Starbucks celebra l’Earth Day e presenta la strategia green per il 2015

Nelle ultime settimane è stato reso noto che Starbucks ha sorpassato nella classifica della catene di ristoranti americane alcuni colossi come Burger King e Wendy’s.

L’azienda, fondata nel 1971 a Seattle, ha mostrato negli anni una grande trasparenza sui temi legati alla Corporate Social Responsability, definiti in maniera chiara nei suoi Report annuali (oramai pubblicati da 10 anni).

Quest’anno, in occasione dell’Earth Day, Starbucks ha ideato un’originale iniziativa per mostrare il forte impegno dell’azienda nel diminuire il più possibile il suo impatto ambientale. Il 22 Aprile chiunque comprasse una travel mug (tazza da viaggio-riutilizzabile) all’interno di uno store Starbucks, otteneva in regalo un caffè o un tè.

L’iniziativa è stata promossa da questo video, diffuso tramite Facebook e il sito ufficiale, che mostra migliaia di newyorkesi che effettuano il passaggio da monouso a tazza riutilizzabile attraverso un’artistica azione di ambient marketing.

L’impegno dell’azienda nel ridurre l’impatto ambientale non è però iniziato con quest’azione. Già dal 1985 Starbucks ha iniziato ad offrire degli sconti ai suoi clienti disposti a passare ad una tazza da viaggio riutilizzabile. E negli anni successivi si è impegnata attivamente istituendo il suo programma “Starbucks Shared Planet”.

Il programma in particolare si articola nei seguenti obiettivi da raggiungere entro il 2015:

Caffè & Agricoltori

- Assicurare la provenienza del 100% del caffè attraverso sistemi di certificazione quali C.A.F.E. Practices o Fairtrade.
- Investire negli agricoltori e nelle loro comunità incrementando i loro presiti a 20 milioni.
- Migliorare l’accesso degli agricoltori ai mercati del carbonio,aiutandoli a generare reddito e proteggendo l’ambiente.

Coinvolgimento della Comunità

- Mobilitare i nostri impiegati e i nostri clienti per farli contribuire per oltre 1 milione di ore a servizi per la comunità.
- Impegnare oltre 50,000 giovani per innovare e intraprendere azioni nelle loro comunità.

Riciclo e tazze riutilizzabili

- Sviluppare soluzioni per il riciclaggio completo per la nostra carta e per la plastica.
- Implementare il riciclaggio front-of-store nei nostri negozi di proprietà.
- Servire il 25 per cento delle bevande distribuite nei nostri negozi in tazze/bicchieri riutilizzabili.

Energia & Acqua

- Ridurre il consumo energetico del 25% nei nostri negozi di proprietà.
- Utilizzare energia rinnovabile pari al 50% dell'energia elettrica totale utilizzata nei nostri negozi di proprietà.
- Ridurre il consumo d'acqua del 25% nei nostri negozi di proprietà.

Green Bulding

- A partire da Dicembre 2010 costruire tutti i nuovi store con materiali riutilizzati, al fine di ottenere la LEED Certification. Il primo store completamente certificato è quello di Seattle, che si può esplorare virtualmente quì.

Molti degli obiettivi precedentemente fissati sono invece già stati raggiunti: la riduzione dell’energia utilizzata è stata nel 2010 del 3,3% rispetto al 2008, anche grazie all’introduzione di lampade a ridotto consumo; l’acquisto di elettricità da fonti rinnovabili è arrivato al 58%; per l’acqua addirittura c’è stato un decremento del 22% rispetto al 2008; l’obiettivo della diffusione e dell’uso di tazze riutilizzabili è invece stato solo dell’1,8% nel 2010.

Per quanto riguarda i "servizi per la comunità" si è svolto in Aprile il Global Month of Service, che ha toccato diverse città come Londra, New York, Shanghai,Seattle e Toronto. Il progetto basato sull'idea di un "buon vicinato" raccoglie volontari e impiegati al fine di realizzare diverse attività nel proprio quartiere: ridipingere mura, realizzare giardini pubblici, sistemare strade adiacenti a scuole etc.

Con una media di 700 tra volontari e impiegati per città, l'evento ha raccolto un grande successo.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy