Social Media Marketing

3 data skills fondamentali per il tuo futuro da Social Media Manager

Le aziende si preparano ad affrontare al meglio l'era dei Big Data e anche la tua professionalità deve saper accompagnare questo cambiamento

Silvia Di Gennaro 

Marketing & Communication Assistant

Come diventare Social Media Manager? Scopri il Master Online in Social Media Marketing + Factory di Ninja Academy: impara la teoria online e mettiti alla prova lavorando come se fossi nel Social Media Team di Ceres!

I Big Data e le data skills, sono trend topic molto discussi dalle aziende, che hanno già da tempo ben chiaro come i dati rappresentino l’elemento chiave attraverso cui costruire un proprio vantaggio competitivo. D'altra parte i software per l'acquisizione dei dati sono sempre più sofisticati e permettono uno sviluppo di contenuti personalizzati e in linea con la crescente esigenza di miglioramento della customer experience.

I contenuti, che un tempo erano principalmente affidati agli editori, oggi sono parte di una strategia aziendale che si approccia al cliente con "un valore" di autorità e reputazione.

LEGGI ANCHE: I Big Data rappresentano il futuro prossimo del Content Marketing e della Customer Experience?

Cosa c'entra tutto questo con il Social Media Marketing?

Tutto! Sono finiti infatti i giorni d'oro in cui si poteva dare sui social media libera espressione di creatività senza indugi e poi magari un'occhiata agli insight per ripostare il contenuto più ingaggiante o riproporlo in forme diverse! Oggi siamo letteralmente sommersi dai Big Data: gli algoritmi nei News Feed sono diventati più avari e le aziende sono maggiormente focalizzate sul ROI. Ciò che si richiede al Social Media Manager sono data skills, non solo per dare evidenza del risultato ottenuto, ma anche come punto di partenza per analisi, interpretazione e rielaborazione dei dati.

Data skill: segmentare

Un recente studio di Richard J. Vaughan all'Università di St.Francis ha dimostrato che il 39% dei Job posting, nelle principali città del Marketing statunitensi (Los Angeles, New York, Atlanta, Chicago, Dallas, San Francisco), richiede la magica formula"Big Data Analytics Skills". Interessante anche come il termine Big Data abbia addirittura superato il semplice Data (35%) nelle richieste di lavoro.

Inoltre un report molto accurato di McKinsey (con annesse definizioni sui Big Data) gà nel 2011 aveva previsto che negli Stati Uniti nel 2018 ci sarebbe stata una carenza di risorse con "Deep Analytical Skills" tra le 140.000 e le 190.000 unità.

LEGGI ANCHE: Le competenze del Social Media Manager

Scopriamo, quindi, in dettaglio le 3 data skills richieste al Social Media Manager per "rimanere in carreggiata".

1. Utilizzo dei Big Data per segmentare l'audience e personalizzare il contenuto

Saper segmentare la propria audience attraverso i Big Data in modo dinamico e secondo i criteri definiti dal business (es. età, posizione geografica), aumenterà il coinvolgimento dell'utente e di conseguenza una sua possibile azione e conversione. I clienti oggi già si aspettano un contenuto mirato al loro contesto, esigenze e messaggi one-to-one forniti al momento giusto e nel luogo più appropriato.

data skill: target audience

Da dove iniziare? Karin Timpone, Global Marketing Officer della catena di Hotel Marriott nel video The Journey to Truly Personalized Marketing, parla di esempi reali di segmentazione efficace utilizzata sui social media per guidare obiettivi di business, di raccolta dati e monitoraggio in tempo reale sui social media.

Particolare attenzione viene rivolta alla segmentazione comportamentale e agli annunci dinamici di Facebook.

2. Utilizzo dei Big Data per identificare i micro-momenti

Saper intercettare i micro-momenti in cui il customer mostra segnali di interesse di acquisto è fondamentale per aumentare i profitti.

Nei metodi tradizionali si utilizza il lead scoring, ossia vengono monitorati i percorsi di navigazione, le email aperte e lette, i form compilati e ogni contatto avvenuto con il possibile cliente, al quale viene assegnato un punteggio di interesse che si aggiorna con successivi comportamenti. Il lead scoring è relativo alle interazioni più recenti con un lead, ma attraverso un utilizzo accurato dei dati si possono catturare in anticipo i segnali di interesse dell'utente e indirizzare i messaggi in modo efficace e tempestivo.

LEGGI ANCHE: Raggiungi i tuoi clienti nel momento giusto, ottimizzando la tua campagna di Mobile Marketing

I segnali di interesse di acquisto possono essere catturati ad esempio da query nei motori di ricerca, interazioni con app, engagement sui social media.

Le campagne social con una migliore performance, ad esempio, sono quelle che riescono a combinare il messaggio alla fase corretta del customer journey. In questa direzione, usare il Pixel di Facebook aiuterà a costruire il funnel di vendita.

Data Skill: social media

Oppure un potenziale customer ha visitato più volte la pagina relativa al prezzo negli ultimi mesi, ma non ha ancora convertito? Offri uno sconto a breve termine. Fruisce dei tuoi video "how-to" ma non vuole far parte della newsletter? Offri una forma premium gratuita.

Tutto ciò è possibile solo sapendo interpretare i segnali d'interesse di acquisto.

3. Saper creare una strategia data-driven

data skill: strategy

Sapere come implementare una strategia basata sui dati ti aiuterà a distinguerti tra i Social Media Manager. Buttarsi senza paracadute nell'era dei Big Data potrebbe rivelarsi infatti davvero mortale. Non c'è da meravigliarsi che il 51% dei marketing influencer dichiara che baserà più decisioni sui dati e considera il marketing guidato dai dati fondamentale per raggiungere gli obiettivi.

Usare i Big Data ti permetterà di rispondere al cosa, dove, quando e come impostare i canali digitali. Ovviamente sempre per massimizzare l'interazione con l'audience, guidare customer experience e progettare crescenti funnel multicanale.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Un recente studio di Richard J. Vaughan all'Università di St.Francis ha dimostrato che il 39% dei Job posting, nelle principali città del Marketing statunitensi (Los Angeles, New York, Atlanta, Chicago, Dallas, San Francisco), richiede la magica formula"Big Data Analytics Skills".

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY