Ricapitoliamo

Social recap: tutte le novità di Facebook dall’inizio dell’anno

Una breve sintesi per punti di tutto quello che è successo finora, dalle nuove funzionalità allo scandalo Cambridge Analytica

Il mondo dei social corre sempre veloce, per questo, oltrepassata ormai la metà dell'anno e dopo aver quasi archiviato il capitolo ferie estive anche quest'anno, fa bene rinfrescare la memoria e ripercorrere le più interessanti novità di Facebook.

Per controllare di non esserti perso niente di importante finora e per un check di tutto quello che devi sapere sulle nuove funzioni introdotte dal social network, ecco un veloce recap.

facebook estate

1. La musica su Facebook

Il servizio Sound Collection di Facebook sembrava già promettere bene e Facebook ha chiuso all'inizio dell'anno anche un  accordo con Sony/Atv Music Publishing, che consentirà ad utenti di Facebook e Instagram di pubblicare video con i brani appartenenti all’etichetta.

2. Il cambio dell'algoritmo

Se ne parlava da un po’ ma nessuno ci ha mai creduto fino in fondo, poi all’improvviso è successo: il news feed è cambiato per sempre. L’algoritmo Facebook favorisce ormai un’interazione da persona a persona limitando la portata dei contenuti pubblicati dalle pagine.

LEGGI ANCHE: Se ancora non lo sai, ecco come ragiona l’algoritmo di Facebook (e di Instagram, LinkedIn…)

facebook ads

3. I video si guardano insieme con Watch Party

Facebook ha lanciato Watch Party per i gruppi, un modo per consentire agli amministratori di un gruppo di condividere video con i propri membri e di commentare e discutere dei contenuti in real time.

Interazione, condivisione, coinvolgimento. Queste, ancora una volta, le parole chiave su cui punta Facebook.

LEGGI ANCHE: Facebook testa una visualizzazione comune dei video per i gruppi

4. Le nuove policy di Facebook Ads

Dopo gli annunci relativi agli aggiornamenti dell’algoritmo e le nuove opzioni di privacy date in mano agli utenti, il social network ha introdotto anche una nuova policy in merito al servizio Facebook Ads.

Il principio ispiratore che ha portato a queste modifiche è sempre lo stesso, ovvero la tutela e la salvaguardia degli utenti; ecco perché è stata creata una norma che vieta la pubblicazione di quegli annunci pubblicitari che promuovono prodotti e servizi finanziari i quali solitamente vengono associati a pratiche promozionali ingannevoli, con un particolare riferimento ai servizi finanziari come le opzioni binarie, le IPO (Initial Coin Offering) e offerte inerenti a criptovalute.

Poco tempo dopo Facebook ha però fatto un passo indietro e deciso di riammettere la pubblicità da parte di inserzionisti pre-approvati. Continueranno a non essere ammessi gli annunci per le offerte iniziali di valuta, le Ico, e le opzioni binarie, ancora troppo pericolose per gli utenti.

facebook

5. Più visibilità ai contenuti locali

Dopo le modifiche nell’algoritmo, Facebook ha annunciato di voler assegnare la priorità ai contenuti locali nei feed delle notizie degli utenti. Lo ha fatto anche con alcune novità nel design delle pagine da mobile. Soprattutto a recensioni e raccomandazioni è stato dato un ruolo di maggior risalto nella visualizzazione, ma anche le call to action e le Storie saranno ora molto più importanti.

6. I post in 3D

Facebook ha lanciato la funzione per pubblicare post in 3D a febbraio. È possibile pubblicare questi tipi di post da Oculus Medium o dalla piattaforma Spaces direttamente su Facebook, che permettono agli utenti di interagire sia da desktop che da mobile. Inoltre si possono portare gli oggetti 3D dal News Feed direttamente su Spaces, in modo da esplorarli in realtà virtuale. Il post 3D permette di visualizzare l’oggetto in 3D a 360°, avendo quindi una visione da ogni angolo. Uno sviluppo sicuramente molto interessante per aziende e-commerce.

LEGGI ANCHEFacebook lancia i post in 3D. Come funzionano (e perché c’è un piano preciso)

Come utilizzare Facebook Ads per fare ricerche di mercato

7. Gli annunci di lavoro su Facebook

Le aziende possono pubblicare i loro annunci di lavoro, se hanno una pagina sul social, nella nuova tab dedicata alle offerte di lavoro. Gli utenti possono scoprire le posizioni aperte nel Marketplace di Facebook e nel feed news, dove potranno comparire tramite annunci a pagamento. Chi voglia candidarsi ad una posizione può compilare una domanda di assunzione che viene redatta automaticamente con le informazioni presenti sul proprio profilo.

8. Il test per i post vocali e le breaking news

Foto, video, status, gif, emoji, sondaggi. Se niente è più sufficiente per soddisfare il nostro ego sul social network, in arrivo anche i famosi post vocali. Una possibilità di aggiornare il proprio stato con un messaggio vocale. L’utente potrà registrare il messaggio, che graficamente sarà rappresentato dall’onda vocale, e riascoltarlo prima di decidere se pubblicarlo.

Facebook è sempre più impegnato a migliorare anche il modo in cui ci vengono mostrate le notizie e l’ultima novità in fase di test è la scritta Breaking News che dovrebbe comparire sulle pubblicazioni indicate come ultime notizie da parte di media ed editori.

9. Il backup della nostra vita su Facebook

Che Facebook si ricordi tutto di noi, dalle foto imbarazzanti ai pensieri condivisi in bacheca senza pensarci troppo, ormai è risaputo. Talvolta, gli preme ricordarci come eravamo qualche anno fa con la funzione Ricordi, altre volte permette ad altri utenti di ricordarcelo nostro malgrado.

Per ognuno di noi esiste un backup di dati, la storia della nostra vita compressa in una manciata di megabyte di spazio nei sistemi della società di Menlo Park, scaricabile dalle Impostazioni del proprio profilo di Facebook, entrando nella finestra relativa alle impostazioni generali dell’account e cliccando su “Scarica una copia dei tuoi dati su Facebook”.

facebook

10. Le novità per i creators

Molte le novità, finora, anche per i creators su Facebook, con cambiamenti su Facebook Creator e Facebook for Creators per aiutare i creativi e capire di cosa hanno bisogno per realizzare campagne di successo. Sono tanti gli aspetti a cui Facebook sta lavorando, come i nuovi modi per entrare in connessione con la propria community e i fan più attivi, o i nuovi strumenti di monetizzazione. Se non l’hai ancora fatto e ti interessa unirti alla community di creators, testare nuove prodotti e ricevere notifiche sulle ultimissime funzionalità, puoi farlo direttamente dalla piattaforma.

11. Facebook presenta Smart Speaker

No, non lo abbiamo dimenticato, il dispositivo elettronico quadrato e senza display, ossia gli altoparlanti da salotto che la società di Menlo Park era in procinto di lanciare ma ha poi momentaneamente bloccato per lo scandalo Cambridge Analytica. Ancora avvolte nel mistero le funzionalità dell’oggetto il cui brevetto risale al 2016.

week in social

L’obiettivo di Facebook era quello di lanciare la sfida ai prodotti già presenti sul mercato, in primis Amazon Echo e Google Home, a cui si è aggiunto l’HomePod di Apple e lo speaker di Samsung. La volontà di Facebook sarebbe comunque quella di lanciare i nuovi prodotti entro la fine dell’anno.

12. Facebook e il blocco delle app

Facebook ha anche modificato i token di accesso alle app, chiedendo un rinnovo ogni 90 giorni con il consenso della persona che utilizza l’app. In poche parole, annuncia Facebook, tra il 9 e il 21 Aprile, i token degli utenti che non si sono connessi attivamente all’app negli ultimi 90 giorni scadranno.

Ma per le app su Facebook una vera valanga di alt è arrivata a partire dal 31 luglio. Facebook ha infatti annunciato di aver bloccato l’accesso alla sua interfaccia di programmazione delle applicazioni per centinaia di migliaia di app, più o meno attive, che non si sono adeguati alla revisione annunciata a maggio durante la conferenza degli sviluppatori. La revisione implicava la firma di nuovi contratti sulla raccolta dei dati degli iscritti e una nuova verifica dell’app.

LEGGI ANCHE: Facebook blocca l’accesso alla piattaforma a centinaia di migliaia di app

Week in Social: nuove stories per Facebook, Instagram e Snapchat

13. Nuovi strumenti per le Stories

Per competere con Snapchat e offrire agli utenti più giovani un modo semplice e originale per creare e disegnare il mondo, negli ultimi giorni Facebook ha annunciato che introdurrà nuovi strumenti alle Stories: la realtà aumentata e la funzione Boomerang.
Grazie alla nuova funzione di realtà aumentata di disegno in 3D, sarà quindi possibile scarabocchiare il mondo intorno a te, e conservare i tuoi schizzi e graffiti sullo schermo, aggiungendo i disegni in 3D prima o mentre registri. Secondo quanto dichiarato da Facebook, potrebbero essere introdotti nuovi pennelli, e dovresti riuscire a identificare angoli e oggetti presenti in una stanza per creare grafiche 3D ad hoc.

Sempre nell’ottica di far funzionare meglio le Stories, presto potrai creare Boomerang e video clip animati attraverso la fotocamera di Facebook. Inoltre pare la piattaforma stia testando nuove funzionalità come icone più grandi con le anteprime delle Stories in cima al feed di notizie.

14. Il dating su Facebook

Tra gli annunci che hanno suscitato il maggior clamore del pubblico durante l’ultimo evento annuale di Facebook, c’è stata l’introduzione di Dating. Una sorta di Tinder made in Facebook. Prima della presentazione, Zuckerberg ha affermato che “ un matrimonio su tre negli Stati Uniti avviene grazie a un incontro online. E noi non abbiamo ancora costruito uno strumento per il dating“. L’annuncio ha risuonato con un vero e proprio messaggio di sfida nei confronti di Tinder, che subito dopo la notizia ha subito un crollo in borsa del 22%.

LEGGI ANCHE: Facebook si “tinderizza”: arriva la funzione Dating

ninja

15. Gli annunci nelle Stories

Dopo mesi di sofferenza finalmente le Stories sulla piattaforma hanno iniziato a riscuotere un discreto successo, raggiungendo mediamente 150 milioni di utilizzatori al giorno. Per questo l'azienda ha deciso che era è arrivato il momento per monetizzare lo strumento e introdurre gli annunci pubblicitari anche qui. La fase di test dell'aggiornamento è partita in Stati Uniti, Messico e Brasile, dove gli utenti hanno cominciato a imbattersi in mini-video ADV non cliccabili, della durata compresa tra 5 e 15 secondi, che se vogliono possono skippare.

16. Ancora musica

Facebook ha lanciato una nuova funzione chiamata Lip Sync, molto simile alla celebre app Musical.ly. Il nuovo Lip Sync Live di Facebook consente agli utenti di scegliere una canzone famosa o una hit del momento per cantare in playback durante un video live.

liplive facebook

Per poter sfruttare questa nuova funzionalità basta fare un tap sull’apposita icona Lip Sync Live che si trova nella schermata della diretta, selezionando successivamente la canzone che si vuole cantare e premendo il tasto play e seguire il testo della canzone che si vuole cantare.

17. Facebook Memories

Il social Network di Menlo Park ci conosce bene e per rendere la nostra esperienza sulla piattaforma ancora più piacevole e soddisfacente, ha lanciato Memories, espandendo – di fatto – con le memorie degli amici il servizio già esistente conosciuto come “Accadde oggi”.

Social - Facebook

Ma cosa ha di più Memories? La vera novità è che si parla di una vera è propria storyline parallela a cui si accede tramite questo link: www.facbeook.com/memories. Si apre subito una diversa e parallela bacheca in stile viaggio nel tempo in cui all’utente vengono riproposti post e foto pubblicati nel giorno in questione ma negli anni precedenti.

18. La feature anti-spoiler

Facebook ha iniziato a testare una nuova funzione anti-spoiler: gli utenti potranno selezionare una keyword che non sarà visualizzata sulla propria bacheca per 30 giorni, permettendo così a chiunque vorrà di restare all’oscuro del finale di una serie TV o del risultato di una partita che non si è potuta vedere a tempo debito.

Facebook spoiler

19. Il caso Cambridge Analytica

L'anno di Facebook, non possiamo dimenticarlo, si è aperto con uno scandalo relativo alla privacy degli utenti e proprio da qui sono nate molte delle ultime novità. Un tentativo di mettersi al riparo da ulteriori possibili polemiche e problemi, che hanno comunque causato due disastrosi trimestri per la società.

---

Per ricordare passo passo cosa è successo puoi leggere:

Terremoto Cambridge Analytica, Facebook perde miliardi in borsa. E Zuckerberg tace

Cambridge Analytica, Zuckerberg rompe il silenzio: sono responsabile di quanto è successo

Il CEO di Apple dice la sua su Cambridge Analytica e lo scandalo che ha travolto Facebook

Manipolare gusti e opinioni sui social, dopo lo scandalo Cambridge Analytica

Cambridge Analytica, i giorni di Mark Zuckerberg: cosà dirà al Congresso

Cambridge Analytica: Zuckerberg – Congresso 1 a 0. E Wall Street ci mette la firma

Il Garante della Privacy: Cambridge Analytica è la punta di un iceberg, ma le democrazie vinceranno

Anche Twitter ha venduto i dati ad Aleksandr Kogan dello scandalo Cambridge Analytica

Mark Zuckerberg va a Bruxelles a spiegare cosa è successo con Cambridge Analytica

Per controllare di non esserti perso niente di importante finora e per un check di tutto quello che devi sapere

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY