Case study

I rischi di diventare trend topic su Twitter, il caso di Perla Tiziana

All'improvviso può capitare di ritrovarsi come argomento più twittato del momento, ecco cosa possiamo imparare da questo fenomeno social

Martina Bellani 

social media manager @SoSimple

Come diventare Social Media Manager? Scopri il Master Online in Social Media Marketing + Factory di Ninja Academy: impara la teoria online e mettiti alla prova lavorando come se fossi nel Social Media Team di Ceres!

Cosa serve per diventare una web star?

Sicuramente i social consentono lo sviluppo di una community senza restrizione che, se sviluppata con un preciso storytelling che può essere personale quando si tratta di blogger o più riferito alla mission e vision se si tratta di brand, e che può portare a grandi risultati.

Se ci pensiamo, non ci sono limiti oggettivi: l'utilizzo giusto di un hashtag su Instagram ti consente di massimizzare la copertura e arrivare ovunque, anche a farti vedere da un profilo oltre oceano; un tweet su un programma in onda in quel momento, può essere retwittato da un personaggio famoso e guadagnare mille retweet, con auspicato aumento di follower.

Tutto questo preambolo per l'affermazione di una futura web star accade solitamente come premio per dei contenuti di valore, intenso non come valore assoluto, ma in relazione al topic, alla community, al target e al proprio storytelling.

Ma che cosa succede se succede senza nessun apparente merito dal punto di vista dei contenuti?

Il caso di Perla Tiziana su Twitter

È di qualche settimana fa la notizia un personaggio che è stato nei TT su Twitter per una giornata intera e ha fatto parlare tutti: Perla Tiziana.

È tutto partito da un tweet del Vice Presidente del Consiglio Salvini, a cui un utente ha risposto invitandolo a non utilizzzare il pollice opponibile per twittare opinioni opinabili.

1531302231_tweet-spataro

In questo contesto è successo qualcosa che ha fatto crescere esponenzialmente la visibilità dell’utente Perla Tiziana: molto risentita dall’attacco per i “pollici opponibili” al Ministro degli Interni, ha cominciato a dimostrare il suo disappunto. Come? Twittando prima questo...

1531302197_tiziana2

Qualche ora dopo moltissimi utenti si accorgono di essere bloccati; niente di strano in realtà, se non fosse che sembrava che tutti fossero bloccati, nessuno escluso. Personaggi famosi, utenti anonimi, utenti medi e utenti molto seguiti: tutti vittima del blocco ossessivo di Perla Tiziana.

Ogni utente ha quindi dimostrato il suo stupore twittando con l’hashtag #perlatiziana che è quindi diventato nel giro di poco un trending topic, vista anche la mole di persone coinvolte.

twitter caso perla tiziana

Come si diventa web star (per un giorno)

Nessun dubbio sull’ira della povera Tiziana, toccata per i commenti mossi a Matteo Salvini, ma la domanda che in tanti si sono fatti è stata: basta così poco per avere i riflettori puntati sul web?

In effetti sì. Per lo stesso principio descritto poco fa, solitamente accade che i riflettori vengano puntati su qualcuno o su qualcosa rispetto ai meriti contenutistici.

Qualcosa di inaspettato, di particolarmente brillante o completamente fuori dai binari, può portare a una copertura altissima, catturando l’interesse di moltissimi utenti. In questo caso, certo, il merito contenutistico di Perla Tiziana è da discutere, ma una cosa è certa: è stata notata. Perla Tiziana ha fatto qualcosa che ha colpito tantissimi utenti che di conseguenza hanno sentito la necessità di esprimere la loro opinione.

Questo è, in realtà, - sembrerà assurdo - uno dei principi fondamentali per la costruzione di una community sui social, tanto desiderata dai brand: parlare con le persone, dargli degli argomenti di discussione, ascoltarli e mettersi allo stesso livello, mantenendo il focus non sulle proprie caratteristiche come se fosse un monologo, ma dialogando.

Perla Tiziana, in un modo tutto suo, ha fatto esattamente questo: ha lanciato un topic, ha espresso la sua opinione, ha fatto discutere, ha fatto parlare di sé, in relazione alla sua community e ha fatto scalpore.

Personal Branding di qualche esperto di comunicazione? Un test? Un fake? Un utente semplicemente e davvero tanto risentito?

Non ci è dato saperlo. Quello che sappiamo è che da oggi, tutti si ricorderanno di lei, di Perla Tiziana.

L'utilizzo giusto di un hashtag su Instagram ti consente di massimizzare la copertura e arrivare ovunque, anche a farti vedere da un profilo oltre oceano

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY