Fenomeni del Tubo: Vlogger 2.0

Un ragazzo e una videocamera: basta davvero poco per oscurare canali di Youtube progettati a tavolino da esperti della comunicazione. I nuovi fenomeni del Tubo, i Vlogger, preparano i video da soli, senza consulenti e finanziamenti e si trasformano spontaneamente in VIP del World Wide Web.

Negli Stati Uniti spopola il fenomeno Shane Dawson, il cui canale Youtube Shane Dawson Tv è il quinto per numero di iscritti su scala planetaria e il quarto  nella categoria ‘comici’. Shane Dawson possiede un sito personale, 170.000 fan su Facebook e 192.000 followers su Twitter.

Al fenomeno d’oltreoceano controbattono giovani emuli italiani come Lamentecontorta e Willwoosh.

Il primo, 180.000 fan su Facebook e stranamente ancora nessun account su Twitter, ha soli vent’anni e proviene da Caserta; di lui hanno parlato il Corriere della sera e Le Iene e il suo canale Youtube è il primo per numero di iscrizioni in Italia nella categoria comici. Deve la sua notorietà agli scherzi telefonici improvvisati davanti alla webcam.

Willwoosh invece di anni ne ha ventuno e i suoi sketch costituiscono un vero e proprio blog visivo che fonde recensioni cinematografiche ed esperienze personali. Sono 15.000 (in rapido aumento) i suoi fan su Facebook, 2.000 i followers su Twitter, mentre il suo canale Youtube è il quarto in Italia per numero di iscrizioni. Di lui ha scritto Top Girl e alcune immagini tratte dai suoi video sono state utilizzate dal Tg5 per un servizio sul fenomeno degli Emo.

Di tutt’altro genere i video di ClioMakeUp, ventisette anni e 8.000 fan sulla pagina Facebook: il suo canale di tutorial per trucco è il primo in Italia per numero di iscritti nella categoria Guru e Rizzoli ha da poco pubblicato il suo libro Clio Make-Up, un manuale di consigli sulla bellezza ricco di esempi di trucco per ogni occasione. Recentemente, Clio è stata ospite nella trasmissione Pomeriggio 5, condotta da Barbara D’Urso.

In ultima posizione citiamo Susy la truzza, spassosa adolescente che spiega i motivi per i quali si sente truzza. La sua identità è ancora un mistero e secondo una buona percentuale dei visualizzatori del video si tratta di una parodia volta a ridicolizzare la subcultura truzza. Il video ha generato numerose risposte-parodia alla parodia e un remix house basato sulla sua voce campionata che è finito su m2o.

ARTICOLI CORRELATI

Brand experience e make-up brands

Come i fan amplificano i brand che amano su YouTube [INFOGRAFICA]

Followers robot su Twitter? Alcune riflessioni sulla ricerca di Camisani Calzolari

The Jackal, i videomaker più social del Tubo italiano [INTERVISTA]

Spling: il mix tra social network e microblog

Commenta

  • Saeba

    Degno di nota è anche Tony Troja, circa 4990 amici in facebook, accumulati in pochissimo tempo, in circa 2 mesi (un bel effetto virale), fa’ satira con canzoni, ed è autore di alcuni sketch… una sua foto è finita pure sul giornale “Il Fatto Quotidiano”. Ora al lunedì da’ appuntamento, o sul suo profilo, o sulla sua pagina per i fan (che ha aperto pochi giorni fa’)per il suo mini show “La settimana di Tony”

  • Saeba

    Degno di nota è anche Tony Troja, circa 4990 amici in facebook, accumulati in pochissimo tempo, in circa 2 mesi (un bel effetto virale), fa’ satira con canzoni, ed è autore di alcuni sketch… una sua foto è finita pure sul giornale “Il Fatto Quotidiano”. Ora al lunedì da’ appuntamento, o sul suo profilo, o sulla sua pagina per i fan (che ha aperto pochi giorni fa’)per il suo mini show “La settimana di Tony”

  • http://www.graphic.it/flavioblog FlaWiio

    Molto interessante però… non vedo né la bella Magibon né il BELLISSIMO Mirkojax da Jacksonville con furore.

  • http://www.graphic.it/flavioblog FlaWiio

    Molto interessante però… non vedo né la bella Magibon né il BELLISSIMO Mirkojax da Jacksonville con furore.

  • http://www.facebook.com/andrea.carnevali Andrea Carnevali
  • http://www.facebook.com/andrea.carnevali Andrea Carnevali
adv
Master Online in Digital Marketing