LeBron James "risorge" con Nike RISE: quando lo spot è conversazione [ADVERTISING]

Adele Savarese

Chief Content Officer Ninja Academy

“Rise” è la nuova campagna Nike che ha per protagonista LeBron James, il due volte MVP della NBA. Nello spot il giocatore interpreta sé stesso, affrontando in modo diretto le polemiche che lo hanno recentemente coinvolto e concentrandosi sul suo futuro.

L’8 luglio 2010, infatti, James ha annunciato in diretta tv su ESPN che avrebbe lasciato la squadra dei Cleveland Cavaliers per andare a giocare nei Miami Heat per la stagione 2010-11, assieme agli altri giocatori Dwayne Wade e Chris Bosh. Una doppia delusione ha invaso il basket quel giorno: da un lato i Cavaliers, venuti a conoscenza della sua decisione pochi minuti prima dell’inizio della diretta, dall’altro i fan della squadra che si sono sentiti traditi ed abbandonati.

RISE presenta dunque i diversi aspetti della personalità di Lebron James: atleta, avversario, attore e uomo d’affari. “Cosa dovrei fare?” è la frase pronunciata, una domanda che nel filmato viene continuamente riproposta al pubblico. Ogni scena successiva pone infatti l’accento sui diversi pareri espressi fino ad oggi. In una di queste scene LeBron dice “Non sono un modello da prendere come esempio” prendendo in prestito una battuta di un altro giocatore di basket Nike, Charles Barkley. LeBron chiede consiglio anche a Don Johnson, il detective Sonny Crockett nella serie “Miami Vice”, al quale domanda “Dovrei provare a recitare?”. Il filmato termina con James che vola a canestro, rispondendo al quesito iniziale con un’altra domanda: “Dovrei essere quello che vogliono gli altri?”. Quando nella brand comunication vengono combinati coraggio e convinzione, i risultati si vedono:

Da sottolineare, inoltre, l’attitudine di Nike nell’affiancare i suoi più grandi brand ambassador nei momenti cruciali della propria carriera e della propria vita: cercando di orientarne le conversazioni, fa sì che una delle principali risposte alle domande controverse sia “Just do it“. Lo spot è ben concepito ed accattivante, con un messaggio che le persone possono comprendere in maniera empatica: si parla di sport e di passione, la decisione presa da LeBron aveva a che fare col suo percorso di vita e con ciò che aveva senso per lui.

“In ‘Rise’ amplifichiamo la voce di LeBron – ha dichiarato Davide Grasso, vice Presidente Global Brand Marketing di Nike – e celebriamo il coraggio di un atleta che ha scelto di andare avanti per la propria strada, persino quando in molti non sono stati d’accordo con le sue scelte. Un video che esprime con lo spirito ‘Just Do It’ l’essenza di LeBron e Nike, che ci sforziamo di trasmettere a tutti i giovani sportivi.” La campagna ha debuttato a livello mondiale con uno spot di 90 secondi online su YouTube, trasmesso anche la sera del 26 ottobre in occasione di Miami – Boston, uno dei più importanti incontri del campionato di basket professionistico americano. Lo spot, realizzato dall’agenzia Wieden & Kennedy di Portland, è diretto da Stacy Wall.

Nike

Scritto da

Adele Savarese

Chief Content Officer Ninja Academy

Nasce a Los Angeles nel 1984, stessa annata dello spot "1984". Va a vivere ad Huntington Beach, detta Surf City USA, ed ogni venerdì va a Disneyland. Si trasferisce a Napoli a 5 ... continua

Condividi questo articolo


Segui Aiko su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it