao, è stata definita proprio da lui un “labor of love”. L’idea gli è venuta pensando ai feed che preferisce e cioè quelli in cui due dei suoi amici si fidanzano o si sposano. Riteneva che sarebbe stato bello se si potesse vedere l’intera evoluzione della loro storia in un’unica schermata, magari a partire dalle foto della festa, in cui si sono conosciuti.

A me questa funzione piace. Mi piace perché non ha a che fare con le aziende né con la violazione della privacy. È stata creata esclusivamente per l’utente, strizzando l’occhio al piccolo voyeur che c’è in noi che con questo strumento avrà la vita più facile, ma anche e soprattutto come un modo per sfogliare una versione assolutamente completa dell’album della nostra amicizia con qualcuno, riscoprendo lo spirito con cui nasceva Facebook: restare in contatto con i nostri amici.
Giochi, sconti e promozioni, test, organizzazione di eventi e quello che vi pare ma in fondo la verità è che se non ci fossero i nostri amici, nessuno di noi ci starebbe su Facebook.

Per quanto riguarda la privacy, potete dormire sogni tranquilli perché questa funzione rispetta le impostazioni che l’utente ha selezionato. A proposito, le avete selezionate?

Scritto da

Martha Burns

Editor at large

Mi chiamo Martha con l’h per via della mia bisnonna americana e non per la mancanza di buon gusto da parte dei miei genitori. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della ... continua

Condividi questo articolo


Segui Aliki su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it