Qui Apple

Il Digital Detox conquista vip e aspiranti Miss (e diventa una funzione di iOS 12)

Con iOS 12 (disponibile dal 17 settembre) arriva sui device di Cupertino Screen Time, un contatore di tempo contro la dipendenza da telefonino

Con l'aggiornamento di iOS 12 (che sarà disponibile dal 17 settembre) c'è una nuova funzionalità chiamata Screen Time: raccoglie dati su quante volte usi il telefono. Include anche le statistiche sulle app che usi di più e su quante notifiche ricevi. Un invito al Digital Detox, che parte dal monitoraggio della propria attività sullo smartphone. Come già Google e Instagram, quindi anche Apple si muove in questa direzione. In pratica Screen Time funzionerà come un contatore del tempo che passiamo con lo smartphone in mano, dentro una app o su un sito web. In pratica ci cronometra, e ci fa impostare dei limiti se pensiamo di stare abusando.

LEGGI ANCHE: L’Apple Watch apre lo show di Cupertino. Poi i nuovi iPhone XS

ios

Cook: pensavo di essere abbastanza disciplinato

Anticipata alla conferenza annuale degli sviluppatori di Apple a San Jose, in California a giugno la funzione aveva meravigliato i centinaia di ingegneri del software che avevano scaricato e installato la versione beta di iOS. Anche il CEO di Apple, Tim Cook, aveva detto nel corso di un'intervista alla CNN, che i numeri lo hanno sorpreso. “L'ho usato - aveva detto il numero uno della Mela - e devo dire: pensavo di essere abbastanza disciplinato. E invece ho sbagliato. Quando ho iniziato a raccogliere i dati, ho scoperto che stavo spendendo molto più tempo di quanto avrei dovuto”. Ma il Digital Detox, che sia da telefonino o da social network, che sia radicale o per fasce quotidiane, è diventato un vero trend, una moda quasi. Al punto da aver conquistato anche Stefano Gabbana e le aspiranti Miss Italia. Vediamo prima di tutto i numeri.

LEGGI ANCHE: Da Mojave a tvOS, le 10 novità presentate da Apple a WWDC 2018

Un milione di selfie al giorno

Gli italiani che si connettono regolarmente a Internet sono il 71%, oltre la metà della popolazione (52,8%) tramite smartphone e più di un quarto avendo tra le mani un tablet (26,6%). Ogni giorno in Italia vengono scattati più di un milione di selfie e il 55% degli italiani dichiara di averne scattato uno almeno una volta al mese. Secondo Dscout controlliamo il telefonino 2600 volte al giorno (anche 5400). Ecco perché, secondo qualcuno, si fa sempre più necessario l'allontanamento dalla tecnologia, il Digital detox. Anche gli account di personaggi noti e del mondo della moda non sono esenti dalla questa nuova voglia di libertà dal telefonino: il 10 settembre Stefano Gabbana ha pubblicato il suo “Instagram detox”. Anche le star hanno optato per un allontanamento da social e cellulare. Il precedente più famoso? Lapo Elkann che ha chiuso il suo profilo Instagram nel gennaio 2017.

Anche le aspiranti Miss Italia

Mezza giornata senza smartphone anche per le 182 prefinaliste di Miss Italia 2018. Una scelta annunciata da Patrizia Mirigliani durante un incontro a Jesolo agli inizi di settembre, dove le giovani si sono date convegno per partecipare alla prefinali. Con questo esperimento si è voluto dimostrare alle concorrenti l'impatto che la tecnologia ha nelle vite umane, invitandole a bilanciare il rapporto tra reale e virtuale nella loro quotidianità. Gli smartphone sono stati consegnati di propria spontanea volontà dalle aspiranti reginette di bellezza e sono stati restituiti dopo 12 ore.

Gli analytics personali

Fondamentalmente questa nuova opzione consente di visualizzare grafici e dettagli del tempo che si passa su iPhone o iPad. Quante ore per ciascuna applicazione e quante volte lo schermo è sbloccato. Inoltre, con questa nuova funzione, si possono vedere i dati di utilizzo, e anche quelli dei familiari. Per regolare l'uso dello smartohone, Apple ha aggiunto anche delle azioni specifiche.

Tim Cook ha detto di aver “anche scoperto che il numero di notifiche che stavo ricevendo non aveva più senso. Sai, le notifiche sono iniziate per raccontarti di qualcosa di veramente importante e, troppo spesso ora, è come se tutto fosse importante”.

Le altre novità di iOS 12

Memoji. Dopo le Animoji (le faccine che prendono vita grazie alla fotocamera frontale) inaugurate con iPhone X, arrivano le Memoji: oltre a personalizzare le espressioni facciali di animali, robot o fantasmini, si possono creare emoji che ci assomigliano. E si possono usare anche nella fotocamera sulla app Messaggi, come una maschera.

Bambini. Oltre ad autolimitarci, si può limitare l'uso che i bambini fanno i iPhone e iPad. Con l'Activity Report si monitora l'utilizzo, e con Downtime si imposta un intervallo di tempo - ad esempio la notte - in cui alcune o tutte le app non sono accessibili. In caso di necessità si sbloccano, ma occorre un codice che solo i genitori hanno.

Non Disturbare. iOS 12 potenzia la modalità Non Disturbare: oltre a suoni e luci ora blocca in toto le notifiche, che fino al mattino non appaiono sulla schermata di blocco. In questo modo, se nottetempo si controlla l'ora sull'iPhone, non si viene distratti. Il Non Disturbare si può impostare non solo di notte, ma alla bisogna o anche in un orario o in un luogo specifico.

Videochiamate di gruppo. FaceTime si aggiorna, consentendo chiamate video fino a un massimo di 32 partecipanti. Anche qui ci si può travestire con le emoji Apple.

Stop agli errori. Correggere un testo posizionando il cursore proprio dove serve è un'impresa. Ma ora c'è il trackpad nascosto: appare tenendo premuta la barra spaziatrice e consente di muoversi agilmente tra le lettere.

Siri. L'assistente vocale si fa più intelligente, conosce le nostre abitudini o necessità e ci suggerisce cosa fare. Se entriamo in un cinema, ad esempio, ci proporrà di silenziare il telefono.

Raggruppa le notifiche. iOS 12 dà più opzioni per gestire le notifiche e raggruppa quelle di una stessa app per evitare l'effetto lenzuolata. Per leggerle, basta un tocco.

QR CODE veloci. iOS 11 ha introdotto la possibilità di leggere un codice QR con la fotocamera dell'iPhone. Ora la funzione è più rapida grazie a una scorciatoia nel Centro di controllo.

Batteria sotto controllo. Il monitoraggio dei consumi si fa dettagliatissimo. In ogni momento possiamo sapere quali app, e quanto, stanno consumando la batteria.

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY