Week in Social

Week in Social: dai quiz su Instagram all’epilogo della storia dell’uovo dei record

Gli aggiornamenti dal mondo dei social media della settimana appena trascorsa che proprio non puoi perderti

Emanuele Loiacono 

Digital strategist & Social Media Manager @TBI Marketing

Ti piacerebbe entrare in connessione con uno dei più prestigiosi esperti italiani di Social Media e ricevere aggiornamenti continuativi e notizie imperdibili? Scopri il Social Media LIVE Program con Luca La Mesa, docente Ninja Academy.

Si parte per un nuovo appuntamento con Week in Social per conoscere tutti gli aggiornamenti dal mondo dei social network.

Tante le notizie e le novità della settimana che si sta per concludere, moltissime provenienti da Instagram.

Pronti a scoprirle?

instagram

Instagram oscurerà i contenuti che incitano al suicidio

Partiamo proprio da Instagram che questa settimana attraverso l’annuncio del nuovo Amministratore Delegato Adam Mosseri, ha dichiarato di volersi impegnare al massimo per oscurare tutti i contenuti che incitano al suicidio o all’autolesionismo.

Instagram inserirà delle schermate che avviseranno l’utente della presenza di materiale sensibile. La funzione sarà simile a quella già presente su Facebook, in cui viene offuscato il contenuto e segnalato come autolesionistico. Una funzione che potrà essere poi disattivata dall’utente nel momento in cui deciderà di visualizzare la foto o il video in questione.

La decisione di introdurre queste schermate arriva a seguito del suicidio di una ragazza di 14 anni britannica. I suoi genitori infatti sostengono che il suicidio sia stato causato dalla forte influenza di immagini di autolesionismo viste su Instagram e Pinterest

Come afferma Luca La Mesa, docente del Social Media LIVE Program di Ninja Academy:

"I social possono essere un luogo fantastico dove scoprire interessantissime informazioni (penso al mondo dell'arte e alla recente campagna di #DeepScrolling di Federico Clapis) ma anche un luogo tremendo se ci danno accesso a contenuti negativi o che incitano all'autolesionismo. Il caso del 14enne che si è ucciso dopo avere seguito account negativi rappresenta la faccia scura dell'accesso alla comunicazione di ogni tipo. Sono sicuro che il machine learning aiuterà sempre di più ad individuare e a chiudere i profili che parlano di queste tematiche".

LEGGI ANCHE: Perché i social media possono far calare l’autostima negli adolescenti

Arrivano i quiz per le Stories

Secondo le ultime indiscrezioni comparse sul profilo Twitter di Jane Manchun Wong, Instagram sta lavorando all’introduzione di un nuovissimo strumento per aumentare ancora di più il coinvolgimento degli utenti all’interno delle storie.

La nuova funzione, come è possibile vedere dalla foto, permetterà di creare dei veri e propri quiz.

Un’opzione che potrà rivelarsi sicuramente molto interessante per i brand ad esempio nel lancio di nuovi prodotti, per ricevere feedback dai clienti oppure per individuare i true fan del marchio.

Le storie continuano inesorabilmente ad evolversi visto anche che gli ultime statistiche dicono che sono circa 500 milioni gli utenti che ogni giorno le utilizzano in tutto il mondo.

Ecco cosa ne pensa luca La Mesa:

"Uno strumento molto semplice ma estremamente utile per creare molte attività di engagement nelle Stories. Nel Social Media LIVE Program abbiamo mostrato molti casi di utilizzi creativi delle Stories, da NY Times, alla Fiorentina fino ad analizzare il recente festival di Sanremo e sono sicuro che vedremo presto questa modalità su molti account.

L’uovo dei record di Instagram a supporto delle persone con disturbi mentali

Qualche settimana fa aveva abbattuto tutti i record di coinvolgimento di Instagram.

A poche settimane di distanza l’uovo più famoso di tutti i tempi, @world_record_egg, è ritornato a postare dei contenuti sul proprio profilo, attraverso una sequenza di quattro post in cui iniziava a rompersi.

Da qui si è iniziato a capire che non si trattava più di un semplice gioco, ma bensì di una studiata strategia di comunicazione.

world_record_egg

A distanza di pochi giorni dal Super Bowl sull’uovo sono comparse le cuciture di un pallone da football americano, con un copy che affermava che l’attesa era finita e che durante la serata del Super Bowl sarebbe stato svelato lo scopo di quei post sulla piattaforma Hulu.

world record egg

L'uovo si è rivelato essere il protagonista di un corto chiamato The Reveal, che mostrava l’uovo con delle crepe che man mano diventavano più grandi fino a spaccarsi e a mostrare la scritta “La pressione dei social media mi ha colpito. Se anche tu stai lottando, parlane con qualcuno”.

world_record_egg

La campagna di sensibilizzazione per la salute mentale è legata al Mental health America, un’organizzazione che si occupa di afforontare i bisogni delle persone affetti da malattie mentali.

Pare inoltre che questa campagna sia solo la prima di altre azioni di guerrilla marketing 2.0 che vedranno protagonista l'uovo.

Il nostro esperto Luca La Mesa ha commentato così:

"Non sono sicuro che l'idea iniziale fosse questa ma il risultato è che dei giovani creativi sono riusciti a fare dei numeri oltre ogni aspettativa e ora si ritrovano un account con il quale mandare messaggi molto positivi ma anche post pubblicitari ad altissimo costo. Abbiamo analizzato come si possono ideare simili lanci per avere maggior probabilità di successo".

LEGGI ANCHE: Su Instagram un uovo fa il record di like e supera anche il post di Kylie Jenner

Prenotare il ristorante direttamente da Instagram

La notizia è ormai di qualche mese fa: si tratta della partnership tra The Fork, piattaforma leader a livello europeo per la prenotazione online di ristoranti, e Instagram. L’accordo prevede la possibilità per i ristoranti di aggiungere al proprio profilo un pulsante che permette la prenotazione direttamente tramite The Fork, rimanendo direttamente all’interno dell’applicazione Instagram.

Instagram pulsante prenota

Anche in Italia iniziano a diffondersi i ristoranti che stanno utilizzando questa opzione, ad oggi sono più di 2000. Un’innovazione molto interessante considerando che su Instagram la community dei foodies è sempre più presente e attiva.

Luca la Mesa pensa che:

"La conversione è il tema più importante del futuro dei social e tutte queste nuove e continue novità vanno in questa chiara direzione".

Twitter studia la possibilità di modifica dei tweet

Il fondatore di Twitter Jack Dorsey ha affermato che si sta lavorando ad un opzione per modificare i tweet anche dopo averli già pubblicati.

Una modifica che da Twitter stanno valutando attentamente considerando tutti i pro e i contro, soprattutto l’uso negativo che potrebbe essere fatto di questa nuova funzionalità.

Considerando ad esempio che un utente possa scrivere tweet dal contenuto razziale, offensivo e autolesionista, potrebbe modificare un tweet tempestivamente rimanendo così impunito.

Tuttavia Dorsey ha affermato che la modifica potrà essere fatta entro una finestra di tempo molto limitata cha va dai 5 ai 30 secondi dopo la pubblicazione del tweet e che comunque sarà sempre possibile visualizzare il messaggio iniziale.

Siamo sicuri che questa nuova funzionalità interessi effettivamente a qualcuno?

Secondo Luca La Mesa:

"Una notizia da festeggiare. Abbiamo analizzato come Donald Trump avevo uno strano record per numero di errori di ortografia in un tweet e come anche Elon Musk avesse recentemente fatto diversi errori. È incredibile come funzionalità apparentemente così banali richiedano anni per essere implementate".

Tik Tok inserisce la possibilità di fare advertising

L’app per creare e condividere brevi video a poco più di 6 mesi dal suo lancio, ha iniziato a testare annunci pubblicitari. Visto la sua veloce crescita, circa 800 milioni di download in tutto il mondo, ha iniziato ad aprire la sua piattaforma ai primi annunci pubblicitari.

tik tok

Come anticipato da un utente degli Stati Uniti, gli annunci vengono mostrati pochi secondi dopo aver fatto l’accesso all’interno dell’app, con un video a schermo intero della durata di circa 5 secondi.

TikTok sarà l’app del futuro e rappresenterà per i brand un nuovo canale di promozione soprattutto per dialogare con i più giovani? Continueremo ad osservarla.

Luca La Mesa:

"Un social da conoscere e analizzare. All'interno del Social Media LIVE Program abbiamo analizzato come alcuni brand lo stanno utilizzando e c'è sicuramente spazio per molti che vogliono sperimentarlo per primi anche nei nostri mercati".

La conversione è il tema più importante del futuro dei social - Luca La Mesa

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy