Week in Social

Week In Social: dalla guerra di Facebook ai fake account al primo podcast di LinkedIn

Tutte le ultime novità dal mondo dei social media che non puoi perdere

Emanuele Loiacono 

Digital strategist & Social Media Manager @TBI Marketing

Ti piacerebbe entrare in connessione con uno dei più prestigiosi esperti italiani di Social Media e ricevere aggiornamenti continuativi e notizie imperdibili? Scopri il Social Media LIVE Program di Luca La Mesa.

Come rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità e news dal mondo dei social media? Ovviamente con la nostra Week In Social che ogni settimana seleziona e raccoglie le notizie, i rumors e gli aggiornamenti principali.

Vediamo insieme cosa ci ha riservato la settimana appena conclusa.

Instagram sviluppa un nuovo strumento per l'Influencer Marketing

Una bella notizia per tutti i brand che utilizzano su Instagram strategie di Influencer Marketing. Infatti pochi giorni fa è stato annunciato che la piattaforma di proprietà di Facebook sta sviluppando un nuovo strumento per permettere ai brand di sponsorizzare contenuti creati da influencer e editor.

I branded content ads, fanno parte di una strategia di Instagram che ha l’obiettivo di permettere ai brand di sviluppare collaborazioni con content creator più efficaci e misurabili.

LEGGI ANCHE: Zuckerberg vuole ripensare Facebook: massima privacy e contenuti a tempo

Instagram News

Nel 2017 Instagram aveva pubblicato i primi strumenti per regolamentare i contenuti brandizzati, in risposta a tanti popolari account su Instagram che precedentemente promuovevano prodotti senza in realtà rivelare il rapporto commerciale con l’azienda.

Con i contenuti brandizzati Instagram forniva l’opportunità ai creator di taggare un brand e rendere visibile un post sponsorizzato.

Tuttavia se un marchio desiderava utilizzare quel contenuto per aumentare la sua visibilità attraverso una campagna di sponsorizzazione sulla piattaforma, non poteva farlo all’interno del programma di partnership.

I branded content ads consentiranno agli inserzionisti di promuovere questi contenuti, esattamente come avviene per qualsiasi altra tipologia di annuncio.

Al momento questo strumento non è stato aperto a tutti i brand tuttavia la società ha annunciato che chiunque potrà fare richiesta per partecipare al programma partner.

Ecco come ha commentato la notizia Luca La Mesa, docente del Social Media LIVE Program:

"All'interno del Social Media LIVE Program abbiamo più volte approfondito come coinvolgere influencer e come usare correttamente la funzionalità per il branded content. Abbiamo mostrato anche i casi limite e i dubbi sulla correttezza di alcune attività di celebrità come Cristiano Ronaldo o Fedez. Questa novità la attendavamo da tempo e permetterà ai brand di far raggiungere un pubblico ancora maggiore ai post pubblicati in accordo con gli influencer".

LEGGI ANCHE: A cosa serve (davvero) l’Influencer Marketing e come andrebbe impostata una campagna

Instagram lancia le pagine per i Local Business collegate al profilo aziendale?

L'ufficialità di questa notizia è tutta da verificare, ma come comparso qualche giorno fa in questo tweet, pare che Instagram stia introducendo un nuovo modo per mostrare le attività commerciali all’interno della piattaforma, con pagine che assomigliamo molto alle schede di Google My Business.

instagram local business

Le pagine in questione infatti avrebbero la possibilità di visualizzare l’indirizzo dell’attività locale, la categoria di appartenenza, gli orari di apertura e chiusura, il link al web site e il numero di telefono.

La scheda conterrà inoltre un link diretto al profilo Instagram dell’azienda facilmente raggiungibile e cliccabile.

Come per le schede di Google My Business, gli utenti avranno la possibilità di richiedere la proprietà della scheda del profilo aziendale se hanno già un accesso alla pagina Facebook ufficiale dell’azienda stessa.

Sarà un’altra bella opportunità per le aziende locali? Staremo a vedere nelle prossime settimane se questa nuova funzione sarà realmente implementata.

Ecco come ha commentato la notizia Luca La Mesa:

"Nei prossimi anni i ricavi pubblicitari di Facebook cresceranno in maniera molto forte su Instagram e, secondo una recente stima, arriveranno a pesare per il 70% dei ricavi totali della società. Per assicurarsi che a fronte di questi investimenti gli inserzionisti abbiano sempre maggiori ritorni bisogna sperimentare nuove features che aiutino le aziende. Difficile dire in anticipo se questa funzionalità sarà utile e di successo ma la sperimenteremo sicuramente per primi per condividere le prime riflessioni".

Facebook intraprende azioni legali contro i venditori di Fake Follower

È di pochi giorni fa la notizia che Facebook e Instagram hanno intentato una causa nella corte federale degli Stati Uniti contro quattro società e tre persone con sede nella Repubblica Popolare Cinese, che promuovono la vendita di account falsi, like e incremento di follower.

Si tratta di un’azione molto significativa per il futuro delle piattaforma e che cercherà di impedire, così come comunicato direttamente da Facebook in un suo comunicato, una serie di azioni come:

  • la creazione e la promozione della vendita di account falsi, like e fake follower su Instagram e Facebook
  • violare l’utilizzo dei marchi di proprietà di Facebook sui loro siti web
  • utilizzare i nomi di dominio di Facebook all’interno dei loro siti web

Una battaglia giuridica che è solo all’inizio e che va nella direzione dell’impegno di Facebook per combattere le fake news e i fake influencer.

Anche Luca La Mesa ha commentato la novità:

"Come abbiamo spesso detto sono convinto che il futuro dei social media può solo essere nella qualità dei contenuti e nella certezza delle metriche. La lotta ai fake follower è cruciale e non si combatte solo dentro la piattaforma ma anche nelle aule di giustizia verso chi per business viola i T&C delle piattaforme".

LinkedIn lancia il podcast Hello Monday

Il mondo dei podcast è in continua crescita. Soprattutto per coloro che ogni giorno vogliono ascoltare contenuti informativi, professionali o motivazionali in maniera veloce durante i mille impegni quotidiani.

Anche LinkedIn si è così lanciato nel mondo dei podcast con un nuovo format chiamato Hello Monday, che parla di storie professionali, evidenziando il ruolo che gioca la piattaforma in questo ambito.

L’obiettivo di Hello Monday è quello di trattare tematiche che si concentrano sul cambiamento e l’evoluzione del mondo del lavoro, attraverso conversazioni con ospiti e membri della community di LinkedIn che discutono dei loro percorsi lavorativi e delle loro scelte.

linkedin hello Monday

Nel primo episodio del podcast pubblicato lo scorso 4 marzo il protagonista è stata Seth Meyers, presentatore del programma Late Night, che ha dispensato consigli su come gestire i dipendenti, che in molte occasioni per arrotondare lo stipendio

Hello Monday avrà una durata di 13 settimane e i podcast potranno essere ascoltati ogni lunedì sulle principali piattaforme di podcast tra cui iTunes e Spotify.

Una strategia che punta a rafforzare ancora di più la forza editoriale di LinkedIn.

Ecco cosa ne pensa Luca La Mesa:

"LinkedIn è il social dal quale mi aspetto le maggiori soddisfazioni nel 2019. Molte realtà sono ancora indietro nel suo utilizzo e ogni forma di contenuto informativo è molto utile. Regolarmente riepiloghiamo i consigli più utili all'interno del Social Media LIVE Program".

Su Pinterest si potranno acquistare i prodotti direttamente dalle foto

Come sappiamo, Pinterest viene utilizzato dagli utenti per trovare ispirazioni e marchi e trasformare poi le ispirazioni raccolte in realtà.

Per questo Pinterest lavora da diversi anni anni nella direzione di unire ricerca visiva e shopping online, per consentire alle aziende di intercettare utenti altamente predisposti all’acquisto mentre sono alla ricerca di informazioni e ispirazioni.

La nuova dashboard appena annunciata, consentirà ai brand di creare immagini che conducono attraverso un link direttamente al prodotto acquistabile dando inoltre la possibilità di organizzare i propri feed in modo da rendere i prodotti facilmente raggiungibili e i prodotti più visibili.

week in social

Tra le altre novità Pinterest ha annunciato la possibilità per tutte le attività commerciali di pubblicare annunci sponsorizzati per promuovere gli articoli presenti nei loro feed.

LEGGI ANCHE: Pinterest lancia i contenuti sponsorizzati anche in Italia. Il punto

Sarà inoltre implementata la sezioni “altre idee” già presente in piattaforma, anche per trovare prodotti in vendita correlati a quelli visualizzati dall’utente.

Gli annunci pubblicitari dei prodotti avranno la stessa visualizzazione ed utilizzo delle classiche immagini e si potranno “pinnare” e salvare sulla propria bacheca, organizzandole in cartella consultabili anche in un secondo momento.

Il futuro dei social media può solo essere nella qualità dei contenuti e nella certezza delle metriche.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy