Design

I 7 tipi di designer che puoi incontrare in agenzia

7 illustrazioni per per 7 tipi di creativo: e tu, che designer sei?

La checklist per progettare siti che convertono. Scopri il Corso "User Experience Design" di Ninja Academy, 1 ORA On Demand con Jacopo Pasquini.

Il mondo è bello perché è vario, certo, ma diciamoci la verità: per quanto possano esistere infiniti tipi di personalità in tutto il mondo, sempre più spesso possiamo ricondurre i tratti salienti del carattere di una persona all’interno di un numero limitato di categorie. Questo vale per parenti, amici, conoscenti e anche per loro: i designer.

L’agenzia creativa, infatti, altro non è che un microcosmo al cui interno si replicano, in piccolo, le stesse dinamiche che governano il resto del mondo. Perciò anche i creativi, nonostante l’appellativo stesso lasci intendere che l’unicità sia il loro tratto distintivo, possono essere ricondotti a un numero ristretto di tipologie.

LEGGI ANCHE: Game of Thrones: e se i personaggi fossero dei creativi?

Sette, per l’esattezza, almeno secondo l’illustratrice Caisa Nilaseca che per Design Taxi si è divertita a stereotipare giusto un po’ i designer per regalarci un divertente ritratto del tipo di creativo che possiamo incontrare all’interno di un’agenzia. E voi, vi riconoscete in qualcuno di questi identikit? :)

1. L’appassionato

I 7 tipi di designer che puoi incontrare in agenzia

Instancabile e propositivo: il designer appassionato ama il suo lavoro così tanto da non considerarlo tale. Ecco perché per lui lavorare non è (quasi) mai un peso. Forse è preso così bene che potrebbe decidere di fare anche la tua parte di lavoro al posto tuo. Fossi in te, almeno ci proverei!

2. L’entusiasta

I 7 tipi di designer che puoi incontrare in agenzia

È una fonte costante d’ispirazione e per questo motivo non vede l’ora di intraprendere una nuova sfida e mettersi alla prova. Come l’appassionato, ama il suo lavoro e trasmette lo stesso entusiasmo a chi lo circonda (o almeno, si spera!).

3. Lo zen

I 7 tipi di designer che puoi incontrare in agenzia

Lui ha probabilmente capito tutto dalla vita. Sa che impazzire dietro le scadenze e i capricci dei clienti non porterà a nulla, perciò è facile trovarlo rilassato e in pace interiore mentre i suoi colleghi più ansiosi stanno già respirando dentro i loro sacchetti di carta per non lasciarsi prendere dal panico!

4. Il tecnologico

I 7 tipi di designer che puoi incontrare in agenzia

Mentre tu stai collezionando risparmi da secoli per poterti permettere un pc che non esploda appena apri Illustrator e Photoshop contemporaneamente, lui ha già cambiato tre computer, comprato e rivenduto cinque smartphone e collezionato più smartwatch di quanti ne esistano attualmente sul mercato. Non puoi competere con lui, ma in compenso potrai schiavizzarlo per formattare (di nuovo!) il tuo pc. Forse.

5. Lo stravagante

I 7 tipi di designer che puoi incontrare in agenzia

C’è chi prende un po’ troppo alla lettera l’appellativo “creativo” e decide che anche il proprio atteggiamento e abbigliamento debbano riflettere il turbinio di idee che gli anima la mente. Così decide di vestirsi in modi a dir poco eccentrici o conia linguaggi futuristici per esprimersi con chi lo circonda. A volte sono un po’ troppo stravaganti per i tuoi gusti, ma la verità è che il mondo ha bisogno di un pizzico di pazzia ogni tanto!

6. L’accontentaclienti

I 7 tipi di designer che puoi incontrare in agenzia

Per ovvi motivi è una specie in via d’estinzione ma non vuol dire che non ne esista ancora qualcuno: l’accontentaclienti ha deciso di votare la propria vita al cliente e non importa quanto grande sarà il logo richiesto o quanto retroattiva sarà la deadline stabilita. Lui viaggerà nel tempo se sarà necessario, ma non sarà appagato finché il cliente non lo sarà (quindi mai, probabilmente).

7. Il minimalista

I 7 tipi di designer che puoi incontrare in agenzia

“Less is more” è il suo stile di vita, il suo credo e probabilmente anche il tatuaggio in helvetica che sbuca timido dalla camicia di Muji inamidata. È il mantra che si ripete quando il cliente chiede di aggiungere qualcos’altro nel visual perché “È bello ma è un po’ vuoto, mi mette tristezza”. Il minimalista è l’accontentaclienti sono lo yin e lo yang: in agenzia si prevedono scintille!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy