I Ninja, Internet e l'anno che verrà

Buy less
Con questo post, del 14 novembre 2004, ben cinque anni fa, si apriva per noi una nuova epoca. Quella che ha portato inizialmente me e Alex – e poi tante altre persone che sono entrate nel nostro Clan – a percorrere la “via del marketing non-convenzionale”, staccandoci dalle agenzie per cui lavoravamo e mettendoci insieme a condurre un nostro progetto d’impresa.

Presentato il 20 giugno del 2005 in Accademia di Comunicazione a Milano, NinjaMarketing, il primo osservatorio sul marketing non-convenzionale, ha aperto in Italia una conversazione sulle metodologie della comunicazione pubblicitaria e sull’efficacia dei mezzi tradizionali, portando una ventata di aria nuova nel mercato italiano, a quei tempi ancora ancorato a vecchi schemi e limitato da logiche lobbistiche e gerontocratiche, che purtroppo il nostro Paese non si è ancora scrollato di dosso.

Il nostro progetto ci ha portati a realizzare tante cose, tra cui un libro che è oggi un punto di riferimento accademico, adottato da tante università e strumento per tantissime tesi di ricerca sulle nuove frontiere del marketing.

Il Clan dei Ninja è cresciuto, e a febbraio presenteremo al mercato una nuova realtà, un nuovo modello di impresa, ovviamente non-convenzionale, in grado di affrontare le sfide in campo di comunicazione di una società in rapidissima evoluzione. I Ninja LAB si presenteranno con una accresciuta capacità strategico-creativa, di design e produttiva, forti di tecnologie e metodologie all’avanguardia e di alcuni nuovi accordi societari con realtà dinamiche, flessibili e iperspecializzate.

Non sarà un anno facile, per molte aziende sarà durissima. Molti centri di potere stanno saltando, molte delle basi di un sistema che ha raggiunto un livello di saturazione.

Il punto non è la crisi dei consumi. Siamo arrivati al momento in cui avverrà un salto quantico. Tutti ormai se ne stanno accorgendo. E dobbiamo essere pronti ad affrontare questo periodo di Grande Cambiamento, che non è solo economico e tecnologico. E’ soprattutto valoriale.

E Internet ci darà una mano, ancora una volta.

Penso seriamente che la diffusione su scala mondiale della Grande Rete, sia in qualche modo legata al cambiamento epocale, economico, sociale, spirituale, che sta avvenendo in questi anni. La Grande Rete sta infatti diffondendo tra gli esseri umani una nuova coscienza di interconnessione planetaria. Dopo le città stato, le nazioni, la comunità europea, stiamo arrivando a concepirci parte di un unico insieme interconnesso: l’umanità.

Tutto questo prelude ad una nuova grande tappa della coscienza globale che probabilmente si allargherà oltre i confini del nostro pianeta.

Internet quindi come motore di cambiamento. Internet come nuovo ’68? Certo, un ’68 postmoderno, fuori dagli schematismi ideologici. Una rivoluzione trasversale alle età e alle appartenenze politiche.

Ne riparleremo l’anno prossimo. Per ora vi auguriamo serenità, gioia e tanto vigore e determinazione per affrontare questo meraviglioso periodo di cambiamento. Noi Ninja ci saremo in questo futuro, con tutta la nostra determinazione, con tutto il nostro Amore.

Be Ninja.

PS: ci rivediamo dopo la Befana.