La classifica

Le migliori città universitarie internazionali secondo QS Best Students Cities

Ecco la classifica delle metropoli più apprezzate e desiderate dai giovani studenti con il sogno dell’Erasmus nel cassetto

Monica Brignoli

SEO Copywriter

Tanti studenti stanno per finire il liceo e con gli esami di maturità che si avvicinano sempre più l’ansia comincia a salire. Oltre a studiare in molti continuano a chiedersi: “Cosa fare dopo? Quale università scegliere?”.  Se per qualcuno la scelta è stata ovvia, per qualcun altro l’ansia comincia a diventare una compagna costante.

State tranquilli, però, è normale, ci siamo passati tutti. Per quanto riguarda l’esame di maturità vi renderete conto una volta finito che non era niente di così spaventoso, anzi, sorriderete pensando alle notti insonni passate sui libri a studiare come dannati. Per quanto riguarda l’università, invece, la scelta è molto importante e va ponderata tenendo conto di diverse variabili: innanzitutto la qualità dell’ateneo e della sua offerta formativa, ma anche la possibilità di trovare un impiego per guadagnare qualcosa tra un esame e l’altro, l’accessibilità in termini economici, il costo della vita (nel caso si decida di intraprendere un’avventura all’estero o lontani da casa), il panorama culturale e le possibilità di svago.

La classifica ufficiale di QS Best Students Cities

Per aiutarvi nella scelta potete consultare la classifica di QS Best Students Cities 2018, che seleziona annualmente le metropoli internazionali più apprezzate e desiderate dai giovani studenti con il sogno dell’Erasmus nel cassetto.

La classifica si basa su sei criteri fondamentali: Ranking, Student mix (tolleranza e inclusione), Desirability (qualità della vita), Employer Activity (opportunità lavorative), Student View (Punto di vista degli studenti) e Affordability (convenienza economica).

qs

Il podio della migliore città per studenti universitari quest’anno appartiene a Londra, che per la prima volta supera Parigi e Montreal. Contro ogni timore sulla Brexit, Londra colpisce grazie all’alta concentrazione di università rinomate a livello mondiale come l’University College London, l’Imperial College e il King’s College, che si collocano nei primi trenta posti della classifica QS World University Rankings® 2018, ma anche per le opportunità professionali che offre. Certo, Londra non è esattamente un’opzione economica, i costi di affitto e soggiorno sono significativamente alti rispetto alle altre città del Regno Unito, ma oltre ad essere un centro accademico, è anche un epicentro della finanza internazionale, della cultura e dello svago.

Per coloro che vogliono studiare in mezzo al trambusto di una grande metropoli a livello mondiale, al secondo posto della classifica emerge Tokyo, che in Asia vanta ben 13 università di livello internazionale. Tokyo è uno dei tre principali epicentri finanziari al mondo (oltre a Londra e New York) che offre invidiabili opportunità di tirocinio e lavoro, pur rimanendo seconda per via del suo livello di desiderabilità.

università di Tokyo

Al terzo posto della classifica QS Best Student Cities c’è Melbourne, una destinazione molto attraente per gli studenti internazionali e sede di una delle comunità studentesche più diversificate. Conosciuta come la capitale culturale dell’Australia è considerata una delle città più vivibili al mondo, grazie alle numerose attrattive che offre. Melbourne infatti è una meravigliosa città situata su una baia con spiagge popolate, acque cristalline e numerosi parchi. Un polo che offre numerose possibilità di svago, grazie all’ampia gamma di eventi multiculturali e locali.

Mentre Montréal scivola di tre posti, ora è quarta in classifica. Nonostante questo calo, è comunque il centro universitario di più alto rango del Nord America. La città canadese, che può vantare tra i propri fiori all’occhiello la McGill University e la Université de Montréal propone corsi sia in inglese sia in francese, ma anche una notevole quantità di locali, ideali per svagarsi dopo un’intensa giornata di studio.

LEGGI ANCHE: Google ci aiuterà a scegliere la scuola giusta con la funzione di ricerca per il college

Infine Parigi, senz’alcun dubbio tra le capitali più affascinanti del globo, ma penalizzata dai recenti problemi legati alla sicurezza. Dopo aver regnato per oltre quattro anni consecutivi nella classifica del QS, la capitale francese è scesa di tre posizioni per classificarsi quinta. La posizione costantemente forte di Parigi è in gran parte dovuta alla sua alta concentrazione di università classificate a livello internazionale come l’ENS Paris, l’Ecole Polytechnique ParisTech, la Sciences Po Paris, l’Université Paris-Sorbonne, che negli ultimi 100 anni hanno sviluppato le menti dei più importanti filosofi, politici, scienziati e matematici del mondo. L’alto costo della vita è in larga misura compensato da tasse di iscrizione decisamente basse.

qs

Le altre città nella top ten in ordine di classifica, dopo le già citate Londra, Tokyo, Melbourne, Montreal e Parigi, sono Monaco, Berlino, Zurigo, Sydney e Seoul.

E le città universitarie italiane?

Delle 18 città considerate, solamente due trovano posto nella QS Best Student Cities Ranking 2018, Milano e Roma. La città meneghina è celebre per le sue prestigiose università, statali e private, come il Politecnico, la Bocconi, la Cattolica e lo IULM. Quali valori tengono Milano tra i primi quaranta posti della classifica? Sicuramente offre moltissimo a livello di cultura e divertimento: locali, negozi, atelier di moda, concerti, mostre, eventi, biblioteche e parchi. Inoltre, l’attrattività sul mercato del lavoro gioca un ruolo fondamentale. Tuttavia il capoluogo lombardo sta perdendo punti per via del suo alto costo di vita.

qs

Anche Roma scende sempre più in basso in classifica, a causa delle sue scarse chance occupazionali post-laurea: solo Atene è riuscita ad ottenere un risultato peggiore.

Scritto da

Monica Brignoli

SEO Copywriter

Classe 1990, laureata in Lettere ed in Comunicazione, ricopro ora il ruolo di SEO Specialist in un'agenzia di Bergamo. Da sempre appassionata alla scrittura creativa, a tempo mi ... continua

Condividi questo articolo


Segui Monica Brignoli .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it