Twitter, tutte le novità nel dettaglio

Nuova interfaccia, brand page, nuovo tweetdeck e un approccio facilitato per i newbies. Ecco il nuovo Twitter!

Francesco Gavatorta
Francesco Gavatorta

Editor Social @Ninja Marketing

La notizia è dell’otto dicembre scorso: Twitter rivoluziona la sua interfaccia proponendo nuove funzionalità e nuovi modi di interagire con gli altri utenti.

La release è già stata rilasciata per gli utenti iPhone e Android, e pian piano il cambiamento coinvolgerà tutti i 300 milioni visitatori del sito di microblogging più famoso del mondo.

Ma effettivamente, cosa cambia?

In una parola: tutto. Twitter si è rifatto il look ponendo al centro il concetto di semplicità. Twittare diventerà un’azione incastonata in una struttura più user friendly, meno complessa per i newbies che si approcciano per la prima volta ad hashtag e menzioni.

Sparisce la timeline così come la conosciamo e si aggiungono nuovi spazi d’interazione: scopriamoli insieme!


Home
“Home” diventa il posto dove si può trovare tutto ciò che si cerca su Twitter.
Questa sezione diventa un po’ quello che su Facebook è il wall – o bacheca – generale.
Quando si accederà al social network, i tweet degli utenti che si seguono si leggeranno non più a sinistra ma a destra. Il profilo utente diventerà anche lo spazio dove twittare, attraverso il noto form di inserimento testuale. Sotto, il box con i TT.

Connect
La sezione dove è possibile verificare menzioni, retweet, o quando un tweet è inserito fra i preferiti di un altro user. Sempre in questa sezione, Twitter ci informa su chi ha iniziato a seguirci.  Insomma, una commistione di notifiche e dialoghi dove è più facile monitorare le interazioni con gli altri utenti. Nella sezione “Connect” si sviluppa quello che è l’approccio più social di Twitter. È possibile anche filtrare le informazioni, scegliendo di visualizzare solo le mentions.

Discover
La sezione che raccoglie tutte le potenzialità di navigazione e ricerca: non per nulla viene indicata con un logo che riproduce il cancelletto #. Questo spazio raccoglierà i possibili utenti interessanti, come trovare persone che già si conoscono e che non si seguono ancora oltre che una serie importante di aggregatori di contenuti misurati sull’utente. Insomma, il lato da esplorare (e da scoprire, come dice il nome) di Twitter.


Me
Il nome dice tutto: il profilo dell’utente, dalle info personali alle connessioni, dagli interessi personali alle liste fino ai contenuti fotografici e video recentemente pubblicati. Insomma, una sorta di bacheca personale a tutti gli effetti, più dettagliata e user friendly di quella oggi in uso. Inoltre, in questo spazio sarà possibile gestire i direct message e, appunto, i contenuti uploadati.

Tweet
Ovvero: ciò che viene detto. I tweet pubblicati sono presenti anche nella sezione “Me”, anche se in questa sezione è possibile anche eseguire in maniera più dettagliata la ricerca per topic.

Ecco le Brand Page

Ma la rivoluzione non finisce qui: con l’avvento della nuova release nascono anche le brand page su Twitter: una notizia che in molti si attendevano, anche dopo la scelta di Google Plus di attivare un servizio simile a quello già noto di Facebook.


Come saranno strutturate le brand page del social network più veloce del mondo? Con un’intestazione customizzabile e con la possibilità di mantenere in evidenza un post nonostante la continua pubblicazione da parte degli utenti, oltre che distinguere dai tweet sponsorizzati dagli altri (nella foto, uno snapshot della brand page di Disney Pixar, ma sono oltre venti i brand che sono già presenti nel social network con questo speciale spazio, fra cui Pepsi).

Interazione

Da Mashable, scopriamo anche alcuni comandi veloci:

F: mettere un tweet fra i favoriti
R: rispondere a un tweet
T: fare un retweet
M: inviare un messaggio diretto
N: creare un nuovo tweet
Enter: visualizzare i dettagli del tweet
I: chiudere tutti i tweet aperti
Shift + ?: visualizzare tutte le scorciatoie dei comandi dati con la tastiera
J: per passare al  tweet successivo
K: per tornare al tweet precedente
Barra spaziatrice: per passare alla pagina seguente
/: comando “cerca”
.: per caricare nuovi tweet
g+h: per tornare alla Home
g+c: per passare alla pagina Connect
g+m: per andare ai messaggi diretti
g+d: per andare alla pagina Discover
g+p: per andare alla pagina Me
g+f: per andare ai tweet preferiti
g+u: per cercare la timeline di un altro utente

Embeddare un singolo tweet

Con la nuova release sarà possibile embeddare, ossia integrare nel proprio sito web, anche un singolo post pubblicato da un utente che si followa, con tutti i comandi integrati, dalla menzione al retweet. Il comando è raggiungibile attraverso il link “permalink” presente su ogni post.

In più, viene anche implementato con una nuova release TweetDeck, il noto dashboard da cui controllare i propri account.

Insomma: entro breve Twitter inserirà la quinta e si lancerà al conseguimento di un obiettivo mai troppo nascosto: il miliardo d’utenti.

L’hashtag con cui si è firmato il post dell’annuncio, #letsfly, non può che essere beneaugurante!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?