Social

Le Instagram Stories stanno cambiando. Cosa dovrebbe tenere a mente ogni brand

Instagram continua ad evolversi ed oltre al nome è rimasto ben poco di quel social network che abbiamo cominciato ad amare nel 2010

Orazio Spoto
Orazio Spoto

Docente Ninja Academy

    I Fondamentali: Strategy, Engagement & Advertising. Scopri il Corso Social Media Power di Ninja Academy – formula Online + Aula Pratica (opzionale) a Milano, con Veronica Gentili, Luca La Mesa e Filippo Giotto.

    È il 2016 quando su Instagram arrivano le Stories, questa funzionalità permette di condividere una serie di video e foto e seguire le storie di altre persone. Viene data loro massima visibilità da subito, con una posizione in top rispetto al profilo. Insomma il team di Instagram si è preso un bel rischio.

    Inizialmente le storie sono trattate come un canale alternativo per testare contenuti, senza prendere troppi rischi. C’è chi mostra i backstage degli scatti, o qualcuno, più intraprendente, che realizza video selfie. E così in alcuni casi, si rompe la magia. Molti nickname sui quali eravamo abituati a fantasticare, si mostrano.

    stories

    Per un autore apprezzato su Instagram il rischio di pubblicare uno scatto diverso dal solito e di avere meno like è troppo alto. Ma grazie alle storie ci si sente più liberi di sperimentare.

    Il lancio delle storie coincide con un altro momento importante. Come riportato direttamente da Mark Zuckerberg in un suo post di agosto 2016, le storie mettono i video al centro di tutti i servizi.

    Da allora si sono tecnicamente evolute mettendo a disposizione di ogni creatore di contenuti nuove funzionalità. Dalle già (recentissime) gif agli sticker. Passando ovviamente per disegni, colori, Picture in Picture e chi più ne ha più ne metta.

    LEGGI ANCHE Perché dovresti usare le Instagram Stories per parlare di te (o del tuo brand)

    Le storie sono state create, ufficialmente, anche per evitare l’overposting

    Il team di IG ha creato con le Stories, di fatto, un Instagram alternativo in cui è possibile pubblicare contenuti che durano solo 24 ore.

    E mentre le Stories vengono lanciate, il nuovo Instagram, fatto di foto e video acchiappalike, di piani editoriali limati e cesellati e soprattutto basato sul nuovo e temuto algoritmo, continua a farsi strada. Bastano pochi mesi per rendersi conto che le Stories sono ben più di un extra Instagram. Anzi, possiamo considerare le Stories come vera e propria legacy di Instagram “prima maniera”.

    Ecco per quale motivi:

    – È evidente che le principali novità del social riguarda le Stories: è’ li che il team di sviluppo si sta maggiormente concentrando. Vi consiglio di seguire il blog di IG per farvi una idea.

    – Le storie sono pubblicate e visibili su base cronologica. Il loro criterio, basato sulle 24 ore, è ancora cronologico. Per ora dimentichiamoci l’algoritmo di Instagram basato sull’interazione. Nostra croce e delizia.

    E poi, non dimentichiamo che le Stories stanno diventando longeve. È vero che durano ancora 24 ore ma da poco è possibile salvarle e metterle in evidenza. E se ancora pensate che le Stories siano il ‘varie ed eventuali’ di Instagram, con questa funzionalità, capirete che vi state sbagliando.

    Le Stories diventano uno dei canali di riferimento per i repost, alcuni profili come folkgreen usano le Stories come canale per i repost. Del resto il repost è diventato un elemento portante del piano editoriale di molti account. Molti lo fanno su base giornaliera e utilizzare le Stories che durano 24 ore ha perfettamente senso. Tale funzionalità mentre scriviamo non è ancora attiva ma pare peró che nel corso del 2018 sarà integrata.

    Altro vantaggio delle Stories è quello di dare maggiore pulizia allo stream pubblico del proprio account.

    Il testo con le Stories diventa sempre più determinante. in particolare maniera grazie all’aggiornamento del type type è possibile inserire dare più spinta testo.

    E non dobbiamo mai dimenticare che Instagram è l’unione dei termini insta e testo. Ultimo ma non ultimo: è possibile fare pubblicità nelle Stories. Questa è la riprova che le Stories piacciono e oltre ad Instagram lo hanno capito gli inserzionisti.

    Vediamo qualche account che usa le storie in maniera creativa:

    instagram_mastersmm4

    Igersitalia, l’account della “mia” community sta usando le storie in maniera creativa con una serie di tips and tricks: suggerimenti per usare al meglio instagram con “dritte” e spunti dalla community.

    È stata anche creata una sezione dedicata alle news dal sito. Approfittando del fatto che nelle storie è possibile inserire dei link (ulteriore e utile funzionalità) sono stati creati dei post che permettono di andare direttamente al sito. La parola d’ordine quindi è conversione.

    instagram_mastersmm3

    Otillo è il nome di un circuito di gare di swimrun: un nuovo sport di endurance che compendia nuoto e corsa senza transizioni.
    Lo swimrun potrebbe somigliare al triathlon ma ricorda maggiormente una corsa off road, particolarmente lunga dove anziché costeggiare un lago, ci si tuffa dentro e lo si attraversa. Nota: se avete qualche curiosità su questo sport, scrivetemi visto che lo pratico da anni!

    Ebbene, trattandosi di un circuito, le stories in evidenza vengono utilizzate come accesso rapido alle informazioni sulle gare.
    In questo modo lo stream può rimanere a disposizione del social media team per focalizzarsi su aspetti collaterali (es. storie di swimrunner, ricerche di lavoro, etc…)

    instagram_mastersmm1 instagram_mastersmm2

    Interessante anche quanto fa la Apple. La nota azienda è arrivata su Instagram un po’ tardi ma forte del suo brand, ha collezionato quasi 4mln di followers mantenendo un alto livello di engagement.

    Apple non mostra i suoi prodotti ma lascia pieno spazio alla community. L’azienda di Cupertino lancia dei temi e chiede ai propri followers di pubblicare gli scatti usando il tag #ShotoniPhone. Le stories vengono utilizzate per mostrare gli scatti scelti in un video ben montato che diventa esso stesso un bel contenuto da vedere e condividere.

    Ricapitolando

    Le storie stanno diventando sempre più rilevanti e strategiche. Instagram di suo sta concentrando i suoi sforzi nel renderle sempre più ricche di funzionalità. Basti pensare alla personalizzazione del testo, sicuramente un incentivo per arricchire le immagini e i video con testi ed effetti coinvolgenti e la possibilità di renderle visibili con la funzione “in evidenza” ha dato uno stimolo ulteriore al loro utilizzo.

    Le Stories possono essere considerate un ritorno al passato per Instagram visto che viene ripristinata una logica temporale in contrapposizione all’algoritmo del feed basato sull’interazione.

    >>> Vuoi approfondire il tema dell’Instagram Marketing e conoscere tutto sui social media? Segui il Master in Social Media Marketing di Ninja Academy!Fino a mercoledì 21 febbraio puoi utilizzare il codice sconto“ninjamastersmm” e risparmiare 300€!

    Scritto da

    Orazio Spoto

    Docente Ninja Academy

    Si occupa di progetti digitali dal 2000 e ha lavorato con oltre 200 aziende e agenzie. Dal 2007 ha un suo piattaforma: thesmartraveller dove racconta le sue tre grandi passioni: ... continua

      Condividi questo articolo


      Segui Orazio Spoto .

      Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it