Life

Nike lancia il primo hijab per un mercato in crescita

Lo Swoosh punta a un mercato al momento ignorato dalla maggior parte dei retailers

Nike lancerà sul mercato il primo hijab per atlete musulmane. Il brand sportivo ha progettato una versione hi-tech del velo tradizionale. Il modello è composto da un materiale ultra leggero ed elastico, destinato a dare una "traspirazione ottimale”.

Nike

Il nuovo capo d’abbigliamento, utilizzato per coprire la testa e le spalle, andrà ad unirsi alla collezione Spring 2018 e sarà commercializzato durante le olimpiadi invernali in Corea del Sud.

Nike Pro Hijab nell’ultimo commercial

Si chiamerà Nike Pro Hijab ed è già comparso nell'ultimo commercial lanciato qualche settimana fa su Youtube. Nello spot alcune donne musulmane praticano boxe, skateboard e altre attività agonistiche.

Alcuni seguaci hanno criticato il video dichiarando che il commercial riportava una rappresentazione falsa delle donne musulmane. "Credo che questo annuncio sia un totale fallimento. Non indossiamo hijab e non corriamo per strada” ha scritto una donna sulla pagina Instagram della società, riporta l’agenzia di stampa Reuters. Dal canto suo Nike ha dichiarato che il prodotto è stato testato da atleti in Medio Oriente al fine di soddisfare soprattutto i requisiti culturali.

Nike e l’interesse per il mondo islamico

Sono diversi i brand che guardano con interesse al “modest fashion” e in generale all’abbigliamento in linea con i principi islamici. Inoltre cresce sempre di più li numero delle donne provenienti da paesi islamici che eccellono nello sport e che hanno fatto del velo una vera e propria bandiera di appartenenza culturale. Per questa ragione Nike sta dimostrando un concreto interesse per il mondo islamico e lo ha già dimostrato in passato: nel 2015 il brand ha rilasciato l’app ''Nike Training Club'' anche in lingua araba.

Nike

Una strategia di marketing che sottolinea, ancora una volta, il primato di Nike all’interno di un segmento di mercato al momento ignorato dalla maggior parte dei retailers sportivi. La spesa dei consumatori musulmani sui capi di abbigliamento ha un valore stimato di 243 miliardi nel 2015, riporta un articolo di Reuters citato da Bloomberg. Inoltre i musulmani attualmente costituiscono il 23% della popolazione mondiale, e si prevede un aumento al 29,7% entro il 2050, secondo il Pew Research Center.

Nike si unisce ad altri marchi di moda a livello mondiale che hanno iniziato ad abbracciare la moda musulmana. Nel mese di febbraio 2016, Uniqlo ha collaborato con la stilista Hana Tajima per creare una collezione che comprendeva anche lo hijab.

nike

La pattinatrice Zahra Lari indossa lo hijab di Nike

Sono diversi i brand che guardano con interesse al “modest fashion” e in generale all’abbigliamento in linea con i principi islamici. Inoltre cresce sempre di più li numero delle donne provenienti da paesi islamici che eccellono nello sport e che hanno fatto del velo una vera e propria bandiera di appartenenza culturale.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY