Spazi urbani

Apre i battenti la Biblioteca degli Alberi sotto i grattacieli di Milano

Diventa Content Manager, impara Strategy, Storytelling, Web Copywriting. Scopri il Corso Content Now! di Ninja Academy, 25 ORE On Demand con Francesco Gavatorta, Alberto Maestri e Valentina Falcinelli.

Ha aperto finalmente al pubblico la Biblioteca degli gli Alberi, il progetto ambizioso di riqualificazione della zona di Porta Nuova a Milano. All’ombra dei principali grattacieli della città nasce una nuova forma di parco pubblico, un innesto particolare tra paesaggio urbano, campus culturale e giardino botanico.

Al suo interno sono presenti una vasta raccolta di specie ed ecosistemi che nella loro varietà imitano e consolidano l’eterogeneo contesto circostante.

Il progetto Biblioteca degli Alberi

La Biblioteca degli Alberi è stata progettata nel lontano 2003, mentre i lavori di realizzazione sono cominciati solo nel 2010. A livello di progettazione lo spazio è stato curato da Inside Outside/Petra Blaisse, con il partner locale Studio Giorgetta.

Si estende su nove ettari e rappresenta la terza area verde del centro milanese dopo Parco Sempione e i Giardini pubblici Indro Montanelli. L’area servirà a ricongiungere Porta Garibaldi a Isola, creando un buon collegamento con la zona di Repubblica e della stazione centrale. L’ampia superficie è coperta da una rete di percorsi lineari, campi geometrici e foreste circolari.

Le foreste sono stanze naturali coperte dalle chiome degli alberi, in contrapposizione con gli spazi liberi del parco e diventano spazi attrezzati per la sosta, per lo svago e per il gioco, luoghi fondamentali dal punto di vista del programma e degli usi del parco.

Al momento l’effetto è limitato dato che gli alberi sono stati piantati di recente. I percorsi rafforzano gli assi urbani esistenti, guidandoci attraverso il parco con informazioni botaniche e ispirazioni poetiche. Delineano i prati fioriti, i campi erbosi di arbusti di piante perenni e gli orti, offrendo in tutta la loro mutevolezza una sfilata di profumi e colori.

Il rinascimento milanese

Il complesso paesaggio naturale e allo stesso tempo urbano è infatti supportato da punti di interesse culturali, sociali, commerciali e di trasporto disseminati nelle immediate vicinanze. Punti di raccolta per generare curiosità, incontri e contaminazioni.

La Biblioteca degli Alberi vuole quindi diventare un luogo di svago, sport, apprendimento e bellezza. Qui tutti sono invitati ad agire e interagire, incontrarsi, divertirsi ed educare.

L'obiettivo principale di questa riqualificazione urbana, oltre a creare connessione, è quello di riformulare un nuovo assetto passando dal centro storico al nuovo skyline della città. Un vero e proprio rinascimento milanese che intende ripopolare e dare nuova linfa ad alcune zone dimenticate, seguendo quindi il filone già iniziato con City Life.

L'obiettivo principale di questa riqualificazione urbana, oltre a creare connessione, è quello di riformulare un nuovo assetto passando dal centro storico al nuovo skyline della città

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 70.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 70.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy