Week in Social

Week in Social: dall’addio dei founder a Instagram a Facebook che punta sulla smart home

Tutte le novità della settimana dal mondo social per rimanere sempre aggiornati

Ti piacerebbe entrare in connessione con uno dei più prestigiosi esperti italiani di Social Media e ricevere aggiornamenti continuativi e notizie imperdibili? Scopri il Social Media LIVE Program con Luca La Mesa, docente Ninja Academy.

Mentre Facebook si allea con Google e presenta un codice di condotta all’Unione Europea, i founder di Instagram lasciano la società. Settimana impegnativa per i nostri cari social network, mentre ci prepariamo ad un autunno che si preannuncia già ricco di novità.

Sedetevi comodi con la vostra bevanda calda tra le mani perché le cose che abbiamo da dirvi sono davvero tante. Ma andiamo con ordine.

I co-founder di Instagram hanno lasciato la società

Kevin Systrom e Mike Krieger, i co-fondatori di Instagram, si sono dimessi e prevedono di uscire dalla loro società nelle prossime settimane. A rivelarlo è il New York Times che secondo fonti certe avrebbe confermato voci di corridoio che circolavano da un po’ di tempo.

A quanto pare, alla base della decisione di Systrom e Krieger ci sarebbe uno scontro sull'autonomia di Instagram rispetto a Facebook, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal. Fra gli altri motivi, si legge ancora, ci sono anche le diverse visioni dei vertici di Facebook, fra cui lo stesso Zuckerberg, sulle strategie di crescita e su come accrescere più rapidamente la base clienti.

Instagram week in social

"Stiamo pensando di prenderci un po' di tempo libero per esplorare nuovamente la nostra curiosità e creatività", hanno scritto in una nota congiunta Systrom e Krieger. "Costruire nuove cose esige che facciamo un passo indietro, capiamo cosa ci ispira e adeguarlo a ciò di cui ha bisogno il mondo".

Il futuro di Facebook e Instagram, a questo punto, ci lascia molto incerti e dubbiosi. Come si evolverà e soprattutto cosa dobbiamo aspettarci?

Instagram copia WhatsApp: in arrivo i messaggi vocali

Nulla potrà fermare Instagram, neanche l’abbandono dei suoi genitori. Orfano di padri, Instagram si prepara a tirare fuori dal cappello l’ultima delle novità: i messaggi vocali in stile WhatsApp. La portata della notizia è tale da far pensare a una vera e propria rivoluzione del social visuale.

Al momento non ci sono ancora conferme ufficiali ma a quanto pare gli sviluppatori stanno lavorando su questa funzione da molto tempo ed è probabile che venga lanciata in un futuro non troppo lontano.

Come dovrebbe funzionare? All'interno dei Direct di Instagram apparirà una nuova icona a forma di microfono che, se premuta, consentirà di registrare e inviare un messaggio vocale.

Instagram week in social

All'interno della conversazione apparirà poi un balloon caratterizzato da onde audio il cui design ricorda molto quello della funzione musica integrata all'interno delle Storie. Per il momento questa funzionalità resta nascosta all'interno del codice dell'app e Instagram non ha ancora annunciato quando e se i messaggi vocali arriveranno davvero nell'applicazione.

Interessante no? Ma ecco cosa ne pensa Luca La MesaTop Teacher di Ninja Academy:

"Credo che i messaggi vocali su WhatsApp seguano una curva inversamente proporzionale alla durata. Quelli corti sono spesso molto utili e veloci. Quelli lunghi creano problemi e a volte seri imbarazzi quando non si vorrebbe sentirli per tutta la loro durata. Come sempre la tecnologia è solo tecnologia e la differenza è nel modo in cui la utilizziamo.

I messaggi vocali su Instagram in parte mi spaventano se non verranno ben utilizzati, mentre credo che il futuro possa essere una evoluzione tecnologica che permette di usare la voce ma per dettare un commento. Sarebbe un compromesso perfetto per aiutare anche tutti coloro che usano le piattaforme senza audio e sarebbero tagliate fuori dai commenti di solo audio".

IMG_3141

Per Facebook arriva Portal, il nuovo dispositivo per la smart home

Portal è il nuovo device lanciato da Facebook che permetterà agli utenti di "parlare attraverso Facebook" anche all’interno delle loro case. Il dispositivo sarà disponibile con due dimensioni dello schermo e potrebbe costare circa 400 dollari per quello di dimensioni maggiori, mentre la versione più piccola potrebbe avere un prezzo di 300 dollari negli USA.

Utile? Ce lo spiega il nostro Luca La Mesa:

"Una delle novità più attese e segretate in casa Facebook. Sicuramente il tema della privacy ne ha rallentato il lancio ma scommetto che sarà l'inizio di una serie di device firmati Facebook. Non tutti i prodotti/servizi lanciati in passato si sono rivelati vincenti ma spesso basta trovarne alcuni giusti per conquistare un nuovo mercato".

facebook portal week in social

Facebook insiste sulla realtà virtuale con Quest

Oculus, l'azienda che Mark Zuckerberg ha acquistato nel 2014 per oltre due miliardi di dollari, ha presentato Quest, un nuovo visore che permette di entrare nel vivo dell'azione senza la necessità di Pc, fili e sensori esterni.

Il gadget, acquistabile dalla primavera del 2019, permetterà a chi lo indossa di spostarsi liberamente in un ambiente riproducendo all'interno della realtà virtuale i movimenti effettuati nel mondo reale, il tutto senza bisogno di dispositivi di supporto.

LEGGI ANCHE: Facebook lancia il primo visore di Realtà Virtuale, che funziona senza PC

I messaggi vocali su Instagram in parte mi spaventano se non verranno ben utilizzati mentre credo che il futuro possa essere una evoluzione tecnologica che permette di usare la voce ma per dettare un commento - Luca La Mesa

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy