Sicurezza su Facebook: ecco i nuovi consigli

Nei giorni scorsi e nei prossimi, collegandovi sulla vostra home page di Facebook potreste notare un messaggio in evidenza, che vi informa della presenza di nuove informazioni relative alla sicurezza su Facebook. Indubbiamente, l’aspetto relativo alla nostra sicurezza e a quella dei nostri dati personali è da sempre un punto debole, sul quale spesso detrattori o semplici utenti delusi battono con forti contestazioni e polemiche.

Se fin’ora, però, le raccomandazioni del team di sviluppatori erano ritenute sufficienti, dopo la quotazione in borsa la tutela dell’utente (ma soprattutto dell’immagine del brand Facebook) sono diventate ancora più importanti. E’ principalmente per questo che nasce il “Team per la Sicurezza su Facebook“.

“Ci sono centinaia di persone che lavorano a tempo pieno per aiutarti a proteggere il tuo account e fare in modo che Facebook sia privo di truffe.”

Si presenta così la nuova pagina sui “Suggerimenti per la sicurezza” che ha come scopo primario quello di informare l’utenza (anche attraverso una forte interazione con il team) sulle possibili truffe, su come difendersi e su come agire nel caso in cui ne fossimo vittime. Le presentazioni sono affidate a Pedram, un ingegnere del Team per la sicurezza su Facebook, che in un breve ma preciso video ci spiega cosa fa con i suoi colleghi, ma soprattutto cosa possiamo fare noi per evitare di cascare in una spiacevole truffa:

  • diffidate da chi vuole regalarvi biglietti aerei, spettacoli o denaro. “Queste sono cose che di solito la gente non regala”, ci ricorda Pedram;
  • non cliccate su alcun link che dovrebbe consentirvi di visualizzare chi ha visitato il vostro profilo: “questa cosa è assolutamente impossibile su Facebook”;
  • segnalate sempre un contenuto potenzialmente ingannevole, in modo che possa essere valutato dal team per non danneggiare altre persone;
  • scegliete una password unica, che non utilizzate per nessun altro servizio in rete;
  • non condividete la vostra password con nessuno. Sembra banale, ma è un errore comune facilmente evitabile.

Inoltre, il nostro consiglio è quello di consultare il prontuario sulla sicurezza che il Team ci mette a disposizione e la Pagina dedicata “Facebook Security, già esistente da tempo ma messa in grande evidenza con la creazione del team per la sicurezza. E’ proprio su questa pagina, infatti, che potrete dialogare con lo staff che si occupa della vostra sicurezza, segnalare problemi, dubbi, perplessità o rivolgere semplici domande.

Ultimo ma non meno importante, tra i suggerimenti del team per incrementare la propria sicurezza su Facebook c’è anche quello di confermare il nostro numero di telefono. Personalmente, è una cosa che ho fatto già qualche anno fa: oltre ad avere la possibilità di recuperare la propria password mediante un SMS, rappresenta un sistema di alert immediato nel caso in cui il nostro account venga “bucato”. Quella di fornire il proprio numero personale, chiaramente, è una scelta fortemente soggettiva, legata alla propria “fiducia” e ai limiti che ognuno di noi si da nell’esperienza social.

E voi? Vi fidate della struttura per la sicurezza adottata da Facebook? Aspettiamo i vostri feedback!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?