Trend

Annunci interattivi: scopriamo questo nuovo formato pubblicitario

Creatività e nuove tecnologie, il mix perfetto per coinvolgere i consumatori e ottenere maggiori risultati

Grandi novità in arrivo nel mondo della pubblicità mobile con gli annunci interattivi conosciuti anche come engagement ads o immersivi. Addio vecchi formati pubblicitari: con l’utilizzo sempre più frequente dei dispositivi mobile e di conseguenza meno spazio sullo schermo e tempi d’attenzione degli utenti sempre più brevi, si apre una nuova sfida per i brand nel mondo pubblicitario.

Ed è qui che entrano in gioco gli annunci interattivi che consentono di ottenere maggiori risultati grazie ad una combinazione di nuove tecnologie, dispositivi mobili più potenti e tanta creatività.

Oggi le esperienze pubblicitarie mirano a coinvolgere gli utenti con annunci che vanno oltre il semplice clic per accedere a un sito Web. I banner lasciano così spazio ai video a 360 gradi, alla realtà aumentata e alla realtà virtuale. Vediamo come alcuni brand si stanno già muovendo verso questa nuova direzione.

Nuove opportunità creative per gli annunci display

timberland-253x300 timberland-mobile-ad.jpg-244x300

Originalità e interattività sono le parole d’ordine dell’annuncio immersivo realizzato da Timberland.

La campagna video realizzata dal brand  vede protagonista il leggendario artista Nas, che invita gli utenti a colorare e dar vita a dei fantastici fumetti. In meno di 40 giorni, l’annuncio è stato visualizzato per un tempo equivalente a 59 giorni di riproduzione e oltre il 50% degli utenti ha visualizzato il video fino alla fine.

LoopMe’s Award Nominated Campaign for Yorkshire Tea from LoopMe on Vimeo.

LoopMe, la piattaforma dedicata ai video mobile, con sede a Londra, ha aggiunto colore e interattività alla sua campagna “Yorkshire Tea” finalizzata a promuovere l’impegno preso dal brand di piantare 1 milione di alberi in 5 anni. L’annuncio mostra Gruffalo, uno dei personaggi più conosciuto dai bambini di tutto il mondo, immerso in un paesaggio naturalistico in bianco e nero, paesaggio che saranno proprio gli utenti a dover colorare.

Con questa campagna la brand awareness dell’azienda è aumentata del 97% tra le persone che hanno visualizzato la pubblicità, e la percezione del brand come marchio rispettoso dell’ambiente è aumentata del 39%.

I video a 360 gradi e la realtà virtuale

“I video stanno prendendo il posto della TV e il mobile è il luogo in cui si svolge l’attività dei consumatori” queste le parole di Stephen Upstone, CEO e co-fondatore di LoopMe che supporta i brand grazie a PurchaseLoop, una piattaforma che si avvale anche dell’intelligenza artificiale per ottimizzare le campagne dei brand in base agli obbiettivi che si vogliono raggiungere.

Grazie a questa piattaforma, LoopMe ha affiancato brand come Honda, realizzando un annuncio in cui gli utenti potevano visionare l’interno dell’auto grazie ai video 360 e sentire vibrare il proprio telefono all’avvio del motore dell’automobile.

La realtà aumentata arriva sul web

La realtà aumentata è ormai pronta ad approdare nel mondo pubblicitario del web e delle applicazioni mobile. Ormai sono diverse le società che offrono servizi pubblicitari basati sulla realtà aumentata.


Vertebrae
 azienda californiana, ha lanciato una suite con differenti formati di annunci in realtà aumentata per il web. L’obiettivo della piattaforma è quello di agevolare le aziende che desiderano attuare campagne AR ma non vogliono che i consumatori per visualizzare gli annunci siano costretti a scaricare un’app. Con Vertebrae  è difatti possibile creare annunci in realtà aumentata sul mobile web.

La prova virtuale (ad esempio indossare un accessorio come un paio di occhiali), Dynamic Experience Mask (il riconoscimento facciale), Interior World View (all’interno di un’immagine / video 360), Interactive 3D Object: questi sono solo alcuni dei modelli di annunci offerti da Vertebrae.

Lo scorso settembre,  la piattaforma pubblicitaria di Tel Aviv, IronSource, ha lanciato quello che è il primo formato di annunci in realtà aumentata per promuovere i giochi mobile di fascia alta che usano spesso il 3D.  Gli annunci utilizzano risorse 3D estrapolate dal gioco originale. Grazie alla realtà aumentata, gli utenti saranno in grado di sconfiggere mostri, guadagnare punti o entrare nel mondo virtuale del gioco, ancor prima di scaricare l’app per continuare a giocare.

Annunci interattivi in-app

annunci-interattivi-mobile-app

Gli annunci interattivi hanno un alto tasso di conversione anche quando sono presenti all’interno di un’app: un esempio a proposito è quello realizzato sull’app di 20th Century Fox che ha usato gli annunci interattivi  per promuovere il film “La guerra per il pianeta delle scimmie”.

Dopo il trailer del film, viene visualizzato un annuncio interattivo che consente agli utenti di scorrere verso l’alto o verso il basso per vedere le immagini e le descrizioni dei personaggi del film, seguito dall’opzione di acquistare i biglietti per il film.

La barriera che molti brand avevano innalzato nei confronti degli annunci interattivi pare sia destinata ad abbattersi. Anche i maggiori esperti del settore pubblicitario lo confermano: Kara Manatt, SVP, Intelligence Solutions & Strategy di Magna Global, ha di recente dichiarato: “Ciò che spaventava le aziende era l’investimento economico necessario per creare annunci interattivi, ma abbiamo dimostrato che è possibile realizzare contenuti interattivi efficaci con le risorse esistenti rendendole più efficaci con l’interattività”.

Se le più importanti media agency del mondo scommettono sull’advertising mobile interattivo, non è più tempo per aspettare: è l’ora di testare nuovi formati pubblicitari per emergere davvero nel mercato.